EUROPEI UNDER 23 A TAMPERE: SPERANZE ITALIANE E STELLE STRANIERE



Parte domani un’intensa settimana di atletica con due importanti manifestazioni giovanili internazionali che terranno vivo l’interesse degli appassionati di atletica. Si tratta dei Campionati Europei Under 23 di Tampere e dei Mondiali allievi di Donetsk. Entrambe le manifestazioni si svolgeranno dal 10 al 14 Luglio.
Analizziamo ora le speranze azzurre e le principali stelle internazionali di Tampere 2013. Nella città finlandese convergeranno 997 atleti provenienti da 45 paesi (559 uomini e 438 donne).
di Diego Sampaolo

La primatista italiana indoor under 23 Alessia Trost, unica saltatrice in alto capace di superare i 2metri nella stagione indoor 2013, guida la ricca pattuglia italiana composta da 74 atleti (39 uomini e 35 donne). Si tratta della spedizione più ricca di sempre per l’Italia nella storia della manifestazione continentale under 23.

La saltatrice pordenonese, che sarà in pedana Venerdì 11 Luglio a mezzogiorno, torna nella città finnica dove vinse il titolo alle Giornate Olimpiche della Giornate Europee poche settimane dopo il trionfo ai Mondiali allievi di Bressanone 2009. Le rivali più pericolose saranno lalituana Aliyna Palsyte che in questa stagione ha saltato 1.92 ma vanta un personale di 1.96 stabilito duarnte la finale olimpica di Londra, e le russe Oksana Krasnokrutskaya e Yekaterina Fedotova.  

Di quella spedizione finlandese fecero parte anche il pesista Daniele Secci che vinse la medaglia d’argento e il velocista Giovanni Galbieri, bronzo sui 100 metri. Sia Secci che Galbieri saranno della partita anche a Tampere 2013.

Oltre alla Trost l’Italia punta molto sulla neo italiana Dariya Derkach che poche settimane fa ha strappato il record italiano under 23 del salto in lungo a Valentina Uccheddu con 6.67m  e ha vinto il salto triplo con un eccellente 13.92, seconda misura di sempre nella categoria alle spalle di Simona La Mantia. Dariya si trasferì da giovanissima a Pagani in Campania con la famiglia. E’ allenata dal padre Sergiy, ex decatleta di buon livello. Nel salto in lungo la rivale più agguerrita dovrebbe essere la britannica Lorraine Ugen che ha vinto il campionato NCAA nel lungo con 6.77 ma bisognerà prestare attenzione anche alla tedesca Lena Malkus. Nel triplo le rivali più pericolose saranno Yana Boradina e Viktoriya Dolgacheva,le uniche del lotto delle concorrenti a superare i 14 metri in questa stagione.

Nello sprint mancherà il campione italiano under 23 Delmas Obou (vincitore con 10”27 ai Tricolori di Rieti) ma sarà al via Francesco Basciani che due anni fa a Ostrava fu quarto nei 100 ma vinse il titolo europeo della 4×100 (di quel quartetto fecero parte lo stesso Obou e Michael Tumi). Galbieri parte per Tampere con un personale stagionale di 10”32 ottenuto nella finale dei 100 metri dei Campionati Italiani di categoria di Rieti alle spalle di Obou. Sui 100 metri ci sarà una delle stelle più importanti della manifestazione Adam Gemili. Il giovane britannico ha vinto l’anno scorso il titolo mondiale juniores dei 100 metri a Barcellona 2012 in 10”05. In questa stagione Gemili, ex calciatore delle giovanili del Chelsea, ha vinto i Campionati britannici under 23 a Bedford sui 100 in 10”09 ventoso e sui 200 in un eccellente 20”30.

La marcia, tradizionale punto di forza dell’atletica italiana, punterà su Antonella Palmisano che pochi mesi fa ha ricevuto la medaglia di bronzo sulla 20 km di marcia dopo la squalifica per doping della russa Tatyana Mineyeva.

Michele Tricca e Marco Lorenzi, brillanti protagonisti degli Europei Juniores di Tallin 2011 quando furuno rispettivamente terzo e quarto nella gara individuale e vincitori con la 4×400, affronteranno il loro debutto in una grande rassegna internazionale under 23. Ai recenti Campionati Italiani promesse Tricca ha vinto il duello con Marco Lorenzi e Vito Incantalupo in 46”81.

Da seguire anche Claudio Stecchi che tre anni fa vinse l’argento ai Mondiali Juniores di Moncton. Dopo una serie di infortuni il figlio d’arte fiorentino ha recentemente saltato 5.60.

Il saltatore in alto marchigiano Gianmarco Tamberi ha saltato 2.30 nella stagione indoor ma ha iniziato la stagione outdoor con un problema fisico. Il favorito è il russo Danyl Tsyplaklov che a Losanna ha superato i 2.30 nella gara vinta da Bogdan Bondarenko con 2.41.Bondarenko vinse il titolo europeo under 23 nell’ultima edizione degli Europei Under 23 di Ostrava 2011.

Coltiva speranze di ben figurare anche il discobolo Eduardo Albertazzi in una gara che vede come grande favorito il russo Viktor Butenko, accreditato di un personale stagionale di 65.97.

Saranno tante le stelle della manifestazione. Su tutti va evidenziata la presenza dell’eptathleta olandese Dafne Schippers che ha scelto però di correre i 100 metri dove settimana scorsa ha corso in 11”09 al meeting Athletissima di Losanna. La Schippers ha vinto i mondiali juniores 2010 e gli Europei Juniores 2011 nell’eptathlon ed è stata finalista sui 60 metri agli ultimi Europei Indoor di Goteborg.

La Gran Bretagna presenta una squadra formidabile che annovera l’eptathleta Katharina Johnson Thompson, campionessa mondiale da allieva a Bressanone 2009 nell’eptathlon e da juniores nel salto in lungo a Barcellona 2012 nonché primatista britannica dell’epthlon a livello juniores con 6267 punti (record battuto tre volte e strappato a Jessica Ennis). Oltre a Gemili la Gran Bretagna potrà contare sulla velocista Jodie Williams che si è rivelata vincendo i titoli mondiali dei 100 e dei 200 da allieva a Bressanone 2009 e ha centrato la doppietta anche agli Europei di Tallin 2011.

Altrettanto formidabile é l’equipe francese che avrà come stelle il campione mondiale juniores dei 110 ostacoli Pascal Martinot Lagarde che Sabato sera ha realizzato la seconda migliore prestazione francese di tutti i tempi con 13”12 al meeting Areva di Parigi allo Stade de France, e l’ottocentista Pierre Ambroise Bosse, campione europeo juniores nel 2011 e bronzo agli Europei assoluti di Helsinki e secondo nelle tappe della Diamond League di Roma e Losanna alle spalle di Mohamed Aman. Della selezione francese faranno parte anche il decatleta Kevin Mayer, campione del mondo juniores a Moncton e argento agli Europei Indoor di Goteborg, il forte martellista Quentin Bigot e Valentin Lavillenie, fratello minore del campione olimpico e europeo Renaud.

A proposito di mezzofondo la stella dei 1500 sarà Herik Ingebritsen che l’anno scorso ha vinto i titoli europei dei 1500 metri a Helsinki e under 23 di cross a Budapest.

L’atleta europea under 23 del 2012 Angelica Bengtsson, che lo scorso anno ha vinto il titolo mondiale juniores a Barcellona battendo la nostra Roberta Bruni, affronterà la russa Anzhelika Sidorova, medaglia di bronzo agli Europei Indoor di Goteborg. La Bengtsson, primatsiat mondiale juniores con 4.58 outdoor e 4.63 indoor, ha saltato 4.50 in questa stagione al Bislett Games di Oslo.

 Essere pronti a diventare stelle dell’atletica. Questo è il motto dell’Associazione Europea di atletica nel presentare sul proprio sito i Campionati di Tampere. Nell’ultima edizione di Ostrava sono emersi Pavel Maslak che ha vinto poi gli Europei assoluti a Helsinki 2012, Dariya Klishina, vincitrice del salto in lungo con 7.05 e campionessa europea indoor a Parigi 2011 e Goteborg 2013, il già citato Bogdan Bondarenko, star a Losanna con 2.41 (misura che non si registrava da 19 anni nel salto in alto),  Sergey Shubenkov, poi campione europeo assoluto outdoor a Helsinki 2012 e a Goteborg 2013, e la britannica Holly Bleasdale, successivamente laureatasi campionessa europea indoor a Goteborg, Aleksander Menkov, campione europeo indoor a Goteborg con 8.31 e capofila mondiale stagionale con 8.39 e David Storl, che poche settimane dopo avrebbe vinto il titolo mondiale assoluto nel peso.  

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Eyob Faniel correrà la 32^ Huawei Venicemarathon!
L’ultramaratoneta Luisa Zecchino investita mentre si allena. E’ grave.
Svelato percorso e maglia nuova della EA7 ARMANI MILANO MARATHON 2018
Abbigliamento Accessori Calzature
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli
CARBON ENERGIZED SUIT E DRYARN. ENERGIZE YOUR BODY
GARMIN FORERUNNER® 30, LA SEMPLICITÀ DI CORRERE