RIETI 2013: SPERANZE AZZURRE E TANTE GIOVANI STELLE



Rieti è pronta ad accogliere le delegazioni di 46 nazioni europee per i Campionati Europei Juniores che scattano Giovedì 18 Luglio e termineranno il 21 Luglio. Alla rassegna giovanile continentale parteciperanno 1100 atleti con un incremento rispetto ai 954 che gareggiarono nell’ultima edizione di Tallin 2011.
di Diego Sampaolo



L’Italia guidata dal Direttore Tecnico Stefano Baldini si presenta con una squadra numerosa (75 atleti di cui 43 uomini e 32 donne). Nell’ultima edizione di Tallin 2011 l’Italia vinse in tutto sei medaglie delle quali una d’oro nella 4×400 (Michele Tricca, Paolo Danesini, Alberto Rontini e Marco Lorenzi), due argenti (Daniele Secci nel peso e nella 4×100 femminile formata da Oriana De Fazio, Irene Siragusa, Anna Bongiorni e Gloria Hooper) e tre bronzi (Michele Tricca nei 400, Gianmarco Tamberi nell’alto e José Reynaldo Bencosme nei 400 ostacoli)

Le speranze azzurre di vincere medaglie sono riposte su Lorenzo Perini nei 110 ostacoli, capofila europeo dell’anno con il 13”39 stabilito ai Campionati Italiani Juniores di Rieti, Ottavia Cestonaro, vincitrice nel salto triplo ai Campionati Italiani Juniores di Rieti con 13.69, migliore prestazione europea dell’anno e primato italiano, la coppia del salto con l’asta formata dalle primatiste italiane juniores Roberta Bruni (4.60 indoor) e Sonia Malavisi (4.42 outdoor, migliore prestazione europea juniores dell’anno), dai fratelli Lorenzo e Samuele Dini nel mezzofondo prolungato, dalla campionessa olimpica giovanile di marcia Anna Clemente, da Vito Minei, medaglia di bronzo alla Coppa Europa di marcia di Dudince. Per i 75 azzurrini sarà soprattutto una grande occasione per fare esperienza in un grande contesto internazionale davanti al caloroso pubblico di Rieti.

Saranno tante le stelle straniere da seguire. Una su tutte l’ottocentista britannica Jessica Judd, argento ai Mondiali Juniores di Barcellona 2012 e vincitrice quest’anno al Campionato Europeo per nazioni di Gateshead e al meeting della Diamond League di Birmingham in 1’59”85. La giovane britannica dovrà vedersela con l’islandese Anita Henriksdottir, vincitrice settimana scorsa ai Mondiali allievi di Donetsk e quarta ai Mondiali Juniores di Barcellona.

La Gran Bretagna schiererà un’altra giovane mezzofondista Emelia Gorecka, bronzo ai Mondiali Juniores di Barcellona sui 3000 metri e argento agli Europei Juniores di Tallin 2011 sui 5000 metri.
Oltre alla Hinriksdottir, ci saranno altre atlete che hanno vinto settimana scorsa ai Mondiali allievi. Una di queste é la romena Florentina Marincu, che ha vinto lungo e triplo ai Mondiali Under 18 e sarà tra le rivali più accreditate delle nostre Ottavia Cestonaro e Francesca Lanciano (finalista ai Mondiali Juniores di Barcellona con il precedente primato italiano di 13.59).

Lorenzo Perini avrà come avversario più pericoloso il francese Wilehlm Belocian, secondo nelle liste europee juniores dell’anno dietro all’azzurro. La svizzera Noemi Zbaeren, argento ai Mondiali allievi di Lilla 2011, detiene il miglior tempo dell’anno sui 100 ostacoli con 13”04.

Altre primatiste stagionali saranno la turca Emel Dereli, campionessa del mondo under 18 a Donetzk e la giavellottista svedese Sofia Flinck che ha vinto il titolo mondiale juniores a Barcellona con 61.40 quando era ancora allieva. Un’altra svedese Sofia Linde, quinta agli Europei Indoor di Goteborg nel pentathlon, darà vita ad una bella sfida con la belga Nafissatou Thiam, che lo scorso inverno ha stabilito la migliore prestazione mondiale juniores del pentathlon indoor e ha superato all’aperto il muro dei 6000 punti.

La velocità femminile dovrebbe proseguire la tradizione britannica. Dopo la doppietta di Jodie Williams sui 100 e sui 200 le favorite di Rieti 2013 dovrebbero essere Dina Asher Smith e Desirée Henry anche se dovranno vedersela con la tedesca Sophie Luckenkemper.

Le stelle maschili dovrebbero essere l’astro nascente bulgaro Denis Dimitrov, capofila stagionale sui 100 metri con 10”16 e il talento francese Mickael Meba Zeze, favorito sui 200 metri dove coltiva speranze di podio l’azzurrino Eseosa Faustino Desalu, vincitore ai Campionati Italiani Juniores di Rieti in 20”91.
La stella del mezzofondo potrebbe essere il talento tedesco degli 800 metri Patrick Zwicker che recentemente ha fermato il cronometro in 1’46”04.

La Francia punta molto sui saltatori Axel Chapelle nel salto con l’asta e Noel Cretinoir nel triplo (quinto ai Mondiali allievi 2011 a Lilla).

La Russia punta su due primatisti stagionali come il decatleta Aleksey Cherkasov (7612 punti in questa stagione) e sul martellista Valeriy Pronkin (due volte oltre gli 80 metri in stagione). Oksana Golyatkina e Nadezhda Leontyeva, vincitrici delle prestigiose gare di Dudince e Lugano, partono come favorite nella marcia che vedrà al via la campionessa olimpica giovanile di Singapore 2010 Anna Clemente. 

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
ALLA SCOPERTA DELLA LUCCAMARATHON 2017
2 MESI ALLA MARATONA DI PISA: SCOPRIAMO I PROGETTI CHARITY
32^ Huawei Venicemarathon da record!
Abbigliamento Accessori Calzature
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli
CARBON ENERGIZED SUIT E DRYARN. ENERGIZE YOUR BODY
GARMIN FORERUNNER® 30, LA SEMPLICITÀ DI CORRERE