VAL DI FASSA IN … DISGELO: RUNNERS PRONTI PER LO SHOW DI GIUGNO

Un popolare detto racconta quanto marzo sia pazzerello, certo è che anche aprile e l’appena iniziato maggio non sono da meno in questo 2013. Tuttavia è anche grazie alle frequenti piogge ed ai continui sbalzi di temperatura che la neve sui sentieri della Val di Fassa, in Trentino, sta scomparendo velocemente nei boschi, esattamente dove si correrà la Val di Fassa Running dal 23 al 28 giugno prossimi.

Negli uffici del comitato organizzatore sono giunte in questi giorni alcune prestigiose conferme di partecipazione come quelle dei due vincitori della scorsa edizione, Ana Nanu e Massimo Galliano. Entrambi sono saliti sul primo gradino del podio anche in precedenza, così come Mirella Bergamo, prima nel 2006. Ci saranno anche i quotati atleti di casa Massimo Leonardi ed Arianna Mazzel, la forte slovena Aleksandra Fortin, il due volte campione di Tunisia sui 3000 siepi Ridha Chihaoui, e si attendono conferme anche da Viviana Rudasso e Massimo Tocchio, altre due “vecchie” conoscenze del giro fassano.
La Val di Fassa Running è anche chiamata “Giro podistico a tappe della Val di Fassa”, pone le sue radici ad oltre 15 anni fa e in cinque giornate di gare la ripercorre quasi per intero…la Val di Fassa, per 60 km abbondanti che quest’anno scattano da Alba di Canazei, come detto, domenica 23 giugno prossimo.
Il secondo giorno si parte da Campitello, direzione Val Duron, Fontanazzo è il centro da raggiungere prima di inerpicarsi lungo il sentiero “Uppa Su” che presenta una salita di 2 km con pendenze che oscillano tra il 25% e il 30%. Per quanto riguarda la terza tappa, partenza e arrivo si collocano a Campestrin e si ripercorre anche un tratto della nota granfondo invernale Marcialonga.
Il 26 giugno è giorno di riposo ma gli organizzatori, sempre attivi per regalare felici ricordi, propongono per la prima volta la “Val di Fassa Running Baby” una corsa non competitiva rivolta ai bambini che sgambetteranno su una parte di tracciato “senior”.
Giovedì 27 giugno, scarpette allacciate di nuovo ben strette per i 14 km che da Soraga conducono verso Pozza di Fassa e località Pociace.
Il cosiddetto tappone finale, la quinta e ultima tappa del 28 giugno, prevede un itinerario di 12 km e la bellezza di 1.000 metri di dislivello, che da Moena raggiunge i prati in quota dell’Alpe di Lusia. E qui, come conclusione di queste giornate ricche di emozioni, fatica e sport, il team organizzativo preparerà un lauto rinfresco al rifugio, aperto straordinariamente per quest’occasione. Nessun problema per gli spettatori che non avessero le gambe allenate per affrontare l’impegnativa ascesa e raggiungere la quota, anche l’impianto di risalita sarà azionato straordinariamente per permettere a tutti di poter godere della sana convivialità targata Val di Fassa.
Tornando alle iscrizioni, il trend di crescita è quest’anno sensibile rispetto agli anni scorsi, circa il 10% in più nello stesso periodo. Inoltre, fino al 3 giugno il prezzo per partecipare a tutte le tappe è di 63 €, dopodiché il costo aumenterà a 68 € fino all’ultimo giorno disponibile (23 giugno). Per quanto riguarda le iscrizioni alle singole gare, invece, è possibile aderire anche il giorno stesso delle competizioni.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
EKIRUN 2017 PER IL TERZO ANNO IL SOL LEVANTE ILLUMINA MILANO
TUTTE LE GARE FIRMATE TDS DI DOMENICA 19 NOVEMBRE
PISAMARATHON: A 40 GIORNI, SUPERATA QUOTA 2000 ISCRITTI
Abbigliamento Accessori Calzature
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli