IL MEGLIO DELL’ATLETICA MONDIALE: DIBABA VINCE LA GREAT MANCHESTER RUN


Tirunesh Dibaba
vince il titolo olimpico
a Londra (Fonte Colombo/Fidal)

La tre volte campionessa olimpica Tirunesh Dibaba ha vinto la Great Manchester Run, popolare corsa su strada di 10 km britannica, stabilendo il record del percorso e la migliore prestazione mondiale dell’anno con 30’49”. Il precedente primato della gara era detenuto dalla connazionale Berhane Adere che si impose nel 2006 in 31’07”.
La ventisettenne etiope è tornata dopo un infortunio che le ha impedito di prendere parte alla Maratona di Londra dove avrebbe dovuto debuttare sulla distanza dei 42 km.
di Diego Sampaolo

KIPSIRO VINCE ALLO SPRINT SU KIPSANG – RECORD MASTER DI GEBRE
L’ugandese Moses Kipsiro, bronzo sui 5000 metri ai Mondiali di Osaka 2007, si é imposto con uno sprint negli ultimi 150 metri davanti al keniota Wilson Kiprop (bronzo olimpico della maratona a Londra) per un solo secondo.
Haile Gebrselassie, che ha fatto la storia della Great Manchester Run vincendo cinque edizioni nel 2005 e quattro volte consecutive tra il 2009 e il 2012, ha fatto parlare ancora di sé classificandosi al terzo posto in 28’00”, nuovo primato master 40
Circa 40000 podisti hanno preso parte all’affascinante corsa britannica, una delle più popolari al mondo nell’ambito delle gare su strada di 10 km.

MIGLIORI PRESTAZIONI MONDIALI DI ALLYSON FELIX E PERRY SHAKES DRAYTON NEL CENTRO DI MANCHESTER
La manifestazione combina la corsa su strada con lo spettacolo delle gare di atletica su una pista montata per l’occasione a Deansgate nel pieno centro della città industriale inglese. L’edizione 2013 dei BT Manchester City Games è stata nobilitata da due migliori prestazioni mondiali di sempre realizzate dalla campionessa olimpica dei 200 metri Allyson Felix che ha fatto registrare il miglior crono di sempre sui 150 metri con 16”36 e dalla campionessa europea indoor dei 400 Perry Shakes Drayton, autrice del miglior crono all-time sui 200 ostacoli con 25”74.
FIAMME GIALLE CAMPIONI IN PORTOGALLO
Le Fiamme Gialle hanno conquistato la seconda Coppa dei Campioni per club consecutiva. I finanzieri hanno concluso la prima giornata in testa grazie alle vittorie del capitano Nicola Vizzoni nel martello con 75.03 m, di Fabio Cerutti nei 100 metri in 10”65 (tempo notevolmente rallentatoda un forte vento contrario di -2.4 m/s), di Lorenzo Valentini sui 400 in 47”21, di Ahmed El Mazoury sui 5000 metri (13’56”9) e della staffetta 4×100 (Francesco Basciani, Simone Collio,Diego Marani, Fabio Cerutti) che hanno fatto segnare 39”23. Nella seconda giornata i finanzieri hanno difeso per appena quattro punti sul Luch Mosca. Fondamentali per il successo finale sono stati i successi di Diego Marani sui 200 metri in 21”33 (con vento contrario di -2.0 m/s) e di Giordano Benedetti sugli 800 metri in 1’50”24. Giuseppe Gibilisco ha debuttato in questa stagione con un secondo posto con la misura di 5.30. Altri piazzamenti da podio sono arrivati dal finalista olimpico dei 3000 siepi di Yuri Floriani, terzo sui 3000 piani in 8’15”86, da Patrick Nasti sui 3000 siepi in 8’44”25, da Stefano Tedesco, terzo sui 110 ostacoli in 14”08, dalla staffetta 4×400 (Lorenzo Valentini, Michele Tricca, Matteo Galvan e Andrea Barberi), seconda in 3’08”55 e da Giovanni Faloci, terzo nel discon con 59.55 m.
CAMPIONATI DI CONFERENCE NCAA:
Nell’ultimo fine settimana sono andate in scena i Campionati di Conference NCAA che hanno qualificato i migliori atleti per le finali dei Campionati Universitari statunitensi. Tra i tanti risultati di spicco segnaliamo il primo meno 10 di Isiah Young che ha corso la batteria sui 100 metri in 9”99 nella Conference di Greensboro prima di confermarsi in semifinale in 10”01 prima di correre i 200 in 20”31 dopo aver corso in 20”20 in Maggio. Il sudafricano Anaso Jobodwana ha fermato il cronometro in 10”10 sui 100 metri e i 200 metri in 20”13. Buono anche il 20”38 di Aaron Ernest sui 200 metri. Brillano anche le velociste Aureyall Scott e Kimberley Duncan che fermano il cronometro entrambe in 11”05 ma con troppo vento a favore oltre i 3 m/s. Super prestazione dell’ostacolista Brianna Rollins che ha corso due volte in 12”72 in batteria (con vento oltre la norma) e in semifinale  

Nel raggruppamento di Austin in Texas si sono messi in luce Charlie Silmon (10”03 sui 100 e 20”23 sui 200), Ameer Webb (10”14 e 20”39) e Ameer Brown (10”11 e 20”47). Ashley Spencer, campionessa mondiale juniores dei 400 a Barcellona, si è imposta nel giro di pista in un ottimo 50”88 precedendo la nigeriana Regina George (51”00). Wayne Davis, che vinse il titolo mondiale allievi dei 110 ostacoli da statunitnense, ha conquistato il successo nei 110 ostacoli in 13”27 con vento a favore di +2.1 m/s in rappresentanza di Trinidad Tobago. Nei 400 ostacoli femminili sono scese abbondantemente sotto i 55” Kori Carter con 54”50 e la semifinalista olimpica Georganne Moline che è stata più lenta di soli 9 centesimi con 54”59.
Nella seconda divisione universitaria degli NCAA a Pueblo hanno brillato soprattutto la specialista dei 100 ostacoli Vashti Thomas con 12”70, il velocista croato Dario Horvat con 10”18 sui 100 metri e Danielle Williams, autrice di una doppietta sui 100 e sui 200 con 11”24 e 22”62.
GOTZIS: DOPPIETTA CANADESE NEL TEMPIO DELLE PROVE MULTIPLE
Nel gelo di Gotzis nella regione austriaca del Voralberg si è svolto il più grande meeting al mondo di prove multiple. La temperatura invernale al di sotto dei 10°C non ha permesso grandissimi risultati ma non è mancato lo spettacolo. Il Canada ha dominato l’Hypo Meeting vincendo il decathlon con Damian Warner e Brianne Theisen. Warner, quinto alle Olimpiadi di Londra con 8442 punti, ha dominato fin dalla prima giornata aggiudicandosi il decathlon con 8307 punti davanti al brasiliano Chinin (8182 punti) e al campione del mondo juniores di Barcellona Nixon (8136 punti). Brianne Theisen, tre volte campionessa NCAA sia nell’eptathlon outdoor che nle pentathlon indoor, ha stabilito la migliore prestazione mondiale dell’anno con 6376 punti battendo le olandesi Nadine Broersen (6345 punti) e Dafne Schippers (6287 punti).

LANCI A HALLE
Il tradizionale meeting tedesco di Halle dedicato ai lanci ha fatto registrare l’ottimo 80.71 di Dilshod Nazarov che ha stabilito la migliore prestazione mondiale dell’anno nel lancio del martello maschile, il 74.92 nel martello femminile della primatista mondiale Betty Heidler, il 20.97 dell’iridato David Storl nel lancio del peso, il netto miglioramento di oltre un metro del fratello d’arte Christoph Harting che ha portato il suo personale a 64.99 seguendo le orme del campione olimpico e mondiale Robert, il successo nella palpitante gara di disco femminile della campionessa mondiale juniores 2012 Anna Ruh con 64.28 davanti alla cinese Tang Jian (64.08) e all’altra teutonica Julia Fisher (64.04). Purtroppo il campione del mondo Matthias De Zordo si è infortunato gravemente ed è stato operato. Per il tedesco di origini bellunesi stagione finita.

Sempre in Germania è da registrare la migliore prestazione mondiale dell’anno del decatleta tedesco Michael Schrader che ha realizzato 8427 punti a Ulm.  
CAMPIONATI DI CLUB RUSSI
I Campionati di società russi sono stati illuminati dalle migliori prestazioni mondiali dell’anno della triplista Yekaterina Koneva che salta 14.80 e dell’ottocentista Yekaerina Kupina (1’59”72) e dalla bella prova dell’affascinante lunghista Dariya Klishina che ha ottenuto un buon 6.75.
MUTAI 1’43”9 IN ALTURA
Ha destato sensazione il clamoroso 1’43”9 del keniano Jeremiah Mutai che ha polverizzato il suo record personale di oltre quattro secondi in altitudine a Nairobi. Mutai vinse la medaglia d’argento ai Campionati del Mondo allievi di Bressanone nei 400 ostacoli davanti al nostro José Reynaldo Bencosme.  

Ai Campionati arabi di Doha spiccano il 44”72 del saudita Yussif Al Masrahi sui 400 (a sei centesimi di secondo dal record nazionale di Al Bishi stabilito ai Mondiali Juniores di Santiago del Cile 2000) e il 2.30 del bronzo olimpico Mutaz Barshim nel salto in alto. 

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
EKIRUN 2017 PER IL TERZO ANNO IL SOL LEVANTE ILLUMINA MILANO
TUTTE LE GARE FIRMATE TDS DI DOMENICA 19 NOVEMBRE
PISAMARATHON: A 40 GIORNI, SUPERATA QUOTA 2000 ISCRITTI
Abbigliamento Accessori Calzature
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli