SHUBENKOV PUNTA ALLA MEDAGLIA AI MONDIALI DI MOSCA DOPO IL TITOLO EUROPEO DI GOTEBORG

Shubenkov festeggia il titolo europeo
dei 60 ostacoli (Fonte Colombo/Fidal)
Il giovane ostacolista russo Sergey Shubenkov é emerso come una delle più grandi stelle emerse nell’ultima edizione dei Campionati Europei Indoor di Goteborg. Il siberiano ha vinto il titolo europeo dei 60 ostacoli stabilendo la migliore prestazione mondiale dell’anno con 7”49, due centesimi meglio rispetto al nostro Paolo Dal Molin, straordinaria medaglia d’argento in 7”51, nuovo record italiano.
di Diego Sampaolo

Il ventiduenne Shubenkov ha fatto il tris di titoli continentali dopo le vittorie ai Campionati Europei Under 23 di Ostrava e agli Europei Outdoor a livello assoluto a Helsinki la scorsa estate. Nella finale disputata allo Scandinavium di Goteborg Shubenkov ha avuto un brutto tempo di reazione ed è stato costretto ad inseguire Dal Molin ma è riuscito a riacciuffare la medaglia d’oro per due centesimi. Nell’arco di una sola giornata ha corso due volte in 7”52 in batteria e in 7”49 in semifinale. Nella storia degli Europei in sala solo Colin Jackson (oro in 7”40 nel 2002) e Thomas Munkelt (primo in 7”48 nel 1983) hanno cosro più velocemente di Shubenkov.
Shubenkov, nato a Barnaul nella Siberia Occidenale, ha ereditato il talento dalla madre Nataliya Shubenkova, straordinaria interprete dell’eptathlon che si classificò quarta alle Olimpiadi di Seul 1988 nelle prove multiple e vinse i Goodwill Games nel 1986. Il padre è un buon velocista. Prima di dedicarsi all’atletica Shubenkov ha provato altre discipline sportive come la boxe. Ha provato la velocità e il salto in lungo prima di scoprire la sua vera vocazione negli ostacoli. “Quando mi alleno sugli ostacoli, i miei occhi si illuminano e mi entusiasmo. Non mi piacciono le ripetute lunghe e gli allenamenti in palestra”, ha detto Shubenkov
Si rivelò per la prima volta nel 2009 quando vinse la medaglia d’argento agli Europei Juniores del 2009 di Novi Sad alle spalle di Lawrence Clarke, che lo scorso anno si è classificato al quarto posto alle Olimpiadi di Londra. Nel 2011 ha vinto il titolo europeo under 23 prendendosi la rivincita su Clarke che in quell’occasione vinse la medaglia di bronzo.
L’allievo di Sergey Klevtsov ha avuto la sua stagione d’oro nell’estate 2012 quando ha stabilito il record russo con 13”18 a Herouville in Francia prima di vincere al meeting di Torino in 13”21 nella gara del record italiano di Emanuele Abate (13”28). A fine Giugno ha vinto gli Europei di Helsinki in 13”16 dopo aver stabilito il sesto tempo della storia in Europa e la sesta migliore prestazione mondiale del 2012 sui 110 ostacoli con 13”09 in semifinale.
Quest’inverno Shubenkov, che è laureato in legge, ha vinto tre gare su cinque e ha fatto registrare due dei migliori tre risultati dell’anno.
Ora l’obiettivo é incentrato sui prossimi Campionati del Mondo di Mosca (10-18 Agosto) dove punterà alla medaglia davanti al pubblico di casa. 

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Federica Dal Rì conquista il tricolore e l’Agsm Veronamarathon
EKIRUN 2017 PER IL TERZO ANNO IL SOL LEVANTE ILLUMINA MILANO
TUTTE LE GARE FIRMATE TDS DI DOMENICA 19 NOVEMBRE
Abbigliamento Accessori Calzature
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli