EUROPEI DI TAMPERE: AGEVOLE QUALIFICAZIONE PER TROST E DERKACH



Alessia Trost e
Chiara Vitobello a Tampere
(Fonte Colombo/Fidal) 
Alessia Trost ha fatto il debutto agli Europei Under 23 di Tampere centrando senza problemi l’ingresso in finale con una progressione immacolata da 1.73 a 1.84. “E’ un ottima pedana Voglio sfruttarla al meglio in finale. La friulana è stata una delle tre saltatrici capaci di passare il turno senza commettere alcun errore insieme alla lituana Airine Palsyte e all’estone Eiriin Haas. Ha ottenuto il pass per la finale anche la lombarda Chiara Vitobello che ha superato 1.84 pur commettendo un errore per superare le altezze di 1.80, 1.82 e 1.84 sempre alla seconda prova.
di Diego Sampaolo

Dariya Derkach ha passato agevolmente il turno nelle qualificazioni del salto triplo con la misura di 13.37, terza misura tra le dodici qualificate alle spalle della bulgara Petrova (13.57) e della slovena Bratkic (13.44).
Bella prova anche per Lorenzo Veroli che ha superato la batteria dei 400 ostacoli con 50”99, terzo primato personale in due mesi.

Ottima anche Irene Saragusa che si è qualificata per la finale dei 100 metri correndo la sua semifinale in 11”74 (un centesimo meglio rispetto alla batteria mattutina) finendo terza nella scia dell’ex campionessa mondiale under 18 e campionessa europea juniores Jodie Williams e alla tedesca Tatyana Pinto che si candidano al podio correndo rispettivamente in 11”44 e in 11”47. Ha destato una straordinaria impressione la specialista olandese delle prove multiple Dafne Schippers che ha corso la batteria in 11”20 e la semifinale in 11”30 (con vento contrario di -1.5 m/s). Nella semifinale della Schippers è stata eliminata Laura Gamba che corre in 12”08 dopo il personale di 11”81 stabilito in batteria.

Nella mattinata Simone Falloni ha ottenuto la qualificazione nel martello con un lancio da 70.17. 

Sfortunata la prova di Francesco Basciani che, dopo aver corso in 10”48 nella batteria mattutina, è colpito dai crampi e si ferma dopo pochi metri nella semifinale vinta dal britannico Deji Tobais in 10”27 con vento contrario (-1.1 m/s).  Il britannico Adam Gemili si è candidato come il grande favorito per la finale dopo aver vinto la semifinale in 10”18.

Ha passato il turno Camillo Kaboré con 7.43 nelle qualificazioni del salto in lungo. Lo spagnolo Eusebio Caceres ha ottenuto la miglior misura con 8.08 precedendo il campione del mondo juniores Morgunov (7.84).

Peccato per la prova comunque di buon livello di Jacopo  Lahbi (figlio d’arte del bronzo dei mondiali indoor 1987 Faouzi Lahbi) che rimane fuori dalla finale per soli 34 centesimi di secondo nella semifinale che ha visto il grande favorito Pierre Ambroise Bosse controllare e finire in seconda posizione alle spalle dell’ucraino Tabas Bybek in 1’47”63. Le azzurre degli 800 Irene Baldessarri e Isabella Cornelli che, pur venendo eliminate, realizzano il loro primato personale correndo rispettivamente in 2’06”70 e in 2’04”97.

Non hanno passato il turno i quattrocentisti Marco Lorenzi /46”98), Lorenzo Valentini (47”03) e Michele Tricca (47”16) ma sarebbe servito un 46”58 per accedere alla finale. Neanche Flavia Battaglia e Marta Maffioletti superano il turno pur correndo rispettivamente in 54”45 e in 55”08.

Nella seconda giornata sono stati assegnati due titoli. I 10000 metri sono andati allo spagnolo Gabriel Navarro in 29’43”22 (con un ultimo giro  in 59’36”) davanti al romeno Nicolae Suare e al danese Abdi Ulad

Il lancio del peso è stato emozionante fino alla fine e si è deciso all’ultimo tentativo quando Jakob Szykovsky ha superato in classifica il connazionale Dominil Witzak di 15 centimetri con un lancio di 19.78. Il bronzo è andato al bielorusso Mikhail Abramchuk 

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
STELVIO MARATHON SOGNA IN GRANDE PERCORSO GIÀ SEGNALATO E TESTABILE!
DOMENICA 29 OTTOBRE C’E’ LA MEZZA MARATONA D’ITALIA A IMOLA
BRESCIA ART MARATHON 2018: 31 OTTOBRE…ATTENZIONE AL CAMBIO QUOTA!
Abbigliamento Accessori Calzature
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli
CARBON ENERGIZED SUIT E DRYARN. ENERGIZE YOUR BODY
GARMIN FORERUNNER® 30, LA SEMPLICITÀ DI CORRERE