LIVIGNO, KIMATHI E BERESOVA VINCONO LA STRALIVIGNO

È stata una Stralivigno firmata Kenia e Slovacchia quella che si è svolta oggi a Livigno. 1.000 i runners in gara nella mezza maratona di corsa in montagna, gara internazionale FIDAL. 
Su tutti la vittoria è andata al keniota Kenneth Kimathi Kithinji e all’outsider slovacca Katarina Beresova, che ha battuto la maratoneta azzurra Ivana Iozzia. Infortunata l’atleta di casa Marianna Longa.


Podio tutto keniota per la 14esima edizione della Stralivigno, che si è svolta oggi pomeriggio a Livigno in condizioni di cielo sereno, a una temperatura di 26 gradi e con un leggero vento che ha accompagnato tutto lo svolgimento della gara.
Kenneth Kimathi Kithinji (classe ’90) ha vinto in 1.12.42, precedendo i connazionali Robert Panin Surum e Wangari Peter Chege, dando così vita al terzo podio targato Kenia e alla settima vittoria keniota nella storia della Stralivigno. 

 

Primo degli italiani è stato il reggiano Daniele Simoncelli (classe ’85), che si è piazzato quinto, mentre è da segnalare il  quarto posto dell’atleta marocchino Lhoussaine Oukhrid, che si è iscritto 5 minuti prima dello start ufficiale e che ha corso in condizioni di Ramadan.
In campo femminile la slovacca Katarina Beresova (classe ’87) ha vinto in 1.24.41, precedendo largamente la maratoneta azzurra Ivana Iozzia, alla sua ottava partecipazione alla Stralivigno con all’attivo quattro vittorie, e la piemontese Cristina Dosio
Non ha concluso la gara l’ex fondista azzurra Marianna Longa, atleta di Livigno che si è aggiudicata ben cinque volte la Stralivigno, che si è ritirata prima del settimo chilometro a causa di un infortunio al tendine d’Achille.

 

Il traguardo volante, a 2 km dal via nei pressi della Latteria di Livigno, è stato vinto da Ivana Iozzia e dal keniota Robert Panin Surum.

Classifiche ufficiali definitive a breve on-line sul sito www.stralivigno.it
 

Il percorso, quest’anno rinnovato con partenza e arrivo all’Aquagranda Wellness Park, è risultato più morbido e “corribile” rispetto alle precedenti edizioni, con i vincitori che hanno fatto la differenza nei tratti in salita e sul tratto finale, molto filante.

 

Nella staffetta si sono imposti Davide Trentin/Marco Peloniin 1.27.10 davanti a Bernardo Sassella/Gianni Caspan e a Venanzio Compagnoni/Elisa Compagnoni. Nella gara non competitiva ha tagliato per primo il traguardo Heikki Korpela davanti a Kristopher Casati e a Mikko Koutaniemi.
Le dichiarazioni dei vincitori:
Kenneth Kimathi Kithinji
“Quella di oggi è stata la mia migliore gara in Italia e sono molto orgoglioso del mio risultato. La settimana scorsa ho partecipato alla Arco Mountain Running, ma piazzandomi al secondo posto, invece Livigno mi ha regalato la gioia della vittoria”.
Katarina Beresova
“Per me la Stralivigno è stata un ottimo training, domani torno in Slovacchia e tutto questo sarà un ottimo bagaglio per i prossimi impegni che mi vedono impegnata anche a livello europeo nelle gare di corsa in montagna”.
In rappresentanza di Livigno, hanno onorato la Stralivgno con la partecipazione alla gara anche il Presidente dell’Azienda di Pomozione Turistica, Luca Moretti, l’Assessore al Turismo, Marco Cola e don Stefano Bianchi.
Domani alle ore 9.30 parte da Plaza Placheda la Mini Stralivigno, che vede ai nastri di partenza circa 200 piccoli runners fino ai 17 anni di età, suddivisi in otto categorie su percorsi che variano dai 100 metri ai 2 chilometri.

L’appuntamento per la 15esima edizione della Stralivigno è già fissato per il 26 luglio 2014.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
ANNA E LA SUA MARATONA DI VENEZIA: 42K DA CORRERE CON IL SORRISO
ALLA SCOPERTA DELLA LUCCAMARATHON 2017
2 MESI ALLA MARATONA DI PISA: SCOPRIAMO I PROGETTI CHARITY
Abbigliamento Accessori Calzature
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli
CARBON ENERGIZED SUIT E DRYARN. ENERGIZE YOUR BODY
GARMIN FORERUNNER® 30, LA SEMPLICITÀ DI CORRERE