CINQUE CAMPIONI MONDIALI IN GARA A PADOVA – TUTTE LE STELLE IN GARA ALLO STADIO EUGANEO

Nesta Carter
a Padova nel 2012 (Fonte
Organizzatori)
Sarà un Meeting di Padova grandi firme quello che andrà in scena domani sera dalle 19 alle 21 allo Stadio Euganeo. Nella città del Santo convergeranno tantissimi grandi campioni reduci dai Mondiali di Mosca e dal Meeting di Zurigo. In tutto ci saranno cinque medaglie d’oro di Mosca (Lashawn Merritt, Ksenya Ryzhova e Antonina Kryvoshapka, Carrie Russell e Nesta Carter) e venti finalisti di Mosca.
di Diego Sampaolo

Le stelle che accenderanno la magina notte dell’Euganeo saranno il campione mondiale di Mosca dei 400 metri Lashawn Merritt, Aries Merritt, primatista mondiale e campione olimpico dei 110 ostacoli, il due volte campione olimpico dei 400 ostacoli Felix Sanchez, il bronzo iridato e argento olimpico del salto triplo Will Claye e il campione olimpico e mondiale della staffetta 4×100 Nesta Carter.
Lahsawn Merritt arriva a Padova dopo lo straordinario 43”74 con il quale ha vinto il titolo mondiale dei 400 a Mosca e le vittorie in Diamond League a Stoccolma e a Zurigo. Al Weltklasse Merritt ha batuto Kirani James fermando il cronometro in 44”13. In pista troverà il semifinalista mondiale di Mosca Matteo Galvan, uno dei migliori azzurri della rassegna iridata per aver disputato con onore anche le staffette 4×100 e 4×400. Galvan e Merritt si allenano insieme negli Stati Uniti sotto la guida di Loren Seagrave e condividono un appartamento.
Sui 110 ostacoli ci sarà l’altro Merritt, Aries, che dopo lo splendido 2012 coronato dal titolo olimpico a Londra e dal record mondiale di 12”80 stabilito a Bruxelles, ha vissuto un 2013 difficile condizionato da un infortunio muscolare. Merritt, otto volte sotto i 13 secondi, torna a Padova sette anni dopo la prima apparizione allo Stadio Euganeo da campione mondiale juniores nel 2006 dove si classificò secondo  alle spalle di Dayron Robles. Merritt insegue il record del meeting detenuto da Jason Richardson e Mark Crear con 13”18. Tutti i grandi protagonisti dei 110 ostacoli dell’ultimo decennio Liu Xiang, Dayron Robles, Aries Merritt e Jason Richardson sono passati da Padova nella recente storia di questo meeting.
Un altro graditissimo ritorno é quello del due volte campione olimpico dei 400 ostacoli Felix Sanchez che gareggiò all’Euganeo nel 2006 e nel 2007. Nel 2006 la sua vittoria all’euganeo sull’allora campione mondiale Bershawn Jackson segnò la rinascita dopo un periodo difficile culminata qualche anno dopo con il secondo titolo olimpico a Londra 2012 da lui dedicato alla nonna scomparsa nel 2008 alla vigilia delle Olimpiadi di Londra. “A Padova devo tantissimo. Questo meeting mi ha aiutato a ripartire dopo l’infortunio. Padova mi ha portato fortuna. Voglio continuare fino alle Olimpiadi di Rio 2016 per disputare la mia quinta Olimpiade, un’impresa davvero unica nel panorama dei 400 ostacoli”, ha detto Felix Sanchez alla Conferenza stampa di presentazione di Giovedì.
Nesta Carter, bronzo a Mosca sui 100 e campione olimpico e mondiale con la 4×100 giamaicana, torna sulla pista amica di Padova dove lo scorso anno realizzò il primato del meeting con 10”09. La Giamaica è pronta a dominare lo sprint anche al femminile con la sprinter Carrie Russell, che dopo l’oro mondiale di Mosca, ha fermato il cronometro in 10”98 al Weltklasse di Zurigo precedendo di quattro centesimi di secondo la statunitense Alexandria Anderson, settima nella finale mondiale di Mosca, e velocista accreditata di un personale di 10”91. In gara anche i velocisti azzurri Fabio Cerutti, delmas Obou, campione italiano assoluto e under 23 e Audrey Alloh, reduce dalla staffetta 4×100 dello Zurich Trophy a Zurigo.
Tra gli altri azzurri di spicco sarà  da seguire Libania Grenot, che ha mancato la finale iridata per appena 13 centesimi di secondo con 50”47 e si è classificata seconda al DN Galan di Stoccolma in 51”43. Libania cercherà un tempo di valore in un meeting che lo scorso anno le regalò la seconda migliore prestazione italiana di sempre con 22”85. Libania sarà opposta alle russe Ksenia Ryzhova Ryzhova (personale di 49”80 quest’anno) e Antonina Krivoshapka, medaglie d’oro con la staffetta 4×400 ai Mondiali di Mosca oltre che alla medaglia d’argento della 4×400 Jessica Beard.  
Nel salto triplo Fabrizio Schembri, ottavo nella finale dei Mondiali di Mosca, sarà opposto al giovane statunitense Will Claye, argento olimpico e bronzo a Mosca con 17.52.
La campionessa italiana dei 100 ostacoli e dei 200 metri Marzia Caravelli e la seconda degli Assoluti Micol Cattaneo avranno un compito difficile contro la medaglia di bronzo olimpica dei 100 ostacoli Kellie Wells.
Sulla pedana del lancio del peso le stelle saranno il bronzo di Mosca Dylan Armstrong e il campione del mondo di Berlino Christian Cantwell.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Risultati: il grande week end di running firmato TDS
Timing Data Service presenta la sua due giorni di running: 25-26 novembre
Federica Dal Rì conquista il tricolore e l’Agsm Veronamarathon
Abbigliamento Accessori Calzature
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli