TYSON GAY UN LAMPO A KINGSTON: 9″86



Il successo di Tyson Gay sui 100 metri in 9”86, l’eccellente 21.74 di Ryan Whiting e altre tre migliori migliori prestazioni mondiali dell’anno hanno illuminato la tappa giamaicana dello IAAF World Challenge di Kingston.
di Diego Sampaolo

Gay vola sulla pista blu dello Stadio di Kingston in un fantastico 9”86, prima prestazione della stagione sotto i 10 secondi con un vento solo leggermente a favore di +0.2 m/s. “Non ho avuto una grande partenza ma la pista mi ha permesso di correre veloce. Era da tempo che non mi sentivo così in forma. Sono in grandi condizioni ma devo essere paziente”, ha dichiarato Gay dopo la gara.

Nesta Carter si è classificato al secondo posto in 10”03 precedendo di quattro centesimi Darvis Patton.
Ryan Whiting, dominatore del lancio del peso durante la stagione indoor, è tornato prontamente alla vittoria dopo la sconfitta contro Reese Hoffa alle Drake Relays di Des Moines superando abbondantemente la barriera dei 21 metri con 21.74 m. Christian Cantwell finisce molto distante in seconda posizione con 20.28 m.

Veronica Campbell Brown ha vinto l’attesissimo duello sui 100 metri femminili con Allyson Felix in 11”01 con una seconda metà gara magistrale. Kelly Ann Baptiste si è classificata al secondo posto in 11”06, mentre Allyson Felix non è andata oltre il quinto posto in 11”13 nell’ultimo test prima dei 400 metri contro Amantle Montsho nella prima tappa della Diamond League di Doha.

“Sono contenta del tempo realizzato dopo aver dormito in partenza ma era la prima gara della stagione”, ha dichiarato la Campbell Brown.
La terza migliore prestazione mondiale dell’anno é arrivata dai 100 ostacoli femminili dove la campionessa olimpica di Pechino Dawn Harper ha battuto di due centesimi di secondo Queen Harrison in 12”62. Antwon Hicks, che si laureò campione del mondo juniores dei 110 ostacoli proprio a Kingston nel 2002, si é imposto in 13”25 in una gara dove i primi tre classificati sono stati divisi da appena tre centesimi di secondo con il bronzo olimpico Hansle Parchment secondo in 13”26 e Andrew Riley, terzo in 13”28.

Il giamaicano Nickel Ashmeade, vincitore della Diamond League sui 200 metri, ha stabilito il miglior crono mondiale dell’anno sui 200 metri con 20”00 precedendo il bronzo olimpico Warren Weir (20”14) e Wallace Spearmon (20”32).

Ottima prestazione anche per la doppia campionessa olimpica dei 100 metri Shelly Ann Fraser che ha fatto registrare 22”38, quinto tempo della sua carriera e seconda migliore prestazione dell’anno, precedendo Kerron Stewart (22”71) e Sherone Simpson (22”83 al photo-finish su Samantha Henry Robinson).

Stephanie McPherson si candida sempre più come una possibile protagonista della stagione sui 400 metri femminili dopo aver fatto segnare un eccellente 50”43 con il quale ha preceduto la campionessa olimpica di Pechino 2008 Christine Ohuruoghu (50”58).

La medaglia d’argento olimpica dei 400 Luguelin Santos ha conquistato il successo nel giro di pista in 45”06, mentre nei 400 ostacoli Justyn Gaymon ha avuto la meglio al photo-finish sull’ex campione mondiale Kerron Clement, mentre terzo è finito il giovane di Trinidad and Tobago Jehue Gordon (49”26). Facile successo della statunitense Terea Brown nei 400 ostacoli in 54”83.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Monte Rosa Walser Trail 2018. – Numeri e livello per un edizione sempre più internazionale
22 Settembre, nasce il Trieste Urban Trail
Convocati gli azzurri per i mondiali 100km. Però manca…
Abbigliamento Accessori Calzature
La terra è diventata più soffice grazie al sistema di ammortizzaizone DNA Loft delle nuove Ghost 11
MIZUNO PRESENTA LA NUOVA COLEZIONE TRAIL RUNNING.
Con le Glycerin 16 Brooks presenta la nuova tecnologia DNA LOFT, per un esperienza di corsa più morbida.
#pastaparty
Maratona di Torino, un appuntamento imperdibile
Il 18 dicembre Pisa Marathon compie 20 anni
#Pastaparty con Davide Beccaro di Sziols, occhiali per l’outdoor con caratteristiche molto speciali