PASSERELLA DI CAMPIONI E DI AMATORI: 18 NAZIONI PER LA MARCIALONGA RUNNING

Marcialonga: che si tratti di Skiing, Cycling o Running non cambia, sono sempre eventi di successo e dai grandi numeri. Per la versione podistica della celebre granfondo invernale, la Marcialonga Running di domenica 1 settembre, si sono già raggiunti i 1.400 iscritti e gli uffici del comitato organizzatore sono in pieno fermento per gestire le continue richieste di partecipazione.

L’11.a edizione della rassegna estiva scatta domenica alle 9,30 dal centro di Moena, in Val di Fassa, riproponendo il classico tracciato di 25,5 km con arrivo in Viale Mendini a Cavalese, stessa location fiemmese dove a gennaio si conclude la gara di sci di fondo.
Questi sono gli ultimi giorni di attesa prima dello start, giorni “caldi” per le iscrizioni, incrementate soprattutto dalle conferme dei “big”. Dopo le recenti adesioni dei due keniani Isaac Toroitich Kosgei e Micah Kiplagat Samoei e della tre volte campionessa italiana di maratona Ivana Iozzia, proprio in queste ultime ore sono arrivate le conferme di Eliana Patelli, vincitrice delle ultime due edizioni, di Salvatore Concas, protagonista di tante gare podistiche, dei fondisti Fulvio Scola ed Eugenia Bitchougova, ma in particolare quella del marocchino Lahcen Mokraji, autore di un buon 1h01.37 alla half marathon Roma-Ostia lo scorso febbraio.
Ci sarà un parterre cosmopolita con atleti provenienti da 18 nazioni, e i pretendenti al podio si fanno sempre più numerosi. Oltre ai corridori africani, sono della partita Massimo Leonardi, Hermann Achmüller, Alberto Mosca, Franco Chiera, Claudio Grasso Silvestro, ma la competizione si annuncia elettrizzante anche al femminile. La slovena Alexandra Fortin è l’incognita della gara. I suoi personali sono di tutto rispetto, ma oltre che con la Iozzia dovrà vedersela con la Bergamo e la Ricci, ed ora anche con la Patelli.
Rimane il fatto che la Marcialonga Running, gara di massa come le “sorelle” di sci e di ciclismo, è aperta ai tanti amatori dello sport, per i quali è stata creata. Le proiezioni danno un parterre ricco di almeno 1500 runners.  
Come detto, lo start della gara è fissato a Moena, i concorrenti scenderanno poi verso Predazzo, attraversandone il centro e la piazza SS Filippo e Giacomo dove sarà collocata la zona di spugnaggio. Successivamente il tracciato porterà verso Ziano di Fiemme, Panchià, Lago di Tesero e Masi di Cavalese, per salire infine verso Cavalese nei 3 km di ascesa finale, ciliegina sulla torta delle fatiche di giornata.
Quella in arrivo sarà insomma una domenica di sport a 360°, e insieme ai runners “grandi” saranno in gara anche le giovani promesse del podismo, ovvero i ragazzi dai 6 ai 12 anni chiamati a concorrere nella sempre apprezzata Minirunning, in partenza da Cavalese alle 10.00 su un mini-percorso di 600 metri.
La Marcialonga Running verrà anche animata da tante sfide in una, per quanti partecipano alla Combinata Punto3 Craft, la cui classifica verrà chiusa proprio dalla gara podistica dopo le due tappe della Marcialonga invernale e della Cycling Craft.
Nel frattempo Rai Sport1 ha confermato la messa in onda della sintesi di 30’, giovedì 5 settembre alle ore 23.00.
Le iscrizioni sono in corsa fino alla vigilia di sabato 31 agosto.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Risultati: il grande week end di running firmato TDS
Timing Data Service presenta la sua due giorni di running: 25-26 novembre
Federica Dal Rì conquista il tricolore e l’Agsm Veronamarathon
Abbigliamento Accessori Calzature
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli