INTERVISTA A ALLYSON FELIX


In un’intervista telefonica organizzata dalla IAAF la tre volte campionessa olimpica Allyson Felix ha parlato dei suoi programmi per il 2013, della sua rivalità con Veronica Campbell Brown, del record del mondo della 4×100 statunitense alle Olimpiadi di Londra e del suo ruolo di ambasciatrice dell’atletica
di Diego Sampaolo


Allyson, che obiettivi ha per il 2013 dopo la trionfale stagione 2012 ?
“L’obiettivo principale  è il Campionato del Mondo di Mosca dove intendo gareggiare  sui 200 metri e nelle due staffette.  Disputerò diverse gare della Diamond League a cominciare dai 400 metri al meeting di Doha. La Diamond League è il miglior modo per preparare i Mondiali e affrontare le migliori avversarie”.

Quando disputerà la prima gara individuale in questa stagione ?
“Il 4 Maggio affronterò i 100 a Kingston contro Veronica Campbell Brown. E’ dai Campionati del Mondo del 2002 a Kingston che non gareggio in Giamaica. Sono curiosa di vedere in che condizioni di forma sarò a questo punto della stagione. Kingston è solo una tappa di passaggio ma quello che conta è entrare in forma ai Campionati Statunitensi di Des Moines (19-23 Giugno)”.

A Kingston affronterà Veronica Campbell Brown, con la quale ha condiviso i podi più importanti nell’ultimo decennio sui 200 metri. Quali differenze ci sono tra voi due ?
“Veronica ha un’ottima partenza ed esce bene dalla curva. Il mio punto di forza è invece il rettilineo finale”

Che sensazione ha avuto quando ha vinto i 200 alle Olimpiadi ?

“Ho provato un senso di liberazione. La pressione veniva da me stessa perché prima non avevo vinto l’oro olimpico individuale. La vittoria non ha cambiato molto perché penso di avere ancora molto da fare.”

Nel 2011 ha corso spesso sui 400 metri. Perché ha scelto di correre di più sulle distanze più brevi nel 2012 ?
“Le distanze più lunghe hanno cambiato il mio stile di corsa. Correndo i 400 ho perso velocità. Per questo mi sono concentrata sui 100 e sui 200. La mia distanza preferita rimane quella dei 200 metri. I 400 metri continuerò a correrli quest’anno. Disputerò questa gara a Doha e ai Mondiali intendo correre la staffetta 4×400.”

A proposito di staffetta, pensavate di poter battere il record del mondo della 4×400 a Londra ?
“Prima della gara non avevamo parlato di record del mondo ma dopo aver corso in 41”64 in batteria abbiamo capito di potercela fare. Tra di noi si è creata una “chimica di gruppo” davvero speciale. Una sensazione così non l’ho mai vissuta in vita mia nelle staffette. Non vedo l’ora di correre di nuovo con le mie compagne alle Penn Relays”

Pensa che sia possibile battere i record del mondo di Florence Griffith ?
“Ai record non ci penso. Un giorno qualcuno li batterà  Il mio obiettivo è lavorare ogni giorno per battere i miei record personali”.

Per quali motivi ha visitato l’Africa dopo le Olimpiadi ?
“Come campionessa dello sport voglio restituire qualcosa alla società e dare il mio contributo ai paesi più poveri e alle popolazioni che soffrono o che hanno vissuto l’esperienza della guerra. I viaggi in Uganda e in Rwanda nelle vesti di ambasciatrice di Right to Play in Africa. E’ stata un’esperienza molto formativa tra le più importanti della mia vita. Inoltre faccio parte dell’Associazione Fitness, Sport and Nutrition del Governo Obama.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
ANNA E LA SUA MARATONA DI VENEZIA: 42K DA CORRERE CON IL SORRISO
ALLA SCOPERTA DELLA LUCCAMARATHON 2017
2 MESI ALLA MARATONA DI PISA: SCOPRIAMO I PROGETTI CHARITY
Abbigliamento Accessori Calzature
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli
CARBON ENERGIZED SUIT E DRYARN. ENERGIZE YOUR BODY
GARMIN FORERUNNER® 30, LA SEMPLICITÀ DI CORRERE