IL FINE SETTIMANA DELLE CORSE SU STRADA IN GIRO PER L’EUROPA: VIENNA, ROTTERDAM, DUBLINO

Gebrselassie alla conferenza stampa
della Maratona di Vienna (Giancarlo
Colombo/photorun.net)

Saranno due le maratone europee a dominare il ricco programma delle maratone europee di questo fine settimana. Si tratta di Vienna e Rotterdam, in programma Domenica 14 Aprile.
Nella capitale austriaca dove sarà in programma la trentesima edizione torna il vincitore dello scorso anno Henry Sugut che nel 2012 vinse in 2h06’58” Gli organizzatori della maratona viennese scherzarono quando lo scorso anno fu chiesto loro se la maratona era stata un success esso. “Su gut”, risposero gli organizzatori della maratona di Vienna usando la frase tedesca So gut in dialetto viennese alludendo in modo scherzoso al cognome del vincitore Henry Sugut.
di Diego Sampaolo

Sugut cercherà di fare meglio rispetto allo scorso anno su un percorso che lo ha visto trionfare anche nel 2010 in 2h08’40”. “Ho buone sensazioni quando torno a Vienna. Conosco molto bene il percorso. Mon gareggio dalla maratona di Amsterdam dello scorso Ottobre quando fui nono in 2h09’07”. Dopo Amsterdam mi sono preparato esclusivamente per Vienna”, ha detto Sugut.
Nella starting list ci sono dieci atleti con un personale sotto le 2h10’. Il più veloce del lotto dei concorrenti è Jafred Kipchumba che emerse vincendo a Milano in 2h09’15” nel 2009. Ha portato il suo record nel 2011 a Eindhoven con il tempo di 2h05’48”.
Torna in gara a Vienna anche Gilbert Yegon che lo scorso anno é stato secondo in 2h07’38” nella capitale austriaca alle spalle del suo amico e compagno di allenamenti Sugut.
La gara femminile vedrà al via la nostra Rosaria Console che si impose nel 2004 nella capitale austriaca in 2h29’22”. Nel 2011 ha migliorato il suo record personale correndo in 2h26’10” a Berlino. La finanziera pugliese sarà chiamata ad un compito difficile contro le etiopi Kebebush Haile (vincitrice a Shanghai nel 2011 in 2h24’09”), Eyerusulam Kuma (2h24’55 a Amsterdam 2011) e Meskerem Assefa (2h25’17”a Houston nel 2013). Il record del percorso appartiene all’italiana Maura Viceconte che vinse l’edizione del 2000 in 2h23’47”
Ci sarà attesa per Haile Gebrselassie che disputerà la mezza maratona sulle strade di Vienna dove l’etiope ha vinto nel 2011 e nel 2012. Ci sono poche gare al mondo che possono vantare per tre anni consecutivi la presenza del fuoriclasse etiope che compirà 40 anni il prossimo Giovedì, potrebbe inseguire il record del mondo master. “Il record può attendere. Non vedo l’ora di poter correre a Vienna. E’ una città meravigliosa. La gara si svolge in un’atmosfera fantastica. Mi sento bene. Non ho avuto infortuni. Alla mia età si possono avere dei problemi fisici ma ora sto bene. Mi sento come se avessi vent’anni. Per me un giorno senza correre non é un buon giorno. Corro per divertirmi ma sento dentro ancora delle motivazioni. Mi alleno seriamente per inseguire i record mondiali master per le fasce d’età dei 40, 45 e dei 50 anni. L’obiettivo è correre un buon tempo ma punto soprattutto a correre contro me stesso e non contro i miei avversari. Posso ancora correre sotto l’ora nella maratona. Penso di correre ancora una maratona quest’anno. Voglio parlarne con Mark Milde, l’organizzatore della Maratona di Berlino”, ha detto Gebre. Nella mattinata di Venerdì Haile ha fatto colazione con il Presidente Austriaco Heinz Fischer e il Direttore della Maratona di Vienna Wolfgang Konrad.   
Maratona di Rotterdam
Nella stessa giornata è in programma la ABN Amro Marathon di Rotterdam che vedrà tra i grandi protagonisti Getu Feleke che lo scorso anno fu secondo in 2h04’50”a due soli secondi dal vincitore della passata edizione Yemane Adhane Tsegay. Feleke inseguirà il record del percorso (2h04’27”) stabilito da Duncan Kibet che si impose nel 2009 in 2h04’27” al termine di un duello emozionante con James Kwambai.
Gli altri protagonisti sono il ventenne Geoffrey Kipsang, terzo a Berlino lo scorso anno in 2h06’12”, Wilson Chebet, vincitore a Rotterdam in 2h05’27”, e Sammy Kitwara, quarto a Chicago in 2h05’54”.
La più veloce della gara femminile é l’olandese di origini keniane Hilda Kibet che ha un personale di 2h24’27” e ha vinto il titolo europeo di corsa campestre nel 2008. Gli altri nomi più interessanti sono Misiker Mekonnen (2h25’21) e Harun Makda (2h26’46).
10 km di Dublino
Torna in gara nella10 km su strada a Dublino il primatista mondiale dei 5000 e dei 10000 metri Kenenisa Bekele che ha vinto l’edizione dell’anno scorso della gara irlandese. Kenenisa Bekele sfiderà il connazionale Ibrahim Jeylan, campione del mondo dei 10000 metri a Daegu 2011 e ex campione mondiale juniores nei 10000 metri e nel cross nel 2008.
“Provo delusione per il quarto posto alle Olimpiadi di Londra ma é la vita e devo guardare avanti. Quest’anno é una gara molto impegnativa a Dublino contro avversari agguerriti. Mi piace gareggiare in questa città davanti ad un pubblico appassionato e competente.”, ha detto Bekele.
 In chiave italiana éda registrare la presenza di Elena Romagnolo, finalista lo scorso anno alle Olimpiadi di Londra 2012 sui 5000 metri. 

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Eyob Faniel correrà la 32^ Huawei Venicemarathon!
L’ultramaratoneta Luisa Zecchino investita mentre si allena. E’ grave.
Svelato percorso e maglia nuova della EA7 ARMANI MILANO MARATHON 2018
Abbigliamento Accessori Calzature
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli
CARBON ENERGIZED SUIT E DRYARN. ENERGIZE YOUR BODY
GARMIN FORERUNNER® 30, LA SEMPLICITÀ DI CORRERE