UNA PIOGGIA DI MEDAGLIE AZZURRE AI GIOCHI DEL MEDITERRANEO



Una pioggia di medaglie azzurre si è abbattuta sulla città turca di Mersin dove si è svolta la terza giornata dei Giochi del Mediterraneo. In tutto sono arrivate ben dodici medaglie per i colori italiane corroborate da buone prestazioni tecniche.
di Diego Sampaolo

Su tutti spicca l’ottimo 5.70 dell’ex campione mondiale Giuseppe Gibilisco che vola oltre l’asticella posta alla misura di 5.70m al terzo tentativo e tenta i 5.80 senza successo ma dimostra di avere questa misura nelle gambe in un ultimo tentativo tutt’altro che velleitario. Il siracusano ha ottenuto anche il minimo A per i Mondiali di Mosca. Secondo posto per il francese Menaldo che con 5.60 ha preceduto l’altro azzurro Giorgio Piantella (5.50). In gara c’era anche Valentin Lavillenie, fratellino di Renaud.

Marzia Caravelli ha vinto il derby azzurro dei 100 ostacoli con la primatista italiana Veronica Borsi in un eccellente 12”98 arrivando a soli tre centesimi di secondo dal record stagionale di 12”95 stabilito al meeting di Bellinzona. Veronica Borsi ha completato il successo azzurro con il secondo posto in 13”06.

In grande spolvero i quattrocentisti Matteo Galvan e Chiara Bazzoni. Il quattrocentista vicentino ha stabilito la decima migliore prestazione italiana all-time con 45”59 che gli vale il record personale letteralmente demolito rispetto al precedente 45”86 stabilito ai Mondiali di Berlino e il minimo B per i Mondiali di Mosca di 45”60. Record personale e minmo B anche per la senese Bazzoni che ha trionfato in 52”08 battendo a Maria Benedicta Chigbolu che scende sotto il suo record personale con 52”66. Bazzoni entra nella top ten di tutti i tempi in Italia all’ottavo posto.

Il capitano azzurro Nicola Vizzoni conquista la medaglia di bronzo nel martello con 74.86 al quarto tentativo. Nel turno successivo l’egiziano Abdelgawad lo supera in classifica di dieci centimetri. La vittoria è andata all’altro egiziano Mostafa El Gamal con 76.68.

Silvia Weissteiner ha conquistato la medaglia d’argento sui 5000 metri in 15’44”53 precedendo Elena Romagnolo (16’11”17) nella gara vinta dalla francese Christine Bardelle in 15’39”64.

Trionfato le staffette azzurre della 4×100. Simone Collio, Jaques Riparelli, Davide Manenti e Michael Tumi ha conquistato l’oro in 39”06. La 4×100 femminile composta da Micol Cattaneo, Jessica Paoletta, Ilenia Draisci e Audrey Alloh taglia il traguardo in 44”66.  

Lascia un commento

Freelifenergy
La Psicologia dello Sport e la teoria dei Marginal Gains
Carbo load: tra verità e leggenda
Marco Zanchi e Franco Zanotti: Team Freelifenergy per la Monza-Montevecchia EcoTrail
#pastaparty
#Pastaparty intervista Costantin Bostan: in stampelle sulle strade del Passatore. E non solo!
Come alimentarsi durante la preparazione ad un evento sportivo
Il video della Milano Marathon: riviviamo le emozioni in 1 minuto