ALEX ZANARDI: IL 2013 PARTE DALLA TREVISO MARATHON

Il 2012, con le tre medaglie alla Paralimpiade di Londra, l’ha consacrato tra le stelle dello sport mondiale. Ora Alex Zanardi è pronto a ripartire: domenica 3 marzo, il campione bolognese correrà a Treviso la prima maratona della sua stagione.

“E’ la tappa inaugurale di un’annata che culminerà in agosto con i Mondiali in Canada – spiega Zanardi -. Mi aspetta una stagione intensa, con molte gare sia in Italia che all’estero. La concorrenza cresce, troverò avversari molto forti anche a Treviso. Le sfide mi piacciono, so che sarà un’edizione speciale della Treviso Marathon, una grande festa, io sono pronto”.
Pilota di F.1 e F.Cart, Zanardi ha perso entrambi gli arti inferiori nel 2001 in seguito ad un incidente automobilistico sul circuito del Lausitzring, in Germania. Nel 2007, quasi per caso, ha scoperto l’handbike, una speciale carrozzina in cui la spinta delle braccia si trasmette alla ruote tramite una manovella. Ed è stato amore a prima vista.
Nel 2010, proprio sulle strade trevigiane, in occasione della Settimana Tricolore di ciclismo, Zanardi ha conquistato il suo primo titolo italiano. Poi sono venute la vittoria alla maratona New York e altre straordinarie imprese, sino alle tre medaglie (due ori e un argento) conquistati alla Paralimpiade di Londra.
Personaggio eclettico (ha scritto libri e condotto trasmissioni televisive di successo), dall’innata simpatia, Zanardi sarà al via della Treviso Marathon per la terza volta. Nel 2010 gli fu fatale l’ultima curva: sbagliò traiettoria a poche decine di metri dal traguardo e l’errore gli tolse la possibilità di affrontare la volata finale.
L’anno successivo, invece, s’impose alla sprint in 1h03’01”, un tempo record. Percorse la distanza tra Vittorio Veneto e Treviso ad una media di oltre 40 km/h.     
L’edizione 2013 della Treviso Marathon sarà caratterizzata da tre partenze: Vidor, Vittorio Veneto e Ponte di Piave. I percorsi si congiungeranno al 23° km di gara, poco prima del passaggio sul Piave. Per Zanardi e gli altri atleti in gara con la carrozzina olimpica o l’handbike, è previsto il percorso rosso, con start da Ponte di Piave. Un tracciato veloce e con caratteristiche (per dislivello e distanza in linea d’aria tra partenza e arrivo) che lo rendono adatto all’omologazione di eventuali record.
Tra gli atleti al via, i tedeschi Vico Merklein, un altro medagliato dell’ultima Paralimpiade (argento nella categoria H3, mentre Zanardi è H4), e Torben Bröen, quarto a Londra, oltre al francese Ludovic Narce e al norvegese Oivind Sletten.
La Marca farà il tifo soprattutto per la più volte campionessa italiana Valeria Corazzin, di Spresiano, uno dei 18 comuni di una Treviso Marathon 2013 che promette emozioni.         
TREVISO MARATHON
Treviso Marathon (www.trevisomarathon.com) è una delle più popolari corse italiane sulla tradizionale distanza dei 42,195 km. Promossa da un gruppo di società sportive, attive nel territorio trevigiano per sostenere, ad ogni livello, la pratica dell’atletica leggera e del triathlon, ha debuttato il 14 marzo 2004, incontrando subito il favore degli appassionati. La sua crescita è stata vertiginosa: nell’arco delle prime cinque edizioni ha raddoppiato il numero dei partecipanti (6.271 gli iscritti all’edizione record del 2008), ritagliandosi uno spazio tra le maratone italiane con più iscritti. Presieduta da Federico Zoppas, Treviso Marathon è apprezzata dagli atleti di livello non professionistico, che l’hanno soprannominata la  “New York d’Italia” per la particolare partecipazione del pubblico lungo il tradizionale percorso da Vittorio Veneto al capoluogo della Marca. Ma si segnala anche per l’eccellente livello tecnico. Lo dimostrano i record della corsa: 2h10’18” per gli uomini (Benjamin Pseret, Ken, 2007) e 2h28’03” per le donne (Shitaye Gemechu, Eth, 2007). Nel 2013 si correrà il 3 marzo e, in occasione della decima edizione, la Treviso Marathon sarà caratterizzata – unica al mondo – da tre partenze poste in altrettante località. Gli atleti scatteranno, in contemporanea, da Vidor, Vittorio Veneto e Ponte di Piave e i tre percorsi si ricongiungeranno attorno al 23° km di gara, in prossimità del passaggio sul fiume Piave. Da lì, la Treviso Marathon proseguirà su un unico tracciato sino a concludersi nel cuore del capoluogo della Marca.        

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
A SAN VENDEMIANO NASCE ATL.ETICA, UN SALTO… CULTURALE!
Servizi al top e grande cuore per la ‘6 ore per le vie di Curinga’
Succede che chi vince l’argento…scrive a chi vince l’oro. Franscesco Puppi l’ha fatto
Abbigliamento Accessori Calzature
HOKA ONE ONE RIVISITA LE CLIFTON 4 E LE SPEEDGOAT 2
Scopri La Maglia Tecnica Ufficiale della 32^ Venicemarathon
ASICS lancia la GEL-FujiRado