TREVISO MARATHON: TRE PARTENZE 3600 EMOZIONI

Partecipazione in netta crescita per un appuntamento all’insegna del tricolore. Da seguire Alex Zanardi e l’esordio di Gabriella Paruzzi. La sfida del trevigiano Simone Gobbo. All’arrivo un ristoro speciale con gli Alpini di Treviso: sopressa e prosecco per l’arrivederci ai maratoneti     
Verde, bianco e rosso: sono i colori di una festa. Di una festa lunga 42 chilometri. Ma che a Treviso, domenica 3 marzo, fatto unico al mondo, si svilupperà su tre diversi percorsi. Partenze da Vidor (percorso verde), Vittorio Veneto (bianco) e Ponte di Piave (rosso). Poi la ricongiunzione, al 23° km di gara, poco prima del passaggio sul Piave. Tre partenze, un’emozione unica, come recita il fortunato slogan che accompagna l’evento.  

 

I NUMERI DELLA MARATONA Sono oltre 3.600 (3.613, per la precisione) i partecipanti alla maratona più originale dell’anno. Hanno richiesto un pettorale 3.054 uomini e 559 donne. Per Treviso Marathon è una crescita netta di partecipazione rispetto al 2012: +19,9%. Se il movimento dei maratoneti italiani, nel 2012, ha mostrato una lieve flessione, Treviso sembra indicare un’inversione di tendenza. Trentatré le nazioni rappresentate al via: dal Brasile agli Stati Uniti, dal Canada all’Argentina, al Sud Africa. Ben 2.253 le adesioni venete, con la provincia di Treviso a recitare la parte del leone (1.190 iscritti), seguita da Venezia (447) e Padova (279). L’Atletica Valdobbiadene, con 77 atleti, è la società più numerosa. Seguono la Scuola di Maratona di Vittorio Veneto (53) e Percorrere il Sile (46). Entrambi stranieri gli atleti più giovani, l’etiope Yohannes Bogale Meless (19 anni) e la croata Valentina Belovic (22). Trevigiano il “nonno” della maratona: l’ottantatreenne Amilcare Repaci. Mentre arriva dal Trentino la donna meno giovane, la settantenne Fiorenza Simion. Dodici atleti correranno la maratona nel giorno del loro compleanno: Luca Corazzin (TV, 39 anni), Tuomo Sibakov (FIN, 46 anni), Andrea Arcamone (SI, 48 anni), Giuseppe Fasuolo (UD, 64 anni), Maurizio Galli (CR, 55 anni), Alberto Varago (TV, 42 anni), Mario Volpato (TV, 54 anni), Dimitri Stefani (TN, 43 anni), Massimo Dall’Acqua (TV, 44 anni), Ivano Pinarel (TV, 58 anni), Paola Sottana (TV, 54 anni), Cecilia Di Benedetto (PE, 37 anni).     
LA SFIDA DI SIMONE Ha scelto Treviso Marathon per provare ad entrare in una nuova dimensione. Simone Gobbo, 28 anni, di Montebelluna, domenica farà l’esordio sulla maratona dopo una carriera da protagonista in tante gare regionali sulla distanze più brevi. Non è un professionista (lavora alla Osram di Castagnole ed è supportato da Saucony), ma il talento non gli manca. Tesserato per un club veneziano, l’Atletica San Rocco e seguito dal tecnico ponzanese Rocco Pol, a fine 2012 è andato ad allenarsi in Kenya, assieme all’amico Paolo Zanatta. “Lì mi è venuta l’ispirazione per provare la maratona – spiega -. Sarà una bella esperienza, ma da affrontare con prudenza. Non voglio che l’esordio mi lasci pensieri negativi rispetto alla distanza: ho in mente una gara in progressione. Famigliari e amici faranno un tifo indiavolato lungo il percorso”. L’elenco dei candidati alla vittoria comprende i giovani etiopi Engidaw Molla Habesha e Yohannes Bogale Meless, l’italo-marocchino Said Boudalia e  l’emergente ungherese Adam Milan Kovacs. Tra le donne torna a Treviso, dove nel 2009 si aggiudicò l’argento tricolore, l’italo-keniana Josephine Njoki Wangoi. Da seguire anche l’etiope Genet Adeke Agtew, Claudia Gelsomino e Francesca Marin, terza nel 2012. I migliori uomini partiranno da Vittorio Veneto, le donne top da Vidor.   
ALEX & GABRIELLA  Alla 10^ Treviso Marathon parteciperanno anche due stelle dello sport azzurro. il campione paralimpico Alex Zanardi, che nella Marca correrà con la handbike la sua prima maratona della stagione, cercando di confermare la vittoria e l’ottimo risultato cronometrico di due anni fa (1 ora 03’, andando ad oltre 40 chilometri orari di media da Vittorio Veneto a Treviso) e l’ex fuoriclasse dello sci nordico Gabriella Paruzzi (chi non ricorda la triade Di Centa, Belmondo, Paruzzi?), che ha scelto la Marca, non lontanissima dalla sua Tarvisio, per correre la prima maratona della sua vita (“Era un sogno che cullavo da tanti anni, ma quando sciavo non avevo mai tempo”). Zanardi partirà da Ponte di Piave assieme ad oltre 40 atleti diversamente abili (tra carrozzine olimpiche e handbike), la Paruzzi si schiererà al via a Vidor. 
UN RISTORO SPECIALE L’arrivederci della Marca ai maratoneti sarà un ristoro del tutto speciale. Nell’area post arrivo, in piazzale Burchiellati, grazie alla collaborazione del gruppo Alpini di Treviso, subito dopo la gara, verrà servito a tutti i maratoneti un piatto a base di polenta, sopressa e formaggio, accompagnato da un calice dall’immancabile Prosecco e degli altri vini trevigiani di Cantina Ponte. La dimostrazione che a Treviso si corre bene, ma anche si… mangia (e si beve) bene.   
UNA CORSA LUNGA TRE GIORNI Il sipario sulla 10^ Treviso Marathon si è alzato oggi – venerdì 1° marzo – in concomitanza con l’apertura di Expo Run, che anche quest’anno è in programma alla “Ghirada-Città dello Sport”. Con l’apertura di Expo Run è iniziata la distribuzione dei pettorali e dei pacchi gara agli atleti. Domani – sabato 2 marzo – replica dalle 9 alle 19. Per tutto il fine settimana, sino a domenica, in Piazza dei Signori e Piazza Borsa, enogastronomia in passerella con Expo Natura. Una doppia area espositiva che permetterà di conoscere da vicino i prodotti tipici delle diverse parti d’Italia. Domenica 3 marzo, la maratona scatterà – in contemporanea per tutti e tre i percorsi – alle 9.45. Prima però, solo per la partenza da Ponte di Piave, partiranno i pattinatori (alle 9.20) e i disabili (alle 9.40). Alla 10, dal centro di Susegana, scatterà invece la gara sulla mezza distanza (20 km) per i pattinatori. Gli arrivi in Borgo Mazzini, a Treviso, inizieranno alle 10.45 con le handbike. Alle 12 giungeranno invece sul traguardo i primi podisti. Spettacolo garantito.
>In allegato un passaggio della Treviso Marathon a Ponte della Priula
TREVISO MARATHON
Treviso Marathon (www.trevisomarathon.com) è una delle più popolari corse italiane sulla tradizionale distanza dei 42,195 km. Promossa da un gruppo di società sportive, attive nel territorio trevigiano per sostenere, ad ogni livello, la pratica dell’atletica leggera e del triathlon, ha debuttato il 14 marzo 2004, incontrando subito il favore degli appassionati. La sua crescita è stata vertiginosa: nell’arco delle prime cinque edizioni ha raddoppiato il numero dei partecipanti (6.271 gli iscritti all’edizione record del 2008), ritagliandosi uno spazio tra le maratone italiane con più iscritti. Presieduta da Federico Zoppas, Treviso Marathon è apprezzata dagli atleti di livello non professionistico, che l’hanno soprannominata la  “New York d’Italia” per la particolare partecipazione del pubblico lungo il tradizionale percorso da Vittorio Veneto al capoluogo della Marca. Ma si segnala anche per l’eccellente livello tecnico. Lo dimostrano i record della corsa: 2h10’18” per gli uomini (Benjamin Pseret, Ken, 2007) e 2h28’03” per le donne (Shitaye Gemechu, Eth, 2007). Nel 2013 si correrà il 3 marzo e, in occasione della decima edizione, la Treviso Marathon sarà caratterizzata – unica al mondo – da tre partenze poste in altrettante località. Gli atleti scatteranno, in contemporanea, da Vidor, Vittorio Veneto e Ponte di Piave e i tre percorsi si ricongiungeranno attorno al 23° km di gara, in prossimità del passaggio sul fiume Piave. Da lì, la Treviso Marathon proseguirà su un unico tracciato sino a concludersi nel cuore del capoluogo della Marca.        

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
EKIRUN 2017 PER IL TERZO ANNO IL SOL LEVANTE ILLUMINA MILANO
TUTTE LE GARE FIRMATE TDS DI DOMENICA 19 NOVEMBRE
PISAMARATHON: A 40 GIORNI, SUPERATA QUOTA 2000 ISCRITTI
Abbigliamento Accessori Calzature
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli