PROSEGUE IL GIRO D’ITALIA DI CORSA DI MARCO CHINAZZO

L’atleta piemontese, partito dalla provincia di Cuneo il 21 gennaio, sta attraversando in questi giorni la Sicilia.
Quindici giorni di corsa se ne sono andati. Marco Chinazzo, corridore estremo che vive in provincia di Cuneo, è partito lo scorso 21 gennaio per iniziare la sua grande impresa: il Giro d’Italia di corsa. Un’avventura lunga tre mesi e 3600 chilometri, attraverso tutte le regioni italiane. Marco era partito dal piccolo comune di Cortemilia, in Valbormida, alla volta di Genova da dove si è imbarcato per la Sardegna. Corsa la terra sarda fino a Cagliari, da lì ancora traghetto per la Sicilia, dove Marco si trova proprio in questi giorni. Venerdì raggiungerà Messina, da dove attraverserà lo stretto per raggiungere la Calabria.

L’atleta cuneese è partito questa mattina intorno alle 7.00 da Termini Imerese, per compiere la sua razione quotidiana di chilometri, circa cinquanta. Gli ultimi giorni sono stati i più duri per Marco, in quanto ha dovuto fare i conti con l’infiammazione di un ginocchio che lo ha costretto a un riposo forzato più lungo del previsto. Ma ora Marco sta bene ed è sempre sotto le cure del fisioterapista che lo segue, Matteo Devalle. L’alimentazione, fattore decisivo in un’impresa come questa, è regolare ed efficiente: insalate molto abbondanti, formaggio e ogni tanto qualche dolce a pranzo, pasta a cena. Marco, ci tiene a fare i complimenti a Elio Cazzuli, che oltre a dimostrarsi un ottimi fotografo, si sta facendo apprezzare anche come cuoco.
Molto suggestivi alcuni paesaggi naturali che Marco sta attraversando in Sicilia, anche se la delusione è stata molta nel vedere la sporcizia lungo le strada e le opere dell’uomo che hanno devastato un così bello scenario paesaggistico.
Chinazzo racconta che la gente lo guarda incuriosita quando lo incrocia sulla sua strada e questa è una delle parti, forse, anche divertenti del viaggio attraverso l’Italia. Le emozioni sono tante, soprattutto il velo di malinconia che Marco esprime quando parla della famiglia e in particolar modo della figlia, della quale sente molto la mancanza, anche se la contatta ogni giorno. Ma questa impresa, è anche per lei!
Le mille emozioni che Marco Chinazzo vivrà durante i suoi tre mesi in giro per l’Italia, sono solo all’inizio, ma hanno già regalato tanta esperienza e consapevolezza.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Firenze Marathon con oltre 10mila al via. Tutte le info
Coast to Coast è ora di correre. Svelati i top ultra-runner del 3 dicembre
La Milano21 Half Marathon è sold out ma si apre la lista d’attesa!
Abbigliamento Accessori Calzature
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli