GAY VINCE I 100 AI TRIALS STATUNITENSI: 9″75 – BOLT 9″94 CONTROVENTO AI TRIALS GIAMAICANI

Era da quattro anni che Tyson Gay non correva così velocemente. Ai Campionati statunitensi validi come Trials di selezione per i Campionati del Mondo di Mosca la freccia del Kentucky ha trionfato in un fantastico 9”75 battendo il vincitore del Golden Gala Justin Gatlin, a sua volta sotto il suo precedente primato stagionale con 9”89 e il campione NCAA Charles Silmon che è sceso sotto il muro dei 10 secondi con 9”98. Quarto posto per Mike Rodgers in 10”00 davanti a Mookie Salaam (10”01).
di Diego Sampaolo

Ai Mondiali di Berlino del 2009 Gay corse in 9”71 ma dovette inchinarsi di fronte al fantascientifico record del mondo di 9”58 di Usain Bolt. Poche settimane dopo Gay realizzò il secondo miglior tempo della storia correndo in 9”69 al meeting di Shanghai, seconda prestazione della storia eguagliata l’anno scorso da Yohan Blake a Losanna.
Con il 9”75 nella finale dei Trials di Des Moines Gay ha stabilito il terzo tempo della sua carriera e la decima migliore prestazione di sempre. Si è migliorato rispetto al personale stagionale di 9”86 realizzato al meeting di Kingston.
Nella finale dei 100 metri femminili la campionessa NCAA English Gardner ha conquistato il successo in 10”85, migliore prestazione mondiale dell’anno che ha eguagliato il crono più veloce dell’anno stabilito in semifinale da Barbara Pierre che si è dovuta accontentare del quinto posto in 10”94 alle spalle dell’altra stella dell’atletica universitaria statunitense Octavius Freeman, seconda con il suo record personale di 10”87, Alexandria Anderson, terza in 10”91 e Janeba Tarmoh (10”93).
Straordinaria prestazione nell’eptathlon di Shannon Day che ha totalizzato 6550 punti, migliore prestazione mondiale dell’anno (con il nuovo primato personale nei 100 ostacoli di 13”54, il nuovo record personale di 24”02 sui 200, personale di 47.38 nel giavellotto e 2’12”12 negli 800 metri).
Il campione del mondo juniores del decathlon Gunnar Nixon ha concluso la prima giornata in testa con 4449 punti con quatrro record personali (10”80 nei 100 metri, 7.62 nel lungo, 2.17 nel salto in alto, 48”63 nei 400 metri). Il primatista del mondo e campione olimpico Ashton Eaton segue in classifica con 44 punti di svantaggio (10”47 nei 100 e 46”89 nei 400 metri come migliori risultati di giornata)
Brad Walker ha vinto il suo quinto titolo nel salto con l’asta con 5.65 per un numero minore di errori rispetto a Jeremy Scott.
Straordinari tempi nelle batterie dei 100 ostacoli femminili dove Brianna Rollins realizza il terzo tempo di sempre in ogni condizione di vento con 12”33 favorita da un vento di +2.3 m/s. Lolo Jones realizza un eccellenet 12”50 con vento regolare, mentre la vincitrice del meeting di Torino Queen Harrison ha fermato il cronometro in 12”44 con un vento afavore troppo forte di +3.1 m/s.
Nelle semifinali dei 400 Lashawn Merritt ha fermato il cronometro in 44”36, mentre Arman Hall è diventato il sesto di sempre a livello juniores negli Stati Uniti con 44”82. Di ottimo livello anche il 44”72 di Tony McQuay con 44”72 e David Verburg con 44”75. La migliore delle semifinali dei 400 femminili è stata Francena MCororory con 50”53: La vincitrice della seconda batteria è stata Natasha Hastings con 50”67, mentre la campionessa olimpica Sanya Richards Ross è entrata per il rotto della cuffia con l’ultimo tempo delle qualificate.
TRIALS GIAMAICANI A KINGSTON: BOLT VINCE DAVANTI A BAILEY COLE, POWELL SETTIMO
Usain Bolt ha vinto gli attesissimi 100 metri dei Trials Giamaicani in 9”94 con vento contrario di -1.2 m/s superando di quattro centesimi di secondo il compagno di allenamenti Kemar Bailey Cole (9”98) e di cinque centesimi di secondo Nickel Ashmeade (9”99). Quarto posto per il campione olimpico della 4×100 Nesta Carter con 10”14. Delusione per Asafa Powell che non entra nella squadra giamaicana dopo il settimo posto in 10”22.
Nei 100 metri femminili è tornata ad esprimersi a grandissimi livelli Kerron Stewart che ha vinto in 10”96 davanti a Sherone Simpson (11”03), a Shillonie Calvert (11”07), a Sheri Ann Brooks (11”14) e a Carrie Russell (11”14). Shelly Ann Fraser ha la wild card per Mosca avendo vinto la Diamond League.
Nei 400 ostacoli femminili si è messa in luce la giovane Ristananna Tracey che ha polverizzato il suo record personale con 54”52 precedendo Danielle Dowie (54”96). Leford Green si è imposto nei 400 ostacoli maschili in 49”20 precedendo Annsert Whyte (49”30).
VLASIC 2.00 A BUHL

Nel frattempo in Europa si è gareggiato al meeting di salto in alto di Buhl in Germania dove Blanka Vlasic è tornata a volare oltre i 2 metri dopo due anni. Per la fuoriclasse croata si tratta della 102^ volta oltre la magica barriera. Laverne Spencer e Ariane Friedrich hanno realizzato 1.90. Kabelo Kosemiang ha vinto la gara maschile con 2.28

Lascia un commento

Freelifenergy
Utilizzare la menta per combattere il caldo e migliorare la performance
Come combattere il caldo e incrementare la prestazione negli sport di endurance
La Psicologia dello Sport e la teoria dei Marginal Gains
#pastaparty
#Pastaparty intervista Costantin Bostan: in stampelle sulle strade del Passatore. E non solo!
Come alimentarsi durante la preparazione ad un evento sportivo
Il video della Milano Marathon: riviviamo le emozioni in 1 minuto