PRESENTATA LA ROMA OSTIA IAAF GOLD LABEL 2013

È stata presentata questa mattina nella sala Protomoteca del Campidoglio l’edizione numero 39 della RomaOstia HalfMarathon, insignita quest’anno della IAAF Gold Label, il massimo riconoscimento mondiale per una gara di corsa su strada che rende onore a 39 edizioni di storia dell’atletica italiana e del podismo romano con un primato organizzativo unico e caratteristico in Italia. Domenica 3 marzo si correrà per la miglior prestazione mondiale.

“La RomaOstia custodisce una magia” parola del Sindaco di Roma Capitale Gianni Alemanno “questo testimonia l’amore dei romani per la corsa e l’indiscutibile tradizione sportiva di tutta la Capitale che sta riscoprendo di aver sempre amato la corsa”.
Doveva essere il 24 febbraio 2013, pressappoco un anno dopo l’edizione da record del 2012, ma la concomitanza con la tornata elettorale per le elezioni politiche e amministrative ha determinato un travagliato slittamento di una lunga settimana la cui unica alternativa sarebbe stata la cancellazione della manifestazione dal calendario nazionale e mondiale per questa stagione.
Il podismo romano e nazionale non potevano però rinunciare alla RomaOstia, insignita proprio quest’anno della IAAF Gold Label, il “sigillo” d’oro della federazione mondiale di atletica leggera per le gare di corsa su strada per premiare 39 edizioni di successo sportivo e organizzativo. Lo stesso riconoscimento che possono vantare la maratona di New York, di Londra, di Parigi, di Roma, di Berlino, di Boston e soltanto pochissime mezze maratone in tutto il mondo come quelle di Lisbona, Praga e Bogotà.
“Sono stati momenti e giornate molto faticose”, ha esordito il patron Luciano Duchi parlando del cambio di data “in questi momenti ho capito quanto la RomaOstia è diventata importante: dalla politica, agli atleti già iscritti fino agli impagabili collaboratori del comitato organizzatore. Tutti e tanti si sono mobilitati e hanno compreso la difficoltà del momento che ci ha portati a restituire più di mille iscrizioni”.
Si correrà il 3 marzo 2013 e sarà sempre spettacolo unico.
“Questa gara non è nata per diventare importante”, ha continuato il patron della manifestazione “l’hanno resa grande i tanti e quei nomi di atleti che oggi ancora custodisco nel mio cuore. Oggi mi appaga vedere l’entusiasmo degli addetti ai lavori delle società romane che partecipano numerosissime: questi sono tanti volontari che dedicano il loro tempo libero… e in certi casi anche di più… alla corsa”.
I riflettori si accenderanno con l’apertura di Casa RomaOstia giovedì 28 febbraio alle ore 14:00; da quel momento e nelle giornate di venerdì 1 e sabato 2 marzo tutti gli atleti iscritti potranno ritirare il loro pettorale insieme alla gymsack e alla maglia tecnica Adidas, oltre a fare visita agli oltre 30 stand allestiti presso il Salone delle Fontane di Via Ciro il Grande nel cuore del quartiere EUR. Per tre lunghe giornate la famiglia della RomaOstia si ritroverà nella sua casa, dove i podisti ed i loro accompagnatori potranno incontrarsi per condividere i magici momenti che precedono la gara in un clima di grande allegria e con i tanti happenings in programma.
Al termine di questo corposo prologo si arriverà a domenica 3 marzo. Alle ore 9:10 è prevista la partenza degli atleti in handbike e successivamente alle 9:15 sarà dato il via alla gara che conferma lo stesso velocissimo percorso delle edizioni 2011 e 2012.
“La RomaOstia valorizza tutta la Capitale”, ha dichiarato il Delegato allo Sport Alessandro Cochi “il quartiere EUR, la splendida pineta di Castel Fusano e poi il mare di Ostia, si mostrano in tutta la loro bellezza e consolidano con lo sport la loro vicinanza territoriale”.
Durante un simpatico siparietto tra il Sindaco Alemanno e il Delegato allo Sport Alessandro Cochi il primo non ha escluso che si ripresenterà al via della gara non competitiva mentre il secondo ha assicurato che se riuscirà a completare una buona preparazione prenderà parte alla gara agonistica.
“Oltre al grande entusiasmo, voglio evidenziare quanto la RomaOstia contribuisca alla cultura sportiva di tutta la Capitale. La RomaOstia è un vero patrimonio di tutta la città e la risposta che ha dato ai problemi di questa edizione ne è la prova tangibile”. Ha concluso Cochi.
Si parte quindi dal PalaLottomatica dell’Eur, su via Cristoforo Colombo in direzione Roma, e dopo aver superato il famoso e caratteristico laghetto è prevista la svolta a sinistra su viale Europa, la via più conosciuta e commerciale di tutto il quartiere; giunti a ridosso della chiesa dei Santi Pietro e Paolo si svolterà di nuovo a sinistra su viale Tupini dove si costeggerà ancora il laghetto per poi deviare su viale dei Primati Sportivi fino lambire la recinzione dello spazio che ospitava il Velodromo Olimpico di Roma 1960. Giunti su viale dell’Oceano Indiano, i podisti calcheranno lo storico punto di partenza delle prime edizioni della RomaOstia in versione “mezzamaratona”; a ridosso del quarto chilometro gli atleti si ritroveranno su viale dell’Oceano Pacifico e da qui, svolteranno definitivamente a destra su via Cristoforo Colombo diretti verso la famosa Rotonda di Ostia dove dal 2004 è posizionato il traguardo della gara.
Domenica 3 marzo si correrà anche per l’assegnazione del Campionto Italiano Imprenditori – Business Run, il patron dell’evento Lorenzo Tagliavanti, direttore della CNA di Roma e vicepresidente della camera di commercio di Roma ha presentato così l’evento: “Per tutti gli imprenditori la corsa sta rappresentato un momento fondamentale per l’intera giornata. La corsa ci fa stare bene, riporta entusiasmo e ci permette di riflettere. In questo momento di crisi cosi forte il mondo dell’imprenditoria ha anche bisogno di correre. E correre la RomaOstia è il massimo”.
Il colonnello Vincenzo Parrinello, vice-presidente della FIDAL, ha ripreso le parole di Tagliavanti, “Le parole di Tagliavanti sono uno spot bellissimo a tutta l’atletica ed allp stesso tempo per la  RomaOstia. La FIDAL sta ragionando sul mondo delle corse su strada per giungere a un’importante riorganizzazione. Lo faremo condividendo con gli organizzatori le loro esperienze”.
Il cast degli elite runners Adidas è di indiscutibile valore. “Se le condizioni meteo saranno ottimali, non possiamo escludere che si cercherà di spuntare la miglior prestazione mondiale” ha dichiarato Luciano Milani, responsabile insieme a Gianni De Madonna degli elite runners. Sono attesi al via alcuni dei migliori specialisti del fondo e del mezzofondo mondiale per far “brillare” il nome della RomaOstia in tutto il mondo.
Nella gara maschile è il keniota Wilson KIPROP, già campione mondiale 2010 a Nanning in Cina (dove ha battuto il pluricampione eritreo Zersenay Tadesse) ad impensierire tutti con il suo personale di 59’15’’, ottenuto alla mezza di Berlino 2012 (ottava prestazione stagionale); la seconda miglior prestazione di accredito è di Titus MASAI, anche lui keniota con un personal best di 59’51’’ ottenuto nel 2010 a Rak (UAE) e tante mezze corse in questi ultimi due anni a ridosso dei 60 minuti, con ottimi piazzamenti a Praga, New Dehli e Nizza. Attenzioni rivolte anche al promettente Robert CHEMOSIN che ha al suo attivo un personale di 1h00’03’’ ottenuto alla mezza di Udine 2012. Sarà della gara anche un ritrovato Willy MWANGI, keniota con un PB di 1h00’07’’ che dal 2011 cerca di rientrare con una prestazione di alto livello nel panorama internazionale. Da non trascurare i nomi di Simon CHEPROT e Jafred CHIRCHIR. Il primo è nato nel 1990 e ha un PB sulla mezza maratona di 1h01’06’’ ottenuto a Route du Vin in Lussemburgo a settembre 2012 ma annovera tra le sue prestazioni decine di gare su strada di 10 km corse sotto i 27 minuti, mentre Chirchir nel 2011 ad Eindhoven ha vinto la locale maratona correndo in 2h05’48’’.
Proprio durante la conferenza stampa, sempre Luciano Milani ha confermato: “ci sarà al via anche Philemon KIMELI LIMO, vincitore e recordman della passata edizione”.
Nella gara femminile, a cercare di difendere il primato assoluto dell’edizione 2012, che ha visto la RomaOstia essere la mezza maratona “in rosa” più veloce del mondo (sommando i tempi delle prime cinque donne al traguardo), ci saranno la seconda classificata dell’edizione 38, Agnes KIPROP, che si presenta al via con il suo personale ottenuto proprio lo scorso anno alla RomaOstia con 1h07’22’’, e la quarta atleta classificata ai mondiali di mezza maratona 2012 in Bulgaria Lidya CHEROMEI. La Cheromei vanta un personale di 1h07’’23, appena un secondo in più dell’avversaria Kiprop.
La sfida tra le due keniane potrebbe essere insidiata dall’inserimento dell’olandese di origine africana Hilda KIBET, che nel 2010 ha corso in 1h08’39’’ la mezza di Ras Al Khaimah negli Emirati Arabi, e da quella della keniota Flomena DANIEL che vuole ritoccare il suo PB di 1h08’44’’ datato 2009 e ottenuto alla Yamaguchi Half Marathon in Giappone. Sarà da seguire l’etiope, classe 1990, Degefa DEBELE, vincitrice del “Cross del Campaccio” dello scorso 6 gennaio ed al suo esordio assoluto in una mezza “al livello del mare”. Di lei infatti si registrano solo due prestazioni “in altura” intorno a 1h e 12 minuti. Sul tracciato della RomaOstia potrebbe dunque stupire.
A rappresentare l’Italia, nella mezza maratona più partecipata dagli atleti italiani, ci saranno: il campione italiano uscente Stefano LA ROSA (C.S. Carabinieri) incoronato proprio alla RomaOstia 2012 con il primato personale di 1h02’15’’, l’esordiente del G.S. Fiamme Oro Simone GARIBOLDI ed il veterano, nonché campione italiano di maratona 2011, Giovanni GUALDI delle Fiamme Gialle.
In campo femminile tornerà al via la vincitrice della RomaOstia 2005 Rosalba CONSOLE (PB 1h09’34’’); la maratoneta pugliese, che porta i colori delle Fiamme Gialle, dovrà vedersela contro Fatma MARAOUI del C.S. Esercito che vanta un personale di 1h10’08’’.
Ma lo spettacolo indiscutibile saranno gli oltre 11000 podisti attesi al via della RomaOstia agonistica ai quali si uniranno tanti appassionati e amanti della corsa per la gara non competitiva.
Tutti quanti hanno contribuito e contribuiranno con la loro iscrizione a sostenere ben quattro progetti di impegno sociale promossi dalla Comunità di Sant’Egidio, da Komen Italia Onlus, da Telethon e da Special Olimpycs Italia che dall’edizione 2012 sono partner solidali della RomaOstia HalfMarathon. In fase d’iscrizione ogni atleta ha selezionato uno dei suddetti partner e a questo ha devoluto 1 euro senza alcun costo aggiuntivo. In tanti poi hanno scelto di aggiungere a questa offerta un ulteriore contributo volontario a conferma della sensibilità che il mondo del podismo sa esprimere al cospetto di importanti iniziative benefiche.
Nel corso della presentazione sono stati premiati: Abdom Panich, Franco Fava, Massimo Magnani, Alberto Bomba (fratello del compianto Carlo) e Giorgio Andreotti.
ANCORA APERTE LE ISCRIZIONI ALLA NON COMPETITIVA DI 5 KM: Euroma2Run.
Resteranno aperte fino a sabato 2 marzo le iscrizioni per la gara non competitiva di 5 km “Euroma2Run” abbinata alla gara agonistica. Al costo di 10 euro, collegandosi al sito www.romaostia.it o recandosi direttamente presso Casa RomaOstia (dove si ritireranno i pettorali di gara e la maglia tecnica Adidas appositamente ideata per la gara non competitiva) sarà possibile iscriversi e vivere lo spettacolo della RomaOstia calcando i primi cinque chilometri del percorso agonistico, con l’arco di arrivo posizionato in prossimità del Centro Commerciale Euroma2 dove tutti i partecipanti troveranno un grande ristoro ed animazione.
Dal 1974 lo spettacolo della RomaOstia rappresenta una vera garanzia in quanto mix indiscutibile di agonismo e passione.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
A SAN VENDEMIANO NASCE ATL.ETICA, UN SALTO… CULTURALE!
Servizi al top e grande cuore per la ‘6 ore per le vie di Curinga’
Succede che chi vince l’argento…scrive a chi vince l’oro. Franscesco Puppi l’ha fatto
Abbigliamento Accessori Calzature
HOKA ONE ONE RIVISITA LE CLIFTON 4 E LE SPEEDGOAT 2
Scopri La Maglia Tecnica Ufficiale della 32^ Venicemarathon
ASICS lancia la GEL-FujiRado