PALMISANO DI BRONZO AGLI EUROPEI UNDER 23 DI TAMPERE




Antonella Palmisano festeggia il bronzo
agli Europei Under 23 di Tampere
(Fonte Fidal/Colombo)
E’ iniziata nel migliore dei modi l’avventura azzurra ai Campionati Europei Under 23 di Tampere. La marciatrice Antonella Palmisano ha conquistato la seconda medaglia di bronzo consecutiva in questa manifestazione dopo quella vinta a Ostrava 2011 con due anni di ritardo in seguito al caso di doping che coinvolse la russa Tatyana Mineyeva.
di Diego Sampaolo

La marciatrice pugliese, cresciuta con Tommaso Gentile alla Don Milani ma ora seguita da Patriio Percesepe, ha tagliato il traguardo in terza posizione in 1h30’59” (nuovo primato personale) alle spalle della russa Svetlana Vasilyeva,vincitrice in 1’30’07” e dell’ucraina Lyudmila Olyanovska (1h30’37”).

La Palmisano ha arricchito la sua sua bacheca che già annovera la medaglia d’argento agli Europei Juniores del 2009, la prestigiosa vittoria nella gara juniores alla Coppa del Mondo di marcia di Chihuaha 2010 e il bronzo agli Europei Under 23 di Ostrava. Ora l’obiettivo di Antonella sarà rappresentato dall’esordio al Campionato del Mondo il prossimo Agosto a Mosca.
Federica Curiazzi ha tagliato il traguardo in settima posizione in 1h37’34”. Piuù staccata Elena Poli tredicesima in 1h41’19”

La pugliese é transitata nel gruppo di testa in 46’05” prima che la Vasilyeva sferrasse l’attacco intorno al 14 km. La Palmisano si stacca di circa 20 secondi ma nel finale riesce a superare la russa Serezhkina involandosi verso il terzo posto

“E’ la medaglia di una nuova Antonella. Sono ancora più contenta perché sono riuscita a battere il primato personale malgrado un percorso tutt’altro che agevole. Dedico la medaglia alle Fiamme Gialle, alla mia famiglia e al mio allenatore Patrizio Percesepe con il qualemi alleno dallo scorso Ottobre”, ha detto Antonella a caldo all’Ufficio stampa della Fidal. 

Ottima gara anche per Massimo Stano che si é classificato al quarto posto a soli 21 secondi dalla medaglia di bronzo vinta da Hagen Pohle. Stano ha percorso la distanza in 1h25’04” con un netto miglioramento rispetto al precedente primato personale di 1h27’15” stabilito a Lugano lo scorso Marzo. Il titolo é andato al russo Piotr Bogatryev in 1h21’31” per tre secondi sul connazionale su Aleksander Ivanov. Più staccati gli altri azzurri Giovanni Renò, 15° in 1h31’11” e Giovanni Viganò, 19° in 1h33’26”

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Scegli la tua gara! Il calendario delle gare firmate TDS dal 27 al 28 ottobre
Atletica, la mezza tricolore di foligno incorona Straneo ed El Mazoury
L’Ecomaratona del Chianti Classico festeggia un successo annunciato
Abbigliamento Accessori Calzature
Brooks lancia i modelli Levitate 2, Bedlam e Ricochet, dotati di intersuola con tecnologia DNA AMP
FreeLifenergy e Sziols Sport Glasses, una partnership naturale
La terra è diventata più soffice grazie al sistema di ammortizzaizone DNA Loft delle nuove Ghost 11
#pastaparty
Carolina Chisalé, vincitrice Salomon Running 2017 a #pastaparty
Cagliari Urban Trail, emozionante da vedere e da vivere
Maratona di Torino, un appuntamento imperdibile