Boom di iscritti alla 3° Moonlight Half Marathon e sold out pettorali

Raggiunta la quota massima di 3500 partecipanti e chiuse le iscrizioni. 
Salgono a 36 i paesi stranieri rappresentati.
Occhi puntati su Domenico Ricatti e Giovanna Pizzato
Si corre domani, alle ore 20, dal lungomare di Cavallino Treporti a Piazza Mazzini a Jesolo


Il conto alla rovescia alla terza edizione della Moonlight Half Marathon inizia subito con due grandi successi: record di iscritti e di paesi stranieri rappresentati! La mezza maratona internazionale, organizzata dal Venicemarathon Club in collaborazione con la Città di Jesolo e il Comune di Cavallino Treporti, ha raggiunto la quota di 3.500 partecipanti, tetto massimo di pettorali messi a disposizione dall’organizzazione per garantire servizi di alta qualità. Le iscrizioni quindi sono chiuse. Notevole aumento anche degli atleti stranieri, che salgono a 500, e dei paesi rappresentati che passano da 26 a36, di cui 10 extraeuropei con al comando gli Stati Uniti con 60 partenti. 18 sono, invece, le regioni italiane rappresentate, e 1500gli atleti fuori regione, con partecipanti provenienti persino da Sicilia e Sardegna. 


Tutto pronto, quindi, per questa terza edizione che partirà domani sera alle 20 dal Lungomare San Felice di Cavallino Treporti con arrivo in Piazza Martini a Jesolo e che è presentata questa mattina alla stampa, nella sede del Municipio di Jesolo, alla presenza del sindaco di Cavallino Treporti Claudio Orazio, dell’Assessore al Turismo di Jesolo Daniela Donadello, dell’assessore allo sport di Jesolo Ennio Valiante e del presidente del VeniceMarathon Club Piero Rosa Salva.


Il successo della Moonlight Half Marathon dipende da due fattori principali – illustra Piero Rosa Salva – Il primo è che il VeniceMarathon Club dedica a questa mezza maratona la stessa cura, la stessa passione e la stessa qualità di servizi che impiega alla VeniceMarathon. Il secondo elemento dipende dal territorio su cui svolge, che dal punto di vista paesaggistico, economico e turistico è ai massimi livelli, e poi dalla competenza e dalla collaborazione delle istituzioni locali e delle associazioni di categoria”. 

Il presidente ha poi prontamente smentito la notizia apparsa oggi su un giornale locale, che annunciava il rifiuto da parte degli organizzatori a far partecipare alla gara l’associazione ‘Amici di Diego’, un gruppo di disabili in carrozzina. “Siamo stati tra i primi in Italia ad aprire le porte della maratona ai disabili – commenta Rosa Salva – e la nostra sensibilità verso lo sport disabile è riconosciuta in tutto mondo grazie a quello che facciamo ogni anno con la VeniceMarathon. Con l’associazione ‘Amici di Diego’ ci siamo sentiti e accordati nei giorni scorsi sulla loro partecipazione, ovviamente nel rispetto di alcune regole che il loro Presidente ha prontamente sottoscritto tramite lettere e e-mail e per questo non capisco come mai oggi sia apparsa questa notizia così falsa e infondata”.


Per quanto riguarda la gara di domani sera, occhi puntati su Domenico Ricatti e Giovanna Pizzato. L’aviere di Barletta, dopo l’ottimo 4° posto alla VeniceMarathon dello scorso ottobre, stavolta punta al successo. Campione italiano sui 10.000 metri nel 2011 e sui 10 km di corsa su strada nel 2012, Ricatti ha un personale sulla distanza di 1h04’00”, mentre sulla doppia distanza è fresco di primato personale con 2h15’16” realizzato lo scorso 21 aprile alla Maratona di Sant’Antonio a Padova. Altri protagonisti annunciati sono l’ugandese Wilson Busienei Kipkemei che vanta un personale sulla distanza di 1h01’39”, il ruandese Jean Baptiste Simukeka (1h02’24”) ed il keniano Peter Bii (1h02’49”). Completano la lista di partenza l’italo-marocchino Said Boudalia (1h03’30”) e l’aviere Alberto Montorio. In gara anche Roberto Bellingardo, il maratoneta jesolano che corre con una protesi trans tibiale in fibra di carbonio, e che grazie al sostegno del comune di Jesolo sta inseguendo il sogno della maratona paralimpica dei Giochi di Rio del 2016.


La seconda ‘vita’ sportiva di Giovanna Pizzato è ricominciata proprio dalla Moonlight Half Marathon dello scorso anno, quando l’atleta padovana (classe 1976) fece il suo ritorno alle gare dopo 10 anni di stop, aggiudicandosi subito la gara. Con un personale di 1h15’40”, la Pizzato dovrà vedersela con le keniane Helen Jepkurgat (1h11’16”) e Sylvia Kibiego Jepchirchir (1h14’36”), la vicentina Maurizia Cunico terza lo scorso anno, e l’ultramaratoneta Monica Carlin.


Quest’anno, per la prima volta, la gara sarà teletrasmessa in diretta streaming (con inizio alle 19.45) sul sito www.venicemarathon.it e su un maxischermo posizionato in Piazza Mazzini a Jesolo. Nei prossimi giorni la gara sarà anche teletrasmessa in differita da RaiSport. Lungo il percorso le band musicali di Anima la Maratona intratterranno il pubblico con buona musica e accompagneranno il ritmo di corsa degli atleti.


Cuore nevralgico della manifestazione sarà, come sempre, il Moonlight Village, il luogo dove gli atleti, oltre a ritirare il pettorale, potranno vivere in anteprima la magica atmosfera della gara. Allestito in Piazza Mazzini a Jesolo, il villaggio aprirà le porte al pubblico oggi, venerdì 24 maggio (dalle 15 alle 21) e sabato 25 maggio (dalle 9 alle 23). 

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Black Friday: occasione strepitosa Venicemarathon!
IO corro e MyMARATHON, i progetti running a misura di donna
Firenze Marathon con oltre 10mila al via. Tutte le info
Abbigliamento Accessori Calzature
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli