GOTEBORG -1_ PRESENTIAMO LE GARE DI VELOCITA’ E OSTACOLI FEMMINILI

Presentiamo le possibili protagoniste delle gare di velocità e ostacoli degli Europei Indoor di Goteborg che andranno in scena allo Scandinavium di Goteborg da Venerdì mattina.
di Diego Sampaolo

60 metri:
La tedesca Verena Sailer punterà ad arricchire la sua bacheca dopo la medaglia di bronzo sui 60 metri a Torino e la medaglia d’oro agli Europei sui 100 metri a Barcellona 2010. Ha vinto settimana scorsa il titolo tedesco a Dortmund in 7”18 nonostante fosse rimasta in forse fino alla vigilia per un attacco influenzale. A fine Gennaio la tedesca ha battuto la campionessa mondiale dei 100 metri Carmelita Jeter.
A Goteborg dovrà vedersela con la campionessa europea dei 100 metri di Helsinki Ivet Lalova che ha corso in 7”19 a Karlsruhe in questa stagione.
L’altra pretendente per il podio é la giovane britannica Asha Phillip che emerse nel 2007 con il titolo allievi dei 100 metri prima di infortunarsi gravemente. In questa stagione la Phillip ha vinto il titolo britannico in 7”15, secondo tempo europeo e settimo al mondo nel 2013.
Da seguire anche la norvegese di origine nigeriana Ezine Okparaebo, medaglia d’argento agli Europei Indoor di Torino, e l’olandese Dafne Schippers, campionessa del mondo juniores 2010 nel’eptathon e eccellente velocista da 22”69 in carriera sui 200 metri.
L’Italia sarà rappresentata dalle prime degli Assoluti di Ancona Audrey Alloh, Ilenia Draisci e Gloria Hooper. La Alloh, semifinalista ai Campionati mondiali indoor di Istanbul nel 2012, è accreditata con 7”34 stabilito ad inizio stagione a Bordeaux. Ha vinto il titolo italiano in 7”37 su Ilenia Draisci. Gloria Hooper è alla sua seconda apparizione in campo europeo dopo la semifinale raggiunta la scorsa estate a Helsinki.
400 metri:
Sarà una lotta tra la russa Kseniya Ustalova, che guida le liste europee con il 51”31 ottenuto ai Campionati russi, le specialiste dei 400 ostacoli Perry Shakes Drayton e Elidh Child della Gran Bretagna e Denisa Rosolova, campionessa uscente di Parigi 2011 e Zuzana Hejnova, medaglia di bronzo alle Olimpiadi sui 400 ostacoli.
La Shakes Drayton ha il secondo tempo dell’anno con il 51”37 realizzato ai Campionati britannici di Sheffield dove ha preceduto la Child, terza nelle liste europee del 2013 con 51”50. Perry Shakes Drayton è stata semifinalista alle Olimpiadi di Londra sui 400 ostacoli dopo che, poche settimane prima dell’appuntamento a Cinque Cerchi, aveva vinto al meeting della Diamond League di Londra in 53”77 sui 400 ostacoli. La Gran Bretagna potrà contare sulle due ostacoliste e sull’ex campionessa olimpica dei 400 metri Christine Ohrhuoghu per la staffetta 4×400 dove parte come squadra favorita insieme alla Russia. Lo scorso anno la Gran Bretagna vinse il titolo della 4×400 ai Mondiali Indoor di Istanbul davanti agli Stati Uniti che schieravano Sanya Richards.
La campionessa italiana Chiara Bazzoni e Maria Enrica Spacca, seconda agli Assoluti di Ancona, rappresenteranno i colori azzurri allo Scandinavium. Lo scorso anno la Spacca fu semifinalista ai Mondiali Indoor di Istanbul.
60 ostacoli:
La turca Nevin Yanit ha stabilito il suo personale stagionale con 7”98 ai Campionati dei Balcani di Istanbul dimostrando di essere in grande forma. La turca è conosciuta come un atleta in grado di eccellere in queste manifestazioni di campionato avendo vinto le ultime due edizioni degli Europei all’aperto.
Annoveriamo tra le grandi favorite la bielorussa Alina Talay, che nelle ultime due stagioni ha vinto l’oro agli Europei Under 23 a Ostrava 2011, il bronzo ai Mondiali Indoor 2012 a Istanbul e l’argento agli Europei sui 100 ostacoli a Helsinki.
La belga Eline Berings, accreditata di un ottimo 7”95 in stagione, proverà a salire sul podio europeo quattro anni dopo il titolo continentale vinto a Torino 2009. La russa Yuliya Kondakova guida le liste europee del 2013 con il tempo di 7”93 ottenuto a Mosca
Potrebbero lottare per un posto in finale le tra azzurre Veronica Borsi, Marzia Caravelli e Micol Cattaneo. La braccianese Borsi ha vinto recentemente il titolo italiano a Ancona con 8”00, quinto tempo europeo dell’anno. Marzia Caravelli ha stabilito il suo record correndo in 8”03 sulla pista magica di Magglingen. La Cattaneo ha ottenuto il minimo per gli Europei grazie all’ottimo 8”09 al meeting di Karlsruhe e si é classificata seconda ai Campionati Italiani di Ancona.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
A SAN VENDEMIANO NASCE ATL.ETICA, UN SALTO… CULTURALE!
Servizi al top e grande cuore per la ‘6 ore per le vie di Curinga’
Succede che chi vince l’argento…scrive a chi vince l’oro. Franscesco Puppi l’ha fatto
Abbigliamento Accessori Calzature
HOKA ONE ONE RIVISITA LE CLIFTON 4 E LE SPEEDGOAT 2
Scopri La Maglia Tecnica Ufficiale della 32^ Venicemarathon
ASICS lancia la GEL-FujiRado