VERSO MOSCA 2013 – ISINBAYEVA: “DOPO I MONDIALI POTREI FERMARMI PER AVERE UN FIGLIO”



Una veduta dello Stadio Luznicki di
Mosca (Fonte IAAF)
Yelena Isinbayeva ha illuminato la seconda giornata dei Campionati russi, vera e propria prova generale dei Campionati Mondiali che si sta svolgendo allo Stadio Luznicki, teatro della prossima rassegna iridata.
La zarina ha vinto il titolo russo dell’asta femminile con 4.75m nella sua prima partecipazione ai Campionati nazionali degli ultimi dieci anni. La due volte campionessa olimpica e mondiale ha tentato successivamente senza successo i 4.85, cinque centimetri in meno rispetto alla migliore prestazione mondiale dell’anno detenuta dalla cubana Yarisley Silva con 4.90.
di Diego Sampaolo

Le altre due qualificate per i Mondiali sono Anastasia Savchenko, seconda con 4.60, e Angelina Krasnova, terza con 4.50.
“Non vedo l’ora dei Mondiali. Gareggerò in casa davanti alla mia famiglia e ai miei amici che verranno a sostenermi. Hanno già preso i bigliett. Potrei finire la mia carriera dopo i mondiali perché potrei fermarmi per avere un figlio nel 2014”
Con Yelena Sokolova e Dariya Klishina già selezionate per i Mondiali, il salto in lungo femminile è stato vinto da Lyudmila Kolchanova con 6.89 davanti alla vice campionessa mondiale di Daegu Olga Kucherenko (6.75).
Negli 800 femminili privi della campionessa olimpica e mondiale Maria Savinova si è imposta Yelena Kotulskaya in 1’59”56.
KARSTAD
In Svezia si è svolto il Karlstad Grand Prix, valevole come tappa del Challenge IAAF del lancio del martello. Lo sloveno Primoz Kozmus, campione olimpico a Pechino, si é imposto nella tappa svedese con la misura di 77.69 m.
Nelle altre gare é da sottolineare soprattutto il 23”27 della fresca campionessa mondiale under 18 Irene Ekelund sui 200 metri, distanza sulla quale ha vinto recentemente a Donetzk in 22”92. Gli organizzatori del meeting della Diamond League di Stoccolma l’hanno già invitata per il prossimo DN Galan del 22 Agosto.
RITORNO DI JESSICA ENNIS
La campionessa olimpica dell’eptathlon Jessica Ennis è tornata alle gare in un primo meeting a Loughborough dove ha stabilito il record personale del giavellotto a 48.33 e ha saltato 6.26 nel lungo ma ha ammesso di avvertire ancora dolore alla caviglia.

  

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
ANNA E LA SUA MARATONA DI VENEZIA: 42K DA CORRERE CON IL SORRISO
ALLA SCOPERTA DELLA LUCCAMARATHON 2017
2 MESI ALLA MARATONA DI PISA: SCOPRIAMO I PROGETTI CHARITY
Abbigliamento Accessori Calzature
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli
CARBON ENERGIZED SUIT E DRYARN. ENERGIZE YOUR BODY
GARMIN FORERUNNER® 30, LA SEMPLICITÀ DI CORRERE