SCUDETTO TRICOLORE PER L’ATLETICA CASONE NOCETO ALLA MARATONINA DI CREMONA

Era nell’aria che in casa Casone Noceto (Pr) si potesse finalmente festeggiare il primo tricolore del C.D.S. di Corsa su Strada, ovvero lo scudetto di Campioni Italiani della Corsa, che comprende anche la prova su pista dei 10000 metri, oltre alla Maratonina, Maratona e 10 Km, per raggiungere questo traguardo mancava ancora una prova l’ultima di Cremona nell’ambito della 12^ Maratonina Città di Cremona.

Nella città del Torrazzo erano in palio anche i titoli tricolori individuali e alla fine più che una festa è stato un tripudio dei colori gialloblù, perché oltre allo scudetto di Club sono arrivati anche due successi individuali, grazie alla vittoria nella gara di Taoufique El Barhoumi e quella ancor più prestigiosa della maglia tricolore da parte di Gianmarco Buttazzo, ai quali si è aggiunto il bronzo nella categoria Promesse di Michele Cacaci. La sfida dell’Atletica Casone per vincere lo scudetto tricolore era con il Running Club Futura di Roma, prima della prova cremonese il Casone Noceto vantava un vantaggio di poco più di 60 punti, ma tra successi e piazzamenti lo scudetto è arrivato “ufficioso”, (la Fidal deve dare la comunicazione ufficiale che potrà avvenire solo dopo la ricezione delle classifiche), un titolo frutto di un lavoro di equipe che premia non solo gli atleti, ma tutto lo staff dello squadrone di Noceto con primo tifoso il dott. Graziano Adami titolare della Casone azienda leader nel settore della plastica, azienda che lavora e da lavoro. Adami ha creduto e crede fortemente nello sport, una sorta di famiglia allargata l’ha definita nel pranzo festaiolo del dopo gara. Un titolo che arriva dopo il secondo posto del 2012, ma che potrebbe essere il primo di una lunga serie vista l’intenzione di rafforzare ulteriormente la squadra per la prossima stagione, nella Mezza di Cremona hanno contribuito alla vittoria finale questi piazzamenti: il 1° di El Barhoumi, il 5° di Buttazzo, poi il 16° di Nshimirimana, il 23° di Auciello, il 29° di Cacaci, il 30° di Buccilli, il 50° di Lyazali, il tutto in una Maratonina che visto ben 3280 classificati, la 4^ in Italia nel 2013 dopo la Roma-Ostia, Stramilano e Giulietta e Romeo-Verona. In sintesi la gara ha visto i successi di Taoufique El Barhoumi (Mar-Atl. Casone Noceto Pr) e Hellen Jepkurgat (Ken-Running C.Futura Rm), con titoli tricolori vinti da Gianmarco Buttazzo (Casone Noceto) e Claudia Pinna (Cus Ca) per il settore assoluto, a Yassine Rachik (Cento Torri Pv) e Sara Galimberti (Bracco Atl.) quelli del settore Promesse, questa di Cremona era anche l’ultima prova per il CDS di corsa su strada con scudetto tricolore vinto dall’Atl. Casone Noceto (uomini) e Runner Team 99 Volpiano (donne). Nel Triangolare Under23 di maratonina successi per l’Ialia (uomini) e Francia (donne) nel Triangolare Junior sui 10 Km doppietta dell’Italia, presenti i responsabili Fidal con il DT Massimo Magnani e il DT del giovanile Stefano Baldini, il primo non ha poi mancato di parlare con il romagnolo Michele Cacaci che sicuramente avrebbe fatto ancor più comodo alla squadra azzurra Under23 visto che dei convocati il solo Michele Palamini (Alpinistico Vertovese) ha preceduto il giovane talento cesenate allenato dal prof. Giorgio Reggiani. Il profilo e commento del neo tricolore di mezza “Gianmarco Buttazzo”: atleta pugliese nato a San Cesario (Lecce) classe 1977, quattro azzurro nel Challenge dei 10000 in pista, una ai Mondiali di Mezza nell’edizione che si svolse sulla distanza dei 20 km, sino all’inizio del 2013 vestiva la maglia del C.S. Esercito, dove comunque è rimasto nell’ambito lavorativo,  come impiegato presso il Centro Ippico Militare della Scuola di Cavalleria a Lecce, “mi sono ha preparato a casa senza alcun raduno in altura, come fanno tanti, sono di una felicità immensa non pensavo di farcela quando a 300 mt dal traguardo ho visto sulla piccola salita che portava in Piazza del Comune zona d’arrivo l’italo-marocchino Mohamed Laqouhai in difficoltà, ci ho messo anche l’anima per vincere un tricolore che mi ripaga di tanti sacrifici e dedico questo titolo alla mia piccola Sofia”, queste le parole a caldo nel dopo corsa di Buttazzo.

Classifica maschile: 1° El Barhoumi (Mar) 1.02’35”, 2° Rono (Ken) 1.02’47”, 3° Tiongik (Ken), 4° Silas (Ken) 1.03’23”, 5° Buttazzo(Camp.Ita) 1.03’25”, 6° Marhnaoui (Mar) 1.03’27”, 7° Laqoauhai 1.03’29”, 8° Tesfay (Eri) 1.03’29”, 9° Rachik (Camp. Ita Pr.) 1.03’30”, 10° B. Bii (Ken) 1.03’37”, 11° Palamini (P) 1.03’44”, 12° Gariboldi 1.03’52”, 13° Gualdi 1.04’06”, 14° Bona 1.05’12”, 15° Ngeno (Ken) 1.05’45”, 16° Nshimirimana 1.05’49”, 23° Auciello1.06’27”, 29° Cacaci  (P) 1.07’01”, 30° Buccilli 1.07’05”, 50° Lyazali1.08’34”.
N.B. in grassetto gli atleti dell’Atletica Casone Noceto

Classifica Femminile: 1^ Jepkurgat (Ken) 1.12’41”, 2^ Pinna 1.13’14” (6^ Ita 2013), 3^ Iozzia 1.13’52”, 4^ Toniolo 1.13.57”, 5^ Mukasakindi (Rwa) 1.14’55”, 6^ Dossena 1.15’09”, 7^ Gaggi 1.16’01”, 8^ Patelli 1.16’44”, 9^ Galimberti (C.Ita Pr.) 1.16’50”, 10^ Chelagat (Ken) 1.16’53”. 

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
SI TERRA’ DOMENICA 12 NOVEMBRE 2017 A MILANO LA TERZA EKIRUN
STEFANO VELATTA TOP RUNNER DELLA COAST TO COAST 59KM
Eyob Faniel correrà la 32^ Huawei Venicemarathon!
Abbigliamento Accessori Calzature
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli
CARBON ENERGIZED SUIT E DRYARN. ENERGIZE YOUR BODY
GARMIN FORERUNNER® 30, LA SEMPLICITÀ DI CORRERE