VERSO MOSCA 2013: BILANCIO DEI CAMPIONATI NAZIONALI IN VISTA DEI MONDIALI


Lo stadio Luzhnicki di Mosca (Fonte IAAF)

L’ultimo fine settimana dell’atletica mondiale è stato caratterizzato dai Campionati nazionali di Polonia, Grecia, Olanda e Belgio.
I campionati polacchi disputatisi per la prima volta a Torun sono stati caratterizzati da grandi prestazioni nei lanci. La campionessa mondiale del martello di Berlino 2009 Anita Wlodarczyk ha realizzato la seconda migliore prestazione mondiale dell’anno con 76.93 arrivando vicina al 77.13 che vale attualmente la migliore prestazione mondiale dell’anno della russa Oksana Kondryateva che ha lanciato l’attrezzo a 77.13 al Memorial dei Fratelli Znamenskiy.
di Diego Sampaolo


Piotr Malachowski, capofila mondiale stagionale con 71.54m, ha conquistato l’ottavo titolo nazionale del lancio del disco con 66.87. Il campione olimpico del martello di Sydney 2000 Szymon Ziolkowski ha vinto il titolo nazionale per la quattordicesima volta con un lancio da 77.74 battendo il giovane Pawel Fajdek che non è andato oltre il terzo posto con la misura di 75.22 battuto anche da Wojciek Nowicki (75.64).
Ottima prestazione dell’ostacolista Artur Noga che con 13”29 ha sfiorato il record nazionale dei 110 ostacoli che detiene insieme a Artur Kohutek.

Se i lanci hanno caratterizzato i Campionati polacchi, i salti e gli ostacoli hanno illuminato la due giorni dei Campionati greci di Atene. Tra i risultati di maggiore spicco vanno ricordati soprattutto il 5.80 del primatista nazionale Kostantinos Filippidis nel salto con l’asta, l’8.23 del ritrovato lunghista Louis Tsatoumas nel salto in lungo, il 2.32 di Konstantinos Baniotis nel salto in alto, il 13”34 di Kostandios Douvailidis nei 110 ostacoli e il 4.62 di Nikoleta Kiryakopoulu

In Belgio si è gareggiato per i titoli nazionali allo Stadio Re Baldovino di Bruxelles, teatro del Memorial Ivo Van Damme. Su tutti hanno dato spettacolo i fratelli Borlée. Kevin ha vinto i 400 in 44”73 battendo il fratellino minore Dyaln, secondo in 45”80. Jonathan si é imposto nei 200 metri in 20”38. Anne Zagré  ha conquistato il successo nei 100 ostacoli in 12”85 precedendo di un decimo di secondo esatto Sara Aerts
Churdandy Martina ha vinto i 100 metri in 10”04 ai Campionati Olandesi di Amsterdam.

Sono iniziati i Campionati russi al Luzhniki di Mosca, teatro dei prossimi Mondiali di atletica dal 10 al 18 Agosto. Natalya Aristarkova, vincitrice quest’anno all’Europeo per Nazioni di Gateshead, ha vinto il primo titolo in palio in questi campionati sui 3000 siepi correndo in un buon 9’34”33 battendo di cinque secondi Natalya Gorchakova (9’39”47).

Clamorosa sorpresa nella gara del salto con l’asta femminile dove Svetlana Feofanova è uscita in qualificazione con tre nulli alla misura di ingresso alla misura modesta di 4.10.  

A Lapinlathi in Finlandia la fenomenale ostacolista statunitense Brianna Rollins ha disputato la sua seconda gara europea dell’anno sui 100 ostacoli correndo in 12”47 con vento oltre la norma. 

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Eyob Faniel correrà la 32^ Huawei Venicemarathon!
L’ultramaratoneta Luisa Zecchino investita mentre si allena. E’ grave.
Svelato percorso e maglia nuova della EA7 ARMANI MILANO MARATHON 2018
Abbigliamento Accessori Calzature
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli
CARBON ENERGIZED SUIT E DRYARN. ENERGIZE YOUR BODY
GARMIN FORERUNNER® 30, LA SEMPLICITÀ DI CORRERE