BEKELE BATTE DI UN SOFFIO FARAH ALLA GREAT NORTH RUN


Il pluricampione mondiale olimpico dei 5000 e dei 10000 metri Kenenisa Bekele ha festeggiato il debutto nella mezza maratona vincendo la grande sfida con Mo Farah e Haile Gebrselassie nella Great North Run in una giornata di pioggia e vento. Priscah Jeptoo, argento olimpico nella maratona e vincitrice dell’ultima maratona di Londra, ha conquistato il successo nella gara femminile davanti alle due fuoriclasse etiopi Meseret Defar e Tirunesh Dibaba in un eccellente 65’45”. Il tempo di Jeptoo é il terzo più veloce mai corso in ogni condizione dietro al 65’40” di Paula Radcliffe (Great North Run 2003) e al 65’44” di Susan Chepkemei stabilito nel 2001 a Lisbona ma non potrà venire omologato come record del mondo a causa del dislivello eccessivo del percorso da Newcastle a South Shields non conforme alle normative per la ratificazione del primato.
di Diego Sampaolo

Kenenisa Bekele partiva come “underdog”, parola britannica usata nel gergo dello sport britannico per indicare un atleta che non parte con i favori del pronostico. Tuttavia il campione etiope, oro olimpico a Pechino sui 5000 e sui 10000 e a Atene sui 10000, ha dimostrato di essere tornato in grandi condizioni dopo l’esclusione dalla squadra etiope per i mondiali di Mosca.

Bekele ha vinto allo sprint in 60’09” difendendosi dall’attacco nei 400 metri finali di Mo Farah che è stato preceduto di un secondo al termine di un duello bellissimo che ha infiammato il folto pubblico che ha affollato le strade di South Shields dove è situato l’arrivo della Great North Run.
Farah é stato il primo a congratularsi con Bekele. “Sono deluso per la sconfitta ma sono arrivato secondo dietro ad un grande campione come Bekele. E’ stato davvero straordinario. Quest’anno ero concentrato sui Mondiali e ho avuto poco tempo per prepararmi”, ha detto il popolare campione britannico.

Bekele sembrava tagliato fuori al 10 km quando Farah e Gebre lo hanno staccato al traguardo intermedio dei 10 km (passaggio in 28’58”) ma al 13 km si é ricongiunto al duo di testa. La gara si é decisa nell’ultimo miglio quando Gebre é rimasto staccato. Bekele ha preso un vantaggio di 15 metri ma negli ultimi 400 metri Farah ha iniziato una straordinaria rimonta. A 100 metri dalla fine sembrava che Farah potesse essere in grado di completare la prodigiosa rimonta ma Bekele é riuscito a difendere la vittoria per un secondo.

“E’ stata una gara straordinaria. Sono stato infortunato per tre anni ma nell’ultimo periodo sono riuscito ad allenarmi bene”, ha detto Bekele

Grazie alla doppietta iridata di Mosca Mo Farah é diventato il secondo atleta della storia in grado di detenere contemporaneamente i titoli olimpici e mondiali dei 5000 e dei 10000 metri insieme a Bekele.
Haile Gebrselassie, che ha corso in testa tirando la gara nella prima parte della gara, si é classificato ottimo terzo in 1h00’41”.

Priscah Jeptoo ha fermato il cronometro in 65’45”, tempo più veloce di cinque secondi rispetto al primato mondiale di Mary Keitany. Paula Radcliffe, che ha commentato la Great North Run per la BBC, corse in 65’40” nel 2003 a Newcastle ma il tempo non è stato omologato a causa del dislivello del percorso.

La gara femminile si é decisa al settimo miglio quando Jeptoo ha piazzato l’allungo decisivo con un parzila e in 4’42”. Jeptoo ha percorso la terza frazione dal 10 al 15 km in 15’03” e ha raggiunto il 15 km in 47’29” staccando in modo definitivo Meseret Defar. 

Jeptoo ha mancato di cinque secondi il record del percorso stabilito dieci anni fa da Paula Radcliffe con 65’40”

“Non mi aspettavo di correre così forte. Sono sorpresa del tempo finale.Il mio obiettivo é la Maratona di New York”, ha detto Priscah Jeptoo. 

“Non sono delusa. Io e Tirunesh abbiamo corso ai Mondiali ed eravamo stanche. Non abbiamo avuto abbastanza tempo per prepararci”, ha detto Meseret Defar

“Priscah é una grande atleta. Io e Meseret abbiamo corso bene. Ho corso la mia ultima gara della stagione”, ha dichaiarato Dibaba. 

La campionessa mondiale e olimpica in carica dei 5000 metri Meseret Defar, alla terza mezza maratona della sua carriera, ha vinto il primo duello sulla distanza con la grande rivale e connazionale Tirunesh Dibaba fermando il cronometro in 66’09”. Dibaba, campionessa mondiale dei 10000 a Mosca e oro olimpico a Londra, ha tagliato il traguardo in terza posizione in 66’56”.

La Great North Run da Newcastle upon Tyne a South Shields, ha visto la partecipazione di 53000 podisti che hanno affollato le strade in un bel clima di festa nonostante la pioggia,il vento e una temperatura di 12°C.  

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
E’ record italiano sui 5km per Sara Dossena
Doping: Sonia e Valentina, 2 ragazzine sospese per doping. Un caso per un metabolita della Cocaina!
Valeria Straneo e Peter Ndorobo i campioni della 12^ Gensan Giulietta&Romeo Half Marathon
Freelifenergy
La tua maratona: i consigli di Freelifenergy per gestirla al meglio.
Marathon des Sables è più semplice con i consigli di Freelifenergy
Freelifenergy ti invita per sabato 12 al Meeting MDS 2019
#pastaparty
2^ parte, l’Approfondimento sulla Terre di Siena Ultramarathon 2019.
Su Canale 3, l’Approfondimento sulla Terre di Siena Ultramarathon 2019. 1^ parte
A #pastaparty si parla di Vibram e Five fingers