BELLUNO-FELTRE RUN, IL RITORNO DI BOUDALIA

Il vincitore della Treviso Marathon sarà tra i protagonisti dell’appuntamento del 24 marzo, con l’obiettivo di bissare il successo dell’anno scorso. Tra le donne torna Giovanna Ricotta, regina del 2012. In palio il 1° Trofeo Aviva  
I primi due grandi nomi ci sono già, e sono nel segno della tradizione: Said Boudalia e Giovanna Ricotta, i vincitori dell’edizione 2012 della Belluno-Feltre Run, saranno in gara ai piedi delle Dolomiti anche il prossimo 24 marzo.

L’italo-marocchino d’adozione bellunese è l’atleta del momento: ha iniziato la stagione su strada con la vittoria alla Treviso Marathon, di domenica scorsa, e farà di tutto per essere ancora lui (sarebbe il terzo anno consecutivo) il primo atleta a tagliare il traguardo in via Campogiorgio.
Giovanna Ricotta, atleta di primo piano nel panorama regionale delle corse su strada, ha le stesse ambizioni di Boudalia. La padovana è salita per la prima volta sul podio della Belluno-Feltre nel 2010, quando fu terza alle spalle di Sicari e Giordano. Ma nel 2012 è stata la protagonista assoluta. E Giovanna, che l’anno scorso rovesciò il pronostico, precedendo la tricolore di maratona, Martina Celi, ha le carte in regola per centrare un nuovo successo.
Alla Belluno-Feltre Run sarà abbinato il campionato regionale Fidal sui 30 km (oltre che il campionato nazionale Csi). Un obiettivo in più sia per Boudalia che per la Ricotta, dato che entrambi sono tesserati per società venete (l’Atletica Biotekna Marcon per Said, la Salcus per Giovanna).
La gara assoluta sui 30 km assegnerà inoltre, per la prima volta, il Trofeo Aviva, riconoscimento frutto di una nuova partnership con l’omonima compagnia assicurativa che affiancherà la Belluno-Feltre Run per il biennio 2013-2014.    
Le iscrizioni, intanto, procedono a gonfie vele. Sino al 17 marzo resterà in vigore la quota agevolata di 25 euro. Poi, dal 18 al 21 marzo, l’iscrizione costerà 35 euro. Già più di 70 squadre sono invece iscritte alla staffetta 3×10 km, valida come 3° Trofeo Flex Piave (quota agevolata sino al 16 marzo). L’obiettivo? Superare le 102 formazioni presenti nel 2012.
Per chi non se la sente di correre a lungo, né di sperimentare le prove di Nordic Walking che tradizionalmente accompagnano la Belluno-Feltre Run (quest’anno, nel contesto del Trofeo Lafuma, una Sei Ore su un anello di 800 metri a Prà del Moro e il consueto trail sui 10 km), ci sarà comunque la possibilità di trascorrere una domenica all’aria aperta, partecipando alla passeggiata non competitiva “Il cuore tra le mani”.
Partenza alle 10 dal centro di Feltre. La distanza? Quattro chilometri a passo libero per tutti. E il ricavato verrà devoluto in beneficenza alle associazioni Mano Amica e Aisla Belluno. Correndo si farà del bene a sé stessi, ma anche agli altri.    

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Black Friday: occasione strepitosa Venicemarathon!
IO corro e MyMARATHON, i progetti running a misura di donna
Firenze Marathon con oltre 10mila al via. Tutte le info
Abbigliamento Accessori Calzature
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli