I PRINCIPALI RISULTATI DELLE UNIVERSIADI E DEI CAMPIONATI TEDESCHI



Audrey Alloh (Fonte Fidal/
Colombo)
Sono partite a Kazan le Universiadi, una manifestazione che si preannuncia di grande livello con la presenza di tanti atleti russi che stanno preparando i Mondiali di Mosca. La ventisettesima edizione della massima rassegna universitaria si è aperta con una spettacolare cerimonia inaugurale alla quale ha presenziato il Presidente russo Vladimir Putin.
di Diego Sampaolo




Nella prima giornata sono scese in pista subito due azzurre. Si tratta della lecchese Elena Bonfanti sui 400 metri e della fiorentina Audrey Alloh sui 100 metri. Entrambe hanno passato il turno. La Bonfanti si è classificata terza nella sua batteria in 53”88 alle spalle della russa Alena Tamkova (53”46) e della canadese Alicia Christina Brown (53”86). Ksenya Ustalova è stata la più veloce delle batterie con 52”98.  Alloh è seconda nella sua batteria in 11”67 alle spalle di Olga Safronova.

Sergey Smelyk è stato il più veloce delle batterie dei 100 metri con 10”25 (nuovo record personale), due centesimi meglio del semifinalista olimpico Ryota Yamagata (10”27) e tre centesimi più veloce del finalista olimpico dei 200 Anaso Jobodwana (10”28). Le più veloci delle batterie dei 100 femminili sono state la romena Andrea Ograzeanu (11”48) e la talentuosa statunitense Aureyall Scott (11”48). Scott è scesa sotto gli 11 secondi ai recenti statunitensi.  

La prima giornata di gare ha assegnato due titoli. Nel lancio del peso maschile il russo Aleksander Lsnoy ha conquistato il titolo mondiale universitario con 20.30 battendo Indrajit Singh (19.80) e e il russo Valeriy Kokoyev (19.65).

La giapponese Ayuko Suzuki ha conquistato l’oro nei 10000 metri in 32’54”17 precedendo la russa Alina Prokopyeva (33’00”17).
Due stelle dell’atletica russa Yelena Sokolova e Dariya Klishina hanno realizzato le migliori misure di qualificazione nel salto in lungo rispettivamente con 6.70 e 6.48.
Campionati tedeschi di Ulm:
Circa 27000 spettatori hanno assistito ad una grande edizione ad una grande edizione dei Campionati tedeschi di Ulm illuminati dalla bella gara di salto con l’asta maschile vinta dal trentacinquenne Bjorn Otto con 5.80 davanti allo stakanovista Raphael Holzdeppe che, dopo le gare di Losanna e Parigi, ha saltato 5.75. Nella gara dell’asta femminile la vice campionessa mondiale Martina Strutz si è imposta con 4.65 battendo Silke Spiegelburg (4.50). 
I lanci sono stati come da tradizione il momento clou dei Campionati tedeschi. Su tutti spiccano il 21.04 del campione mondiale del lancio del peso David Storl e il 67.95 del campione olimpico e mondiale del lancio del disco Robert Harting (solo un giorno dopo aver vinto in Diamond League a Parigi con 67.04). Martin Wierig, che ha battuto Robert Harting a Ostrava, si è classificato secondo con 66.10 precedendo Christoph Harting (fratello di Robert) che ha realizzato un miglior lancio di 62.61 Christina Obergfoll, reduce dalla vittoria a Parigi la sera prima, ha subito la prima sconfitta stagionale contro Linda Stahl, vincitrice con 63.70 (61.73 per la Obergfoll evidentemente stanca dopo il viaggio da Parigi). Betty Heidler ha vinto il nono titolo tedesco con 73.93 (con sei lanci oltre i 70 metri)

La veloce pista di Ulm ha offerto ottimi tempi. Julian Reus ha centrato la doppietta vincendo i 100 metri in 10”14 e i 200 metri in 20”36. La campionessa europea dei 100 metri di Barcellona 2010 Verena Sailer ha conquistato il titolo dei 100 metri in 11”09 

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
ALLA SCOPERTA DELLA LUCCAMARATHON 2017
2 MESI ALLA MARATONA DI PISA: SCOPRIAMO I PROGETTI CHARITY
32^ Huawei Venicemarathon da record!
Abbigliamento Accessori Calzature
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli
CARBON ENERGIZED SUIT E DRYARN. ENERGIZE YOUR BODY
GARMIN FORERUNNER® 30, LA SEMPLICITÀ DI CORRERE