IL RIENTRO DI ANDREW HOWE AL DECANATION DI VALENCE

L’atletica italiana ritrova Andrew Howe che torna a gareggiare in maglia azzurra in occasione del Decanation in programma oggi pomeriggio a Valence sulle rive del Rodano tre anni dopo l’ultima apparizione con la nazionale agli Europei 2010 di Barcellona.
di Diego Sampaolo

Al Decanation parteciperanno oltre all’Italia anche le rappresentanti degli Stati Uniti, della Francia, della Germania, della Russia, di Cuba, della Rappresentativa dei Balcani e di una selezione scandinava.
Andrew Howe gareggerà fuori gara nel senso che dispensato dall’obbligo di portare punti alla squadra come concordato con il Direttore Tecnico Massimo Magnani. Alessio Guarini, campione italiano agli Assoluti di Milano con 8.00 metri, avrà il compito di portare punti per l’Italia.
Nella sua ultima gara in azzurro Howe si classificò al quinto posto agli Europei di Barcellona con 8.12m, mentre la sua ultima gara disputata è stato il 200 metri al meeting di Pergine Valsugana nel Luglio 2012. Nella sua carriera Howe vanta la medaglia d’oro agli Europei di Goteborg all’aperto, il titolo europeo indoor di Birmingham 2007, l’argento ai Mondiali all’aperto  di Osaka 2007 e i titoli mondiali juniores dei 200 e del salto in lungo a Grosseto 2004.  
La gara del lungo sarà una delle competizioni di maggiore spessore tecnico perché vedrà al via il campione del mondo del salto triplo Teddy Tamgho e il campione olimpico del triplo Christian Taylor. Tamgho è stato uno dei grandi protagonisti della finale del triplo di Mosca 2013 dove è diventato il terzo uomo della storia oltre il muro dei 18 metri con 18.04. Nel lungo vanta un personale di 8.01 a livelo indoor. Taylor, quarto a Mosca con 17.20, ha vinto i Mondiali di Daegu con 17.96 e le Olimpiadi di Londra con 17.81 e l’argento ai Mondiali Indoor di Istanbul. Nel lungo ha un personale di 8.19m.
Howe sarà la punta della squadra italiana che presenta una squadra molto giovane e piena di debuttanti con ben cinque under 23. Si tratta del velocista della Riccardi Giovanni Galbieri, medaglia di bronzo ai Mondiali allievi di Bressanone 2009 sui 100 metri, Simone Falloni dell’Aeronautica, buon quarto nel martello agli Europei Promesse di Tampere, il campione italiano dei 110 ostacoli Hassane Fofana, Davide Re sui 400 metri e il pesista Daniele Secci. L’Italia potrà contare sull’esperienza di Micol Cattaneo sui 100 ostacoli, sul bergamasco Michele Oberti, campione italiano degli 800 metri a Milano lo scorso Luglio e sulla lunghista Tania Vicenzino. Micaela Mariani, campionessa italiana a Milano nel lancio del martello, sarà seguita a Valence dal suo tecnico Nicola Vizzoni che debutterà da coach in una trasferta internazionale.
Saranno numerose le stelle del Decanation. Oltre a Tamgho e Taylor nel lungo saranno da seguire Ryan Wilson s Sergey Shubenkov, argento e bronzo sui 110 ostacoli ai Mondiali di Mosca, Brigetta Barrett, argento mondiale e olimpico del salto in alto femminile, lo statunitense Nick Symmonds, argento a Mosca e vincitore a Zurigo sugli 800, la campionessa mondiale e olimpica del lancio del martello Tatyana Lysenko

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
EKIRUN 2017 PER IL TERZO ANNO IL SOL LEVANTE ILLUMINA MILANO
TUTTE LE GARE FIRMATE TDS DI DOMENICA 19 NOVEMBRE
PISAMARATHON: A 40 GIORNI, SUPERATA QUOTA 2000 ISCRITTI
Abbigliamento Accessori Calzature
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli