ROLLINS TERZA NELLA STORIA SUI 100 OSTACOLI: 12″26 !!!

La terza giornata dei Campionati statunitensi in corso di svolgimento a Des Moines nello Stato dello Iowa é stata illuminata dalla fenomenale impresa della giovane ostacolista Brianna Rollins che riscrive le liste statunitensi di tutti i tempi vincendo la finale dei 100 ostacoli in un fantastico 12”26 che cancella il vecchio limite nazionale di Gail Devers che corse in 12”33 ai Trials Olimpici del 2000.
di Diego Sampaolo

La prestazione di Brianna Rollins si colloca al terzo posto delle liste mondiali di sempre a pari merito con la svedese Lyudmila Engqvist. Meglio della statunitense hanno fatto meglio soltanto Yordanka Donkova e Ginka Zagorcheva. Era dal 1988 che non si correva così velocemente.
Solo un paio di settimane fa la Rollins vinse il Campionato Universitario NCAA in 12”39. Prima del 12”26 nella finale dei Campionati statunitensi la giovane statunitense ha corso la batteria in 12”33 e la semifinale in 12”30 sempre con favore di vento superiore ai 2 m/s.
La Rollins, che ha iniziato la stagione con un personale di 12”70, ha superato nelle graduatorie mondiali di sempre la campionessa mondiale e olimpica Sally Pearson che vinse a Daegu 2011 in 12”28. Proprio ai Campionati statunitensi Rollins ha cominciato la sua carriera da professionista dopo aver rinunciato all’ultimo anno di eleggibilità come atleta universitaria all’Università di Clemson.
La gara è stata di livelli fenomenali con Queen Harrison seconda in 12”43 (sesta nelle liste statunitensi di sempre), la campionessa NCAA 2011 Nia Ali, terza in 12”48. Fuori dai mondiali Kellie Wells, quarta in 12”54 e Lolo Jones, quinta in 12”55. La vice campionessa olimpica di Londra Dawn Harper Nelson è qualificata di diritto avendo la wild card in quanto vincitrice della Diamond League 2012.
La terza giornata dei Campionati statunitensi di Des Moines è stata ricchissima di grandi risultati. A cominciare dal 2.04 al secondo tentativo della vice campionessa olimpica del salto in alto Brigetta Barrett.
Lashawn Merritt ha vinto i 400 metri in 44”21 mandando un messaggio al campione olimpico Kirani James presente in tribuna. Il campione NCAA 2011 Tony MCquay e il campione del mondo allievi Arman Hall sono gli altri qualificati rispettivamente con i tempi di 44”74 e di 45”01.
Natasha Hastings, ex campionessa mondiale juniores a Grosseto 2004, si è imposta sui 400 metri in 49”94 davanti a Francena MCCorory (50”01) e alla campionessa mondiale juniores Ashley Spencer (50”58).
Michael Tinsley è il primo ostacolista capace di scendere sotto i 48 secondi sui 400 ostacoli con 47”96, tempo con il quale ha preceduto gli ex campioni del mondo Kerron Clement (48”05) e Bershawn Jackson (48”08).
Ashton Eaton ha vinto il decathlon con 8291 punti pur condizionato da qualche problema fisico. Secondo posto per il campione del mondo juniores di Barcellona 2012 Gunnar Nixon che con 8198 punti ha mancato il minimo A per i Mondiali di Mosca per appena due punti.
Janay De Loach ha conquistato il successo nel salto in lungo femminile con 6.89m battendo Tori Polk (6.80 vento +3.9 m/s) e Funmi Jimoh (6.71 vento +5.2 m/s).
I Lanci hanno fatto registrare i notevoli progressi di Michelle Carter che nel peso femminile si è migliorata di 38 centimetri portandosi a 20.24m, e il nuovo record statunitense del martello femminile di Amanda Bingson (75.73m).
Nei 1500 metri da segnalare la qualificazione della ragazza prodigio del mezzofondo statunitense Mary Cary Cain, seconda in 4’28”76 alle spalle di Tranier Moser (4’28”62) e il successo nella gara maschile del campione del mondo Matthew Centrowitz in 3’45”17.
Georganne Moline ha fatto registrare il miglior tempo delle semifinali dei 400 ostacoli con 54”82, facendo meglio di un centesimo di secondo rispetto alla vincitrice dell’ultima semifinale Dalila Muhammed. Isiah Young è stato il più veloce delle batterie dei 200 metri con 20”09 con vento irregolare di +5.2 m/s. Tyson Gay ha vinto agevolmente la sua batteria in 20”14 con un vento di +4.3 m/s. Vento protagonista anche nelle batterie dei 200 femminili dove le pià veloci sono state Janeba Tarmoh (22”23 +5.2 m/s) e Allyson Felix (22”44 +3.2 m/s).
Campionati Giamaicani a Kingston:
Il campione NCAA dei 100 metri e dei 10 ostacoli Andrew Riley ha vinto i 110 ostacoli in 13”35 precedendo Dwight Thomas (13”45)- Natalya Forbes ha vinto la finale degli 800metri scendendo per la prima volta sotto i 2minuti con 1’59”93. Demar Forbes si è aggiudicato il salto in lungo con 8.25. Nelle semifinali dei 200 metri sono da registrare il 22”64 di Shelly Ann Fraser e il primo posto di Nickel Ashmeade in 20”07 su Warren Weir (20”27). Stephanie MCPherson è stata la più veloce nelle semifinali dei 400 con 50”16 davanti a Christine Day (50”91) e aNovelene Williams (50”95).
Campionati di Trindad and Tobago
Kelly Ann Baptiste, bronzo ai Mondiali di Daegu, ha fatto registrare il miglior tempo mondiale dell’anno sui 100 metri correndo in 10”83 ai Campionati di Trinidad and Tobago. Ottima anche Michelle Lee Ayhe che ha fatto registrare il record personale con 11”06. Il vento irregolare di +3.2 m/s non ha permesso l’omologazione del 9”86 di Keston Bledman, vincitore sui 100 davanti all’argento olimpico di Pechino 2008 Richard Thompson (9”91) e a Rondell Sorrillo (9”99)
Campionati delle Bahamas:
Antonique Strachan, campionessa del mondo juniores sui 100 e sui 200 metri a Barcellona 2012, ha stabilito il secondo miglior tempo mondiale dell’anno sui 200 metri correndo in 22”32 precedendo l’altro astro nascente Shaunae Miller (campionessa mondiale juniores sui 400 a Moncton 2011 e aliievi a Lilla 2011)che ha fatto registrare un ottimo 22”45.

Lascia un commento

Freelifenergy
Periodizzazione dell’allenamento e gestione del periodo di off season, anche nell’alimentazione: ecco cosa devi sapere!
Lo sport è scienza con equipeenervit.com
I vantaggi della capillarizzazione nello sport
#pastaparty
Runtoday VIP/Huawei Venicemarathon è con Maria Colantuono
#pastaparty è con Jhay per Huawei Venicemarathon Runtoday VIP
Stefano Baldini, 15 anni fa l’ORO olimpico ad Atene. Video