TROST STELLA DEI CAMPIONATI ITALIANI JUNIORES E PROMESSE A RIETI



Rieti sarà al centro dell’atletica italiana in questo fine settimana quando i migliori atleti juniores e under 23 si affronteranno per i titoli nazionali di categoria. Sarà una tre giorni che servirà per testare l’impianto in vista dei Campionati Europei Juniores in programma dal 18 al 21 Luglio sulla pista blu dello Stadio Raul Guidobaldi.
di Diego Sampaolo

La stella della rassegna dedicata agli under 23 sarà la primatista italiana indoor di categoria Alessia Trost che scenderà in pista per la seconda volta nella stagione outdoor dopo ildebutto sul grande palcoscenico della Diamond League al Golden Gala di Roma dovenon è andata oltre la misura di 1.88 forse tradita dall’emozione di gareggiare contro Anna Chicherova e Blanka Vlasic, campionesse ammirate solo in televisione fino a poco tempo fa. La saltatrice friulana è entrata nella storia del salto in alto femminile italiano durante la stagione indoor quando è diventata la terza donna italiana capace di volare oltre i 2 metri dopo Sara Simeoni e Antonietta Di Martino. Nella sua prima rassegna internazionale a livello assoluto la Trost ha concluso al quarto posto agli Europei Indoor di Goteborg con 1.92. L’appuntamento principale della prima parte della stagione dell’allieva di Gianfranco Chessa è rappresentato dai Campionati Europei Under 23 di Tampere in programma dal 14 al 17 Luglio. Prima sarà in gara a Gateshead con la maglia azzurra in occasione dei Campionati Europei per nazioni.

Saranno tanti gli spunti della rassegna giovanile a cominciare dal settore velocità con i due talenti dello sprint Francesco Basciani e Delmas Obou, quarto e quinto nella gara individuale agli Europei Under 23 di Ostrava 2011 e campioni europei con la staffetta 4×100 (in un quartetto che comprendeva anche Michael Tumi). In questa stagione Obou e Basciani hanno corso i 100 metri rispettivamente in 10”35 e in 10”41 al meeting di Gavardo.

Molto elettrizzate si preannuncia il duello dei 400 metri tra il reatino Lorenzo Valentini e la coppia d’oro formata da Michele Tricca e Marco Lorenzi, campioni continentali da junior nel 2011 con la 4×400.
Nella velocità femminile sarà sfida tra Gloria Hooper, Irene Siragusa, Martina Amidei e la figlia d’arte Anna Bongiorni. La veronese di origini ghanesi Hooper è stata la grande rivelazione della passata edizione nella quale ottenne il minimo per gli Europei di Helsinki, vero trampolino di lancio verso la convocazione olimpica assolutamente insperata ad inizio stagione. Nei 400 femminili si preannuncia una sfida tra due atlete della Bracco Milano Marta Maffioletti e Flavia Battaglia.

Negli ostacoli saranno da seguire Hassane Fofana, primatista italiano dei 110 ostacoli nella categoria juniores, e Eusebio Haliti nei 400 ostacoli.
Debutterà da italiana in una grande rassegna nazionale Dariya Derkach, finalmente diventata cittadina italiana. La Derkach ha fatto faville nella categoria juniores realizzando misure di grandissimo livello anche in ambito internazionale come 6.55 nel lungo e 13.56 nel triplo. Derkach ha gareggiato settimana scorso al Memorial Primo Nebiolo dove ha realizzato un miglior salto di 6.35. L’ucraina di Pagani debutterà settimana prossima in azzurro ai Campionati Europei per Nazioni di Gateshead.

Andrea Chiari, grande talento che lo scorso anno è arrivato a sfiorare il muro dei 17 metri con 16.85 in occasione del titolo italiano indoor del 2012. Purtroppo una serie di infortuni ha frenato l’ascesa agonistica del giovane bergamasco passato dalla Riccardi Milano e ora in forza alle Fiamme Gialle. In questa stagione ha effettuato solo un test nel quale ha ottenuto 14.65 con solo otto passi di rincorsa. Debutta dopo alcuni problemi fisici anche il figlio d’arte Claudio Stecchi, medaglia d’argento ai Mondiali juniores a Moncton 2010.

Belle gare si preannunciano anche nel settore lanci con Eduardo Albertazzi nel disco e l’argento degli Europei Juniores Daniele Secci nel lancio del peso.
Nel mezzofondo i fari saranno puntati su due talenti di origini marocchine Marouan Razine del Cus Torino, che ha stabilito il suo personale di 13’28”08, e Yassine Rachik della Cento Torri Pavia. La stella della marcia sarà Antonella Palmisano, medaglia di bronzo agli ultimi Europei Under 23 di Ostrava nel 2011.

Gare Juniores:
Le gare di Rieti serviranno come importante test event per i prossimi Campionati Euroei Juniores che si svolgeranno nel capoluogo sabino. Purtroppo gli infortuni hanno condizionato la preparazione di diverse stelline dell’atletica azzurra. Non ci sarà purtroppo la primatista italiana juniores indoor e outdoor Roberta Bruni che ha dovuto dare forfeit a causa di un infortunio dopo aver strappato il primato all’aperto a Sonia Malavisi superando 4.40. Malavisi ha detenuto per qualche giorno il record nazionale di categoria superando 4.36 m e sostituirà Bruni al Campionato Europeo per nazioni a Gateshead settimana prossima.

Sulla pedana del triplo femminile sarà sfida tra la primatista italiana juniores indoor Ottavia Cestonaro che si distingue con successo anche nelle prove multiple, e Francesca Lanciano, primatista italiana outdoor con 13.59 e finalista ai Mondiali Juniores di Barcellona.

La stella da seguire in ambito maschile è indubbiamente Lorenzo Perini che in questa stagione ha portato il record italiano juniores a 13”56.Il portacolori dell’Osa Saronno, allievo di Fernanda Morandi, detiene il secondo tempo dell’anno in Europa alle spalle del talento francese Belocian.

Nella velocità maschile i nomi da seguire saranno Eseosa Faustino Desalu, Lorenzo Bilotti, Luca Antonio Cassano e il reatino Enrico Nobili che dovrebbero costituire l’ossatura della staffetta 4×100 agli Europei di Rieti 2013.

Le favorite dello sprint al femminile dovrebbero essere Johanelis Herrera, veronese di origini dominicane, Francesca Scapin, Sabrina Galimberti e Martina Piergallini.

Purtroppo il mezzofondo è stato falcidiato dagli infortuni di Federica Del Buono e Emilio Perco. Si spera di poter recuperare Perco per gli Europei mentre la figlia d’arte Del Buono è afflitta da un problema serio alla caviglia.

I nomi da seguire saranno quelli dei gemelli toscani Lorenzo e Samuele Dini che puntano al podio europeo a Rieti 2013 sulle distanze lunghe del mezzofondo.
Vito Minei è l’uomo di punta della marcia dopo la bella medaglia di bronzo alla Coppa Europa di marcia a Dudince. Sarà interessante seguire anche la campionessa olimpica giovanile di Singapore Anna Clemente  

Lascia un commento

Freelifenergy
Carbo load: tra verità e leggenda
Marco Zanchi e Franco Zanotti: Team Freelifenergy per la Monza-Montevecchia EcoTrail
KARBO GEL è la novità di Freelifenergy
#pastaparty
#Pastaparty intervista Costantin Bostan: in stampelle sulle strade del Passatore. E non solo!
Come alimentarsi durante la preparazione ad un evento sportivo
Il video della Milano Marathon: riviviamo le emozioni in 1 minuto