COPPA EUROPA DI MARCIA: TERZO POSTO DI VITO MINEI NELLA GARA JUNIORES

Il terzo posto di Vito Minei e l’argento a squadre nella 10 km juniores sono stati i risultati più significativi dell’atletica italiana alla Coppa Europa di marcia a Dudince in Slovacchia.
In una giornata molto calda Minei, allievo della scuola di marcia di Tommaso Gentile, ha colto una splendida medaglia di bronzo in 41’27” nella gara vinta dal russo Pavel Parshin in 41’14” davanti al connazionale Nikolay Markov. L’ultimo italiano capace di salire sul podio in questa manifestazione fu Giorgio Rubino che si aggiudicò la medaglia d’argento a Miskolc in Ungheria.
di Diego Sampaolo

L’Italia vince l’argento a squadre alle spalle della Russia grazie al buon nono posto di Francesco Fortunato in 44’01”.
Sempre in campo giovanile è da sottolineare con grande soddisfazione il bel sesto posto dell’allieva Noemi Stella che ha tagliato il traguardo in 48’36” nella gara vinta dalla russa Ekaterina Medvedeva in 44’46”.

Nella 20 km femminile Eleonora Giorgi, quattordicesima alle ultime Olimpiadi di Londra nella sua prima esperienza a Cinque Cerchi, ha colto un brillante sesto posto in 1h32’10”, buona prestazione cronometrica considerata la giornata molto calda. La  Russia ha dominato la manifestazione vincendo quattro gare individuali su cinque. La gara femminile seniores ha visto il successo di Anisia Kirdyapkina in un buon 1h28’40” dopo aver percorso metà gara in solitaria. La Russia ha monopolizzato tutto il podio con il secondo posto di Vera Sokolova in 1h29’19” e il terzo di Marina Pandakova (1h29’26”). Elisa Rigaudo si è dovuta ritirare per doloori addominali così come Antonella Palmisano che si è fermata per problemi alle vie respiratorie.

Il francese Yohan Diniz ha trionfato nella 50 km in 3h41’08 davanti ai russi  Mikhail Ryzhov (3h44’42) e aIvan Noskov(3h45’32). Il migliore degli italiani è stato Jean Jacques Nkouloukidi che ha terminato la sua prova in quindicesima posizione in 3h56’18”. Teodorico Caporaso ha conquistato il sedicesimo posto con il minimo di qualificazione per i mondiali  di Mosca (3h56’46”).

Il russo Denis Streikov ha conquistato il successo nella 20 km in 1h21’41”. Davanti allo spagnolo Miguel Angel Lopez (1h21’49”) e allo slovacco Matej Toth (1h21’52”). Il migliore degli italiani è stato Giorgio Rubino in tredicesima posizione in 1h23’59”. 

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Risultati: il grande week end di running firmato TDS
Timing Data Service presenta la sua due giorni di running: 25-26 novembre
Federica Dal Rì conquista il tricolore e l’Agsm Veronamarathon
Abbigliamento Accessori Calzature
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli