GLI ASSOLUTI DI MILANO NEL TEATRO DELL’ATLETICA



Saranno 1100 atleti in gara, tre giorni di gare e 44 titoli italiani in palio. Ecco soltanto alcuni dei numeri degli Assoluti presentati stamattina alla Sala Appiani di Milano.
Tanti milanesi andranno in vacanza, molti negozi saranno chiusi per ferie ma Milano resterà aperta all’atletica come ha detto alla presentazione Gianni Mauri, che sarà lo speaker della manifestazione insieme al giornalista lombardo Walter Brambilla durante la tre giorni milanese.
di Diego Sampaolo

Fervono i preparativi in vista del massimo appuntamento dell’atletica italiana che scatta Venerdì pomeriggio alle 15 con le prove multiple che vedranno tra i protagonisti il campione italiano Michele Calvi.
Alla presentazione della rassegna tricolore ha presenziato il Sindaco di Milano Giuliano Pisapia che ha espresso parole di elogio nei confronti dell’atletica e dell’Arena. “Milano ha la Scala, il teatro della musica e l’Arena é il teatro dello sport milanese”,

“Milano è la sede ideale per iniziare un percorso virtuoso. Vorremmo che Milano risentisse degli effetti positivi dell’Expo ma anche l’inizio di un percorso che porti all’organizzazione di manifestazioni internazionali come i Campionati Europei di cross nel parco di Monza”, ha detto Alfio Giomi, Presidente della Fidal.

Maria Grazia Vanni, Presidente del Comitato Organizzatore, ha espresso parole di gratitudine nei confronti dei volontari. “Vedere lavorare 200 volontari mi commuove. Sarebbe bello che l’atletica milanese tornasse a Milano. Ci stiamo lavorando e speriamo di riuscirci per l’Expo 2015”.

Alla presentazione hanno preso parte anche quattro atleti lombardi Fabrizio Schembri (salto triplo), Micol Cattaneo (100 ostacoli), Marta Milani (800 metri) e il vice campione europeo juniores dei 110 ostacoli Lorenzo Perini, autore del nuovo primato italiano con 13”30 nella rassegna continentale under 20 di Rieti

“Agli Assoluti è sempre importante vincere, speriamo anche di ottenere un buon tempo e speriamo che negli 800 con Serena Monachino e Isabella Cornelli si finisca con un podio tutto bergamasco”, ha detto Marta Milani
Con Marzia Caravelli sarà una supersfida come al Golden Gala: stavolta però sono io a giocare in casa”., ha detto Micol Cattaneo.
Sono campione uscente nel lungo ma punterò tutto sul triplo contro avversari di alto livello)”, ha detto Schembri.

“Gli Europei a Rieti sono stati un’esperienza fantastica sia per i risultati sia per il clima “respirato” in Nazionale. All’Arena affronterò gli ostacoli da 106 centimetri: in questa gara sono il “piccolo” della situazione”, ha detto Lorenzo Perini
Il manifesto della rassegna tricolore recita “Più in alto con l’atletica” e non è un caso che la gara clou di Milano 2013 sarà proprio quella del salto in alto femminile con la fresca campionessa europea under Alessia Trost. La giovane ragazza di Pordenone allenata da Gianfranco Chessa ha superato la misura di 1.98 in occasione del successo continentale di Tampere diventando la terza donna di sempre in Italia dopo il record italiano di Antonietta Di Martino (2.03), il 2.01 di Sara Simeoni e a pari merito con l’1.98 di Antonella Bevilacqua.

Sulla pedana milanese saranno presenti Chiara Vitobello, ottava nella gara di Tampere, e la medaglia d’argento dei Mondiali allievi Erika Furlani.
Nel salto triplo maschile privo di Fabrizio Donato e Daniele Greco che stanno rifinendo la preparazione in vista dei Mondiali di Mosca il favorito sarà il Carabiniere di Rovellasca Fabrizio Schembri che in questa stagione si é classificato quarto al Golden Gala con 16.85 e ha saltato 7.82 nel lungo. Il triplo femminile vivrà sullo scontro generazionale tra Simona La Mantia, campionessa europea indoor di Parigi 2011 e bronzo a Goteborg 2013, Ottavia Cestonaro, freschissima campionessa europea juniores a Rieti con 13.41 m che le ha permesso di passare dal sesto al primo posto all’ultimo tentativo, e Dariya Derkach, vice campionessa europea under 23 a Tampere, che ha ottenuto la qualificazione per Mosca nel salto in lungo grazie al 6.67.

Molto interessanti anche le gare degli ostacoli. Marzia Caravelli, vincitrice dei Giochi del Mediterraneo, doppierà sui suoi 100 ostacoli dove vanta uno stagiona ledi 12”95 stabilito a Bellinzona e sui 200 metri. Sui 100 ostacoli mancherà la primatista italiana Veronica Borsi che sta finalizzando l’appuntamento dei Mondiali dopo qualche acciacco fisico. In gara anche la comasca Micol Cattaneo, che in questa stagione si è espressa ad ottimi livelli correndo in 13”02 mancando di quattro centesimi di secondo il primato personale stabilito nel 2008 alla Coppa Europa a Annecy.

Il lombardo Lorenzo Perini, freschissima medaglia d’argento e primatista italiano juniores agli Europei Under 20 di Rieti, affronterà il suo primo grande impegno sugli ostacoli da senior contro il primatista italiano e tre volte campione nazionale Emanuele Abate e l’argento degli Europei Indoor Paolo Dal Molin, al rientro dopo un infortnio che l’ha tenuto fermo dopo l’eccellente stagione indoor culminata con il secondo posto di Goteborg e il primato italiano sui 60 ostacoli (7”51) ottenuto nella finale continentale.

Sarà lotta aperta per i posti per la staffetta 4×100 maschile con tanti pretendenti alla maglia azzurra. Tra questi il bronzo degli Europei Indoor di Goteborg Michael Tumi, il campione italiano uscente Fabio Cerutti, il milanese Simone Collio, campione italiano nel 2009, Jacques Riparelli e gli under 23 Delmas Obou e Francesco Basciani, primo e secondo ai Campionati Italiani Promesse di Rieti con 10”27 e 10”32. Tra i favoriti sui 200 l’emergente Enrico Demonte, che si è guadagnato il posto per Mosca sui 200 metri grazie al 20”45 di Chaux de Fonds, Davide Manenti, che ha portato il personale a 20”60 in questa stagione, il finalista europeo Diego Marani e il giovane Eseosa “Faustino” Desalu, quinto agli Europei Juniores e terzo con la 4×100.

Matteo Galvan, vincitore ai Giochi del Mediterraneo in 45”59 (primato personale), avrà come avversari principali sul giro di pista Michele Tricca, Marco Lorenzi e Lorenzo Valentini, che hanno vinto la medaglia di bronzo agli Europei Under 23 di Tampere con la staffetta 4×400. Giordano Benedetti, sesto delle liste italiane all-time con l’1’44”67 realizzato al Golden Gala, effettuerà un test sui 400 metri.

Sui 100 e sui 200 l’attenzione sarà sulla giovane veronese di origini ghanesi Gloria Hooper, medaglia di bronzo sui 200 e nella 4×100 a Tampere. Oltre alla Hooper saranno in gara anche la vincitrice dei Giochi del Mediterraneo Ilenia Draisci, la finalista mondiale universitaria Audrey Alloh, la finalista degli Europei Under 23 Irene Siragusa e le altre componenti della staffetta 4×100 bronzo a Tampere Laura Gamba e Martina Amidei.

Chiara Bazzoni, campionessa dei Giochi del Mediterraneo, parte come favorita sui 400 contro la seconda classificata della rassegna di Mersin Maria Benedicta Chigbolu.
Yarisleidis Pedroso sarà eleggibile per la maglia aurra a partire da Dicembre ma sarà regolarmente in gara all’Arena contro l’italo-americana Jennifer Rockwell, che è stata convocata per i mondiali di Mosca, Manuela Gentili e la specialista delle prove multiple Francesca Doveri.

Da seguire con particolare attenzione in chiave giovanile la sfida tra le due giovani astiste laziali Sonia Malavisi e Roberta Bruni, rispettivamente terza e quinta agli Europei Juniores di Rieti sulla pedana milanese che nel 2009 regalò il primato italiano di Anna Giordano Bruno che saltò 4.60 nella precedente edizione degli Assoluti disputatasi nel capoluogo lombardo. Malavisi detiene la migliore prestazione europea dell’anno a livello juniores e il record italiano under 20 con 4.42. Bruni cercherà di riscattare la delusione per il quinto posto agli Europei dove sperava di poter salire sul podio a Rieti dove si allena tutti i giorni.

Nicola Vizzoni, argento alle Olimpiadi a Sidney 2000 e agli Europei di Barcellona nel martello, cercherà di vincere il suo ennesimo titolo italiano a due settimane dal suo nono Campionato del Mondo. Il versiliese affronterà Marco Lingua, il bronzo degli Europei Juniores di Rieti Marco Bortolato e il quarto degli Europei Under 23 Simone Falloni.

Il mezzofondo in chiave Mosca avrà come protagoniste l’ottocentista bergamasca Marta Milani che ha stabilito il minimo B per i Mondiali di Mosca grazie al suo primato personale (2’01”40) al meeting Sport e Solidarietà di Lignano Sabbiadoro.

Nei 1500 metri femminili da seguire Margherita Magnani che in questa stagione si é classificata quarta alle recenti Universiadi di Kazan. L’allieva di Vittorio Di Saverio, selezionata per i Mondiali di Mosca, dovrà vedersela con l’emergente Giulia Viola, settima agli Europei Indoor di Goteborg e quinta agli Europei Under 23 di Tampere, e la finalista olimpica dei 3000 siepi di Pechino 2008 Elena Romagnolo, di recente medaglia d’argento ai Giochi del Mediterraneo sui 5000 metri.

I 3000 siepi maschili vedranno al via il ventenne siciliano Giuseppe Gerratana, sorprendente argento agli Europei Under 23 di Tampere e il trentino Yuri Floriani, finalista alle Olimpiadi di Londra 2012 e il mezzofondista di origini marocchine della Riccardi Milano Jamel Chatbi, ora diventato italiano.

Nicole Svetlana Reina correrà sui 3000 siepi due sole settimane dopo il fantastico quinto posto sui 2000 siepi ai Mondiali allievi di Donetzk. L’allieva di Giorgio Rondelli ha stabilito in questa stagione il record italiano under 18 sulla distanza più lunga correndo in 10’44”22. 
Andrea Lalli vivrà un fine setimana da stakanovista perché dopo l’impegno con il Giro di Castelbuono in Sicilia scenderà in pista sui 5000 metri sulla pista dell’impianto napoleonico contro il livornese Lorenzo Dini, medaglia d’argento sui 10000 metri agli Europei Juniores di Rieti dove anche il fratello gemello Samuele ha conseguito lo stesso piazzamento sui 5000 metri. Da seguire anche un altro toscano, il grossetano Stefano La Rosa, che alle recenti Universiadi si é classificato al quarto posto sui 5000 metri andando vicino al podio due anni dopo il bronzo vinto nell’edizione di Shenzhen 2011.

I primi titoli di Milano 2013 saranno assegnati nelle gare di marcia in programma nella serata di Venerdì. Tra i protagonisti sono da segnalare la studentessa in economia Eleonora Giorgi, quattordicesima alle Olimpiadi al debutto a Cinque Cerchi a soli 22 anni in 1h29’48”, e l’esperta Elisa Rigaudo, bronzo alle Olimpiadi di Pechino e quarta ai Mondiali di Daegu. Nella gara maschili sono iscritti Giorgio Rubino, Matteo Giupponi e Federico Tondonati.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
STELVIO MARATHON SOGNA IN GRANDE PERCORSO GIÀ SEGNALATO E TESTABILE!
DOMENICA 29 OTTOBRE C’E’ LA MEZZA MARATONA D’ITALIA A IMOLA
BRESCIA ART MARATHON 2018: 31 OTTOBRE…ATTENZIONE AL CAMBIO QUOTA!
Abbigliamento Accessori Calzature
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli
CARBON ENERGIZED SUIT E DRYARN. ENERGIZE YOUR BODY
GARMIN FORERUNNER® 30, LA SEMPLICITÀ DI CORRERE