FISHERMAN’S FRIEND STRONGMANRUN 2013: GLI EROI STANNO TORNANDO

Oggi, presso la sala Montanelli, è stata presentata ufficialmente la seconda edizione italiana della Fisherman’s Friend StrongmanRun, “la corsa più forte di tutti i tempi”,
organizzata da RCS Sport, che si svolgerà il 21 settembre nella storica città di Rovereto (TN).
Sarà proprio nel giorno in cui si celebra la Giornata Internazionale della Pace (istituita
dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1981 allo scopo di rafforzare gli ideali di pace tra

tutte le nazioni e i popoli, e per riflettere sulle irragionevoli conseguenze causate dalla guerra), che
“la città della quercia”, nota per essere stata una delle zone più coinvolte durante la prima guerra
mondiale, si prepara ad ospitare di nuovo la spettacolare corsa.
L’anno scorso, la prima edizione ha coinvolto oltre 2.600 partecipanti, provenienti da 28 paesi, che
hanno dato vita con i loro costumi ed i loro travestimenti ad un autentico spettacolo nello spettacolo,
reso ancor più avvincente dai durissimi ostacoli posizionati lungo il percorso.
Lorenzo De Salvo, responsabile business e development Rcs Sport, dichiara: “Siamo veramente
contenti di presentare questa seconda edizione della Fisherman’s Friend StrongmanRun, un format
vincente sul quale abbiamo creduto molto, non per lo spirito competitivo a cui siamo abituati
organizzando grandi eventi ad alto livello agonistico, ma per lo spirito di condivisione che unito al
divertimento fa di questa gara una gara diversa, anzi speciale, che in un anno ci ha dato la possibilità
di raddoppiare i numeri di iscritti”.
Geraint Jenkins, Fisherman’s Friend Regional Manager, dal canto suo: “Sette anni fa cercavamo
un modo per parlare ai giovani per comunicare loro i valori di Fisherman’s Friend: forza e ironia.
Volevamo dare loro qualcosa di originale da ricordare. Gli abbiamo dato la StrongmanRun. Oggi
siamo orgogliosi di portare in tutta Europa e in Italia per la seconda volta, un evento che è sempre più
una sfida con sé stessi e non contro il tempo. Un evento per tutti, dai nonni ai nipoti. Posso garantire
che chi la prova non smette più.”
Andrea Miorandi, sindaco di Rovereto, aggiunge: “Posso testimoniare come i due ingredienti, forza
e ironia, siano stati i veri protagonisti della scorsa edizione. Per la nostra città è stato un successo,
forse inaspettato, grazie anche alla presenza e alla collaborazione di tutta la comunità. La città è
pronta ad accogliere, ancora una volta, con grande entusiasmo l’evento anche nel suo tessuto vivo
con attività collaterali e con la collaborazione di ristoratori e commercianti”.
A 100 giorni dal via è già pronto l’atteso percorso che vedrà schierarsi sulla linea di partenza, davanti
al prestigioso MART (museo d’arte contemporanea), cuore pulsante della città, i partecipanti che
dovranno affrontare per ben due volte l’arduo percorso di 9,5 km disseminato di ostacoli sempre più
duri, garantendo a partecipanti e pubblico il fascino dell’avventura e dello spettacolo che
rappresentano lo spirito vero dell’evento.
Il tracciato si svilupperà, ancora una volta, attraverso i vicoli e le piazze del centro storico per
raggiungere poi i boschi e le colline che circondano la città: da corso Bettini, storico viale della città
ricco di palazzi dell’800, dove il MART ospiterà, sotto la sua cupola, il villaggio per il ritiro dei
pettorali, si percorreranno alcuni km di piano così da rendere più agevole il passaggio iniziale degli
strongrunner, si entrerà nelle piscine, per poi costeggiare il Lungo Leno e compiere l’ardua impresa di
una salita con dislivello 15%. A seguire si scenderà nel centro storico della città attraversando le
piazza principali (Erbe, Malfatti, Suffragio, Rosmini) per ritornare in corso Bettini e ripetere il giro.
Le iscrizioni chiuderanno al raggiungimento del tetto dei 5.000 iscritti e sono poco più di 1.000 i
posti ancora a disposizione per partecipare alla corsa. Per aggiudicarsi l’ambito pettorale basta
andare su www.strongmanrun.it, nell’apposita sezione dedicata alle iscrizioni e seguire la procedura.
Verranno accettate solo le richieste fatte on-line direttamente sul sito.
Oltre al divertimento, non va dimenticato l’aspetto solidale: ad affiancare la corsa, per il secondo
anno, ci sarà infatti OXFAM Italia, (www.oxfamitalia.org), associazione umanitaria, parte di una
grande coalizione internazionale, formata da 17 organizzazioni che lavorano in oltre 90 paesi per
trovare soluzioni durature all’ingiustizia della povertà nel mondo. Oxfam Italia, oltre ad aver prodotto
insieme a Nadia Toffa e Mauro Casciari delle Iene un promo originale, regalerà infatti il pettorale
della gara a tutti coloro che si impegneranno come fundraiser alla raccolta di almeno 150 euro entro
il 31 agosto. Le donazioni raccolte andranno in aiuto al lavoro realizzato dall’associazione attraverso,
progetti di aiuto allo sviluppo e gestione delle emergenze umanitarie nei Paesi del Sud del mondo.
Obiettivo? Portare un aiuto concreto alle comunità più povere del pianeta, costruendo un presente ed un futuro liberi dall’incubo della fame. 

Lascia un commento

Freelifenergy
Come dimagrire con la corsa: scopri i programmi di allenamento!
L’importanza dell’alimentazione e dell’integrazione post allenamento
Ferro con Vitamina C Matt: ridurre la stanchezza e l’affaticamento è facile come bere un bicchiere d’acqua
#pastaparty
Runtoday VIP/Huawei Venicemarathon è con Maria Colantuono
#pastaparty è con Jhay per Huawei Venicemarathon Runtoday VIP
Stefano Baldini, 15 anni fa l’ORO olimpico ad Atene. Video