GRANDE SERATA DI MEZZOFONDO ALLA GLOBE ARENA DI STOCCOLMA

Logo XL GALAN di
Stoccolma
Il meeting indoor XL Galan di Stoccolma nello stupendo impianto al coperto della Globe Arena celebra la sua ventiquattresima edizione Giovedì sera. Si preannuncia l’ennesimo tutto esaurito (circa 10000 spettatori) per uno degli appuntamenti di maggiore tradizione della stagione indoor. Il meeting di Stoccolma riveste un significato particolare a soli undici giorni dai Campionati Europei Indoor alla Scandinavium Arena di Goteborg, altro storico impianto dell’atletica svedese.
di Diego Sampaolo

La Globe Arena è stata teatro di dieci primati del mondo nel corso della storia del meeting di Stoccolma, la maggior parte di questi nelle gare di mezzofondo molto amate nel paese scandinavo.

RECORD DEL MONDO DEI 1000 IN PERICOLO ?
Nel meeting di Giovedì sera le maggiori speranze degli organizzatori sono riposte sui 1000 metri dove potrebbe essere in pericolo il record di Wilson Kipketer (2’14”96) stabilito nel 2000. I fari saranno puntati sul giovane Ayanleh Souleiman, astro nascente del Gibuti in grado di correre i 1500 in 3’30”31 a Hengelo la scorsa estate e di vincere due settimane fa i 1500 al meeting di Dusseldorf in un ottimo 3’36”10. La starting list vede al via il campione europeo degli 800 Marcin Lewandowski (3’38”58 sui 1500 in questa stagione), il bronzo iridato di Daegu Matthew Centrowitz e i britannici Michael Rimmer (vincitore sugli 800 a Birmingham in 1’46”55), Mukhtar Mohamed e Andrew Osagie, finalista degli 800 alle Olimpiadi di Londra.

AMAN ATTACCA IL MONDIALE INDOOR DEGLI 800
Eccellente anche il cast degli 800 metri dove il giovane etiope Mohamed Aman potrebbe andare all’attacco del record del mondo juniores degli 800 (1’44”35) dopo aver stabilito il miglior tempo juniores sui 600 a Mosca. Gli 800 metri saranno una delle gare dal tasso tecnico più alto con il due volte campione del mondo indoor Abubakher Kaki (secondo a Birmingham Sabato sera), il diciottenne Timothy Kitum, medaglia di bronzo olimpica a Londra e il campione europeo indoor degli 800 Adam Kszczot.

RUPP E DIBABA STELLE DEI 3000

I 3000 metri maschili e femminili saranno illuminati dallo statunitense Galen Rupp e da Genzebe Dibaba. Entrambi hanno realizzato ottime prestazioni cronometriche in questa stagione. Rupp ha stabilito la quinta migliore prestazione di sempre sul miglio correndo in 3’50”92 a New York e si è classificato secondo in 7’33”67, mancando il record statunitense di Bernard Lagat di 1.24 secondi.

La campionessa mondiale indoor dei 1500 Genzebe Dibaba guida le liste mondiali dell’anno sui 1500 con l’eccellente 4’00”83 di Sabato scorso a Birmingham (ottavo tempo di sempre non lontano dal suo primato di 4’00”13 stabilito lo scorso anno a Karlsruhe) e torna a correre i 3000 metri che non disputa da tre anni.
L’ex etiope Abeba Aregawi, vincitrice al Golden Gala 2012 in 3’56”54 e del circuito della Diamond League, fa il suo debutto da atleta svedese dopo aver preso la cittadinanza del paese scandinavo per matrimonio. La Aregawi è stata la grande protagonista dell’edizione del meeting indoor di Stoccolma nel 2011 quando vinse in un ottimo 4’01”47.

SECONDA GARA SUI 60 DI SHELLY ANN FRASER

Nello sprint la due volte campionessa olimpica dei 100 metri Shelly Ann Fraser Pryce disputerà la sua seconda gara della carriera sui 60 metri indoor dopo il secondo posto a Birmingham in 7”09. La migliore europea dell’anno Mariya Ryemen, che in questa stagione ha fermato il cronometro in 7”12, e Laverne Jones Ferrette delle Isole Vergini, saranno le altre principali attrazioni dei 60 femminili. In ambito svedese sarà interessante seguire la quindicenne Irene Ekelund che ha vinto i 200 metri ai Campionati svedesi indoor di Norkoping in un favoloso 23”15, battendo il record nazionale che resisteva da 19 anni.

SILVA – BLEASDALE NEL SALTO CON L’ASTA
Sulla pedana che lo scorso anno regalò il record mondiale indoor (5.01) di Yelena Isinbayeva, si rinnoverà la sfida tra la giovane britannica Holly Bleasdale, bronzo ai Mondiali Indoor di Istanbul, e la cubana Yarisley Silva, medaglia d’argento olimpica a Londra. In questa stagione la Bleasdale, che guida le liste mondiali stagionali con 4.77 per un centimetro sulla cubana, ha vinto due confronti diretti stagionali su tre gare. In gara ci saranno anche la fresca campionessa russa Anastasya Savchenko che ha vinto i Campionati nazionali con 4.70, e la primatista mondiale juniores svedese Angelica Bengtsson, che nell’edizione del meeting di Stoccolma del 2011 superò il record del mondo under 20 con 4.63 che la nostra Roberta Bruni ha tentato di battere settimana scorsa ai Campionati Italiani assoluti di Ancona.

Sulla pedana del salto in alto femminile tanto cara in passato alla formidabile svedese Kajsa Bergqvist, la campionessa olimpica Tia Hellebaut sfiderà le due beniamine locali Emma Green Tregaro (1.94 settimana scorsa ai Campionati nazionali) e Ebba Jungmark.

Il pubblico di casa potrà seguire da vicino la giovane campionessa europea di Helsinki 2012 Moa Hjelmer, terza lo scorso anno aStoccolma a soli tre centesimi dal record nazionale dei 400 metri, e Michel Torneus, quarto alle Olimpiadi nel salto in lungo e vincitrice del titolo nazionale con 8.15, seconda misura nelle liste mondiali dell’anno a pari merito con il greco Tsakonas che sarà in gara anche lui nella capitale svedese.

I 60 ostacoli maschili saranno una sfida tra il primatista mondiale stagionale Kevin Craddock (7”50) e i due astri nascenti Orlando Ortega (7”54) e Yordan O’Farrill, campione del mondo juniores la scorsa estate a Barcellona. Pavel Maslak, campione europeo a Helsinki e atleta europeo under 23 dell’anno, sarà tra i grandi protagonisti dei 400 metri insieme a Luguelin Santos e Lalonde Gordon, argento e bronzo alle Olimpiadi di Londra. 

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
CORRI IN REPUBBLICA CECA: MATTONI ÚSTÍ NAD LABEM HALF MARATHON 2017
I RISULTATI DELLE GARE TDS DEL WEEKEND
A SAN VENDEMIANO NASCE ATL.ETICA, UN SALTO… CULTURALE!
Abbigliamento Accessori Calzature
HOKA ONE ONE RIVISITA LE CLIFTON 4 E LE SPEEDGOAT 2
Scopri La Maglia Tecnica Ufficiale della 32^ Venicemarathon
ASICS lancia la GEL-FujiRado