PERTILE CALA IL TRIS FRA LE DUE PERLE

Terzo successo del campione di Assindustria alla mezza maratona ligure dopo quelli colti nel 2009 e nel 2011: «E ora il Kenya»


Tanti podi nel week end: atleti gialloblù in evidenza anche a Padova, Schio, Pescantina, Zero Branco, Modena e Udine

Ruggero Pertile cala il tris. Dopo i successi colti nel 2009 e nel 2011, il campione di Assindustria Sport Padova si impone anche nell’ottava edizione della mezza maratona internazionale delle Due Perle, corsa lungo il suggestivo scenario che collega Santa Margherita Ligure a Portofino. Pertile ha chiuso i 21,097 chilometri della gara in un’ora 06”01, battendo in volata il carabiniere Denis Curzi e staccando il marocchino Khalid Ghallab, terzo a oltre un minuto di distanza. 1.760 i partecipanti giunti al traguardo.
«Ho badato più che altro a portare a casa il risultato e non alla prestazione – spiega “Rero” – perché negli ultimi due giorni ho avuto un’indisposizione e non ero al meglio. Ho fatto la gara assieme a Curzi, con cui ci siamo aiutati lungo un percorso bello e impegnativo. Ora? Martedì partirò per un mese di allenamento a Kaptagat, in Kenya, come d’abitudine nelle ultime stagioni. Ci rimarrò di sicuro fino al 28 febbraio, ma sto valutando se prolungare il periodo di permanenza di un’altra decina di giorni. Quest’anno lo stage vede l’organizzazione della Fidal, che ha coinvolto il settore mezzofondo: assieme a me ci saranno anche Meucci, Lalli, La Rosa e Straneo».
Nel week end sono stati tanti gli atleti di Assindustria saliti sul podio nei vari appuntamenti lungo la penisola. Restando alle gare di corsa, vanno menzionati il terzo posto di Michele Regazzini nel cross corto (6 chilometri) del campionato regionale assoluto di campestre, a Pescantina (Verona), in 12’19”. A Zero Branco, al 12° Cross in Villa, che ha coinvolto 800 atleti del settore master, successo per Maria Eugenia Tosetto tra le MF55, in 22’03” sui 4 chilometri.
La sesta manifestazione regionale indoor della stagione, allo stadio Colbachini, si chiude con le affermazioni di Guido Rado (alto, 1.96) e Luisa Sinigaglia (triplo allieve, 11.11, davanti a Lara Rugolon, che arriva a 10.87, ma per Luisa c’è anche il secondo posto nell’alto assoluto, 1.55). Dal Trofeo Carla Sport di Schio (Vicenza), arriva poi la seconda piazza di Tommaso Parolo, all’esordio stagionale nel getto del peso (16.38).
Uscendo dal Veneto e spostandosi nell’impianto indoor di Modena, vittoria nei 60hs juniores di Virginia Morassutti (9”11) e di Elisa Molinarolo (3.50 nell’asta juniores), mentre l’allieva Kaodi Alum sale a 3.10 e termina seconda nella sua categoria. Infine, rimanendo sulla pedana dell’asta ma andando a Udine, terza piazza fra gli juniores di Alessio Antonello, salito a 3.70 metri.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
A SAN VENDEMIANO NASCE ATL.ETICA, UN SALTO… CULTURALE!
Servizi al top e grande cuore per la ‘6 ore per le vie di Curinga’
Succede che chi vince l’argento…scrive a chi vince l’oro. Franscesco Puppi l’ha fatto
Abbigliamento Accessori Calzature
HOKA ONE ONE RIVISITA LE CLIFTON 4 E LE SPEEDGOAT 2
Scopri La Maglia Tecnica Ufficiale della 32^ Venicemarathon
ASICS lancia la GEL-FujiRado