LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI ALLA VIGILIA DI GOTEBORG 2013

Alcune delle più grandi stelle della trentaduesima dei Campionati Europei Indoor di Goteborg hanno parlato ai rappresentanti dei media alla Scandinavium Arena nell’immediata vigilia della massima rassegna continentale in sala.
di Diego Sampaolo

Renaud Lavillenie difenderà il titolo conquistato due anni fa a Parigi quando realizzò il record francese con 6.03. Il fuoriclasse francese inseguirà il terzo titolo consecutivo.
“Spero di poter vincere e di concludere la stagione imbattuto e, perché no, battere il mio record personale battuto a Parigi. Quest’anno ho cambiato allenatore. Sono più veloce nella rincorsa e più regolare oltre i 5.80. Non sono l’unico che può vincere. Ci sono i tedeschi che stanno andando fortissimo. I saltatori europei sono i migliori al mondo.”
Cosa ne pensi dei miglioramenti di tuo fratello Valentin che ha saltato 5.70 a Metz ? Qual’é il segreto del vostro successo ?
“Non c’é nessun segreto. Semplicemente ci alleniamo tanto  Ci divertiamo a stare insieme in pedana”
La svedese Emma Green Tregaro ha vinto un argento e un bronzo nelle ultime due edizioni degli Europei e proverà a vincere una medaglia davanti al pubblico di casa.
“Non vedo l’ora di poter gareggiare in una grande manifestazione nella mia città. Normalmente la stagione indoor non è una priorità ma gareggiare a Goteborg è davvero speciale”
Robbie Grabarz, campione europeo all’aperto a Helsinki e medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Londra, é uno dei grandi favoriti per le medaglie nel salto in alto maschile.
“Non ho gareggiato molto in questa stagione ma volevo arrivare pronto a questo appuntamento. Sto lavorando molto sulla velocità e la forza in allenamento”, ha detto Grabarz.
Adam Kczszot punta a diventare il primo ottocentista capace di difendere il titolo europeo indoor in 42 anni.
“Spero di dimostrare quanto valgo. Ho cambiato diversi allenatori. La stagione indoor non è importante come quella all’aperto. Non tutti sono nelle migliori condizioni di forma ma io sto correndo bene. Ho appena corso i 400 in 47”56 e questo mi dà fiducia per gli 800”, ha detto Kszczot
Michael Torneus ha saltato 8.20nellungo in questa stagione e parte come uno dei grandi favoriti per le medaglie davanti al suo pubblico
“E’ un grande sogno gareggiare davanti al pubblico di casa in una grande rassegna. Voglio una medaglia. Sarà difficile conquistarla ma ci proverò. Ho lavorato molto sulla velocità. Alle Olimpiadi ho imparato che tutto è possibile. Penso che il russo Aleksander Menkov sia un ottimo tleta ma ci sono tanti altri atleti in grado di fare bene.”
Infine ha parlato la giovane saltatrice svedese Angelica Bengtsson, primatista mondiale juniores del salto con l’asta con 4.63. “Mi sono trasferita in Francia per essere seguita da un nuovo allenatore. Ho cambiato la mia tecnica e per questo non ho ancora realizzato buoni risultati in questa stagione ma sono fiduciosa di poterli raggiungere in quest’occasione.”

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Black Friday: occasione strepitosa Venicemarathon!
IO corro e MyMARATHON, i progetti running a misura di donna
Firenze Marathon con oltre 10mila al via. Tutte le info
Abbigliamento Accessori Calzature
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli