ENTUSIASMANTE DEBUTTO DELLA MEZZA MARATONA AL COLONNATO, WANJIRU SE L’AGGIUDICA IN UN LUNGO FINALE

Il Colonnato delle terme di Karlovy Vary si è abbandonato al ritmo delle gare RunCzech. Per la Mattoni Karlovy Vary Half Marathon è stato qui avuto un debutto grandioso. Un serpentone di 1500 corridori entusiasti si è arrotolato per le vie della città. Ancora prima altri seicento corridori hanno partecipato alla 3 km Mattoni Family Run. 
In un finale davvero emozionante la vittoria è andata al grande favorito, il keniano Daniel Wanjiru, che è riuscito a chiudere la gara in 01:03:02.

Per quanto riguarda le donne, la sedicenne etiope Mame Feyisa ha trionfato nella sua prima mezza maratona con un tempo di 1:12:47.
Un soddisfatto Wanjiru, che trascorre tanto tempo ad allenarsi sulle Alpi austriache, ha dichiarato: “Il percorso comprendeva salite e discese, ma io ho esperienza con i dislivelli. Mi sono davvero divertito”.
“Ho iniziato a crederci nel finale, anche se era veramente lungo” ha continuato commentando i suoi quasi duecento metri di sprint finali lungo le rive del fiume Tepla.
Fino a quel punto non era stato in grado di staccare il ventenne etiope, esordiente nella discipliana della mezza maratona. Anche dopo la gara il coraggioso Fekru Feyisa non riusciva a capacitarsi di aver perso le sue chance di vittoria: “Se l’ultimo tratto fosse stato più corto sarei stato in grado di batterlo”. Fino ad ora la mia esperienza si limitava agli ostacoli, al cross country e alla 10 km, e non avevo idea di cosa aspettarmi da una corsa così lunga. Anche la battaglia per il terzo posto è stata decisa in volata, con il marocchino Abdelmajid El Hissouf che si è aggiudicato l’ultimo gradino del podio. 
La sorella di Feyisa ha trionfato portando altra gloria alla collezione di famiglia. “Sono molto contenta, mi è veramente piaciuto qui, sia la città che la corsa” ha affermato con modestia la ragazza minuta. Dietro di lei, al secondo posto, la compagna connazionale Fasika Metafriya, seguita da Olga Kotovska, madre di un bimbo di quattro anni che l’aspetta in Ukraina.  
L’evento ha attratto molte personalità nel capoluogo termale. La pistola dello start è stata tenuta insieme da Petr Bursík, vice sindaco di Karlovy Vary e da Lukáš Bauer, tre volte campione olimpico, che ha assistito alla gara con tutta la famiglia. Egli non è stato in grado di prender parte alla corso a causa di un intervento chirurgico al piede. “Al mattino sono stato due ore e mezza sulla bici e su Bozak ha nevicato” ha detto sorridendo.
Il sindaco di Karlovy Vary, Petr Kulhánek, ha tagliato il traguardo con euforia. Due settimane dopo la maratona (03:33) ha migliorato il suo record personale nella mezza maratona con 1: 35. “Incredibile e stupefacente, grande” ha commentato. “L’atmosfera e la gente mi hanno messo nello stato giusto, correvo meravigliosamente, non me lo aspettavo.” Col tempo di 1:48:18 è arrivato al traguardo l’ex portiere di hockey Lukas Mensator.
La RunCzech Running League prosegue in sud Boemia tra due settimane, l’8 giugno, con la Mattoni České Budějovice Half Marathon.
Il vincitore di Karlovy Vary, Daniel Wanjiru, avrà l’occasione di battere il record di 59:49, ventesimo miglior tempo stagionale, realizzato lo scorso anno da Chebiiho Daniel.  

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Federica Dal Rì conquista il tricolore e l’Agsm Veronamarathon
EKIRUN 2017 PER IL TERZO ANNO IL SOL LEVANTE ILLUMINA MILANO
TUTTE LE GARE FIRMATE TDS DI DOMENICA 19 NOVEMBRE
Abbigliamento Accessori Calzature
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli