FIDAL BERGAMO: ACERBIS RIELETTO PRESIDENTE

Dante Acerbis è stato rieletto presidente del Comitato Provinciale di Bergamo della Federazione italiana di atletica leggera per il quadriennio 2013-2016. Già a capo dell’organismo locale nel quadriennio precedente (subentrò ad Amedeo Merighi), Acerbis – candidato unico – ha ricevuto il 78,4% dei consensi (su 759 voti). Rappresenterà quindi per il secondo mandato una delle realtà più attive e floride dell’atletica italiana, sia per numero di società affiliate e di atleti tesserati, sia per  manifestazioni organizzate e risultati.

Nell’occasione sono stati eletti anche i sette membri che andranno a comporre il nuovo Comitato. Sono Maurizio Oberti (809 preferenze), Palmerio Sanna (747), Andrea Previtali (729), Roberto Ferrari (719), Michele Cortinovis (576), Andrea Di Nardo (490), Felice Lodovici (475). Per Oberti, Previtali (giovane marciatore tuttora in attività) e Lodovici si tratta del primo mandato. Nella prima riunione del Comitato verranno definiti gli incarichi

RELAZIONE DEL PRESIDENTE DEL QUADRIENNIO 2008/2012
Cari amici dell’atletica, questo C.P. insediatosi ormai 4 anni fa, fin da subito ha trovato al suo interno un’armonia di intenti e l’intenzione di operare nell’interesse delle società affiliate, continuando però nelle linee programmatiche dei 2 precedenti Presidenti, Mostosi e Merighi. In particolare ha focalizzato la sua attenzione nella
·   Promozione dell’attività provinciale giovanile in tutte le categorie e specialità
·   Promozione dell’attività scolastica
·   Promozione della nuova “realtà” Master
Per fare ciò
v Si è aiutato le società sostenendole e supportandole nell’organizzazione delle manifestazioni sia dal punto di vista logistico che tecnico. Ogni anno, numerosi sono stati gli appuntamenti agonistici che hanno visto interessate trasversalmente tutte le categorie; il C.P. si è dato infatti come obiettivo primario l’opportunità per tutti gli atleti di poter svolgere l’attività agonistica , ( su pista , strada e in montagna) sia dal punto di vista quantitativo , cioè N° di gare offerte , sia qualitativo.
v Si è collaborato poi proficuamente con l’ufficio di Educazione Fisica del Provveditorato agli Studi di BG sia a livello organizzativo che economico  per la realizzazione dei Giochi Sportivi Studenteschi , campestri e pista, in tutte le loro fasi e categorie.
v L’attività Master in questi ultimi anni ha avuto una crescita notevole, noi ci siamo preoccupati di sostenerla e favorirla istituendo il Circuito “Master Tour “ e stipulando un accordo tecnico-organizzativo per lo svolgimento del circuito del “Fosso”.
v Le nuove tecnologie informatiche ci hanno sicuramente permesso di migliorare la comunicazione con le nostre società.
Inoltre per quanto riguarda le gare in pista ,fornendo  anticipatamente il programma orario riteniamo di aver contribuito a facilitare l’organizzazione e la logistica delle manifestazioni e ad agevolare le società nella programmazione delle trasferte. Abbiamo inoltre istituito il pagamento forfettario a inizio stagione (con saldo a consuntivo) della tassa di iscrizione gare per snellire la procedura delle iscrizioni stesse.  Purtroppo questa procedura nella  rendicontazione del saldo , così come la gestione del sito Web, hanno subito un intoppo in quanto la persona incaricata ha rassegnato le dimissioni. Mi scuso per questo disservizio ma ci stiamo già attivando  affinché con la nuova stagione agonistica tutto sia più efficiente.
STATISTICHE
In questi ultimi 4 anni le affiliazioni sono rimaste pressoché stabili, alcune società sono scomparse ma al loro posto ne sono subentrate di nuove soprattutto nel settore giovanile.
Nel numero dei tesserati c’è stato invece un incremento di circa 700 atleti ma la nota interessante è che questa crescita è distribuita in tutte le categorie.
SETTORE TECNICO
Abbiamo organizzato 3 corsi di formazione per nuovi tecnici che hanno visto la partecipazione di un  numero considerevole anche di giovani. Riteniamo che questi corsi rivestano un’importanza fondamentale per la crescita della nostra disciplina, perché senza allenatori non possiamo accogliere e preparare degnamente i giovani atleti che entrano nel nostro mondo. Si auspica però che questi nuovi tecnici riescano a trovare giusta collocazione all’interno dell’organizzazione delle nostre società.
Abbiamo inoltre messo a disposizione del settore tecnico regionale le nostre strutture e le nostre risorse tecnico-logistiche per la realizzazione di raduni federali e corsi di aggiornamento, esperienze altrettanto importanti per l’arricchimento di allenatori ed atleti.
ASPETTO ECONOMICO
Il C.P. uscente ha lasciato una gestione in attivo nonostante  gli importanti investimenti per la nuova sede e per gli acquisti di materiale informatico per il servizio segreteria-gare. Ciò ha permesso all’attuale C.P. di poter incrementare il risparmio consolidando l’attivo.
  In 4 anni il Comitato ha incassato circa 150.000 € ; l’incremento degli introiti è dovuto essenzialmente all’aumento del numero degli atleti-gara che hanno partecipato alle manifestazioni organizzate sul nostro territorio.
Le spese invece ammontano a 125.000 € e sono così distribuite:
Pensiamo che l’attivo attuale darà la possibilità al prossimo C.P. di affrontare con serenità la programmazione futura del prossimo quadriennio.
RINGRAZIAMENTI
•     Un grazie caloroso va ai miei consiglieri che hanno collaborato attivamente e che mi hanno aiutato ad affrontare tutte le problematiche e le difficoltà grandi e piccole, quotidiane e non.
•     Un grazie và anche ai nostri giudici di gara, sempre presenti e accorti a far sì che le manifestazioni si svolgano nel miglior modo possibile; ricordiamo che tra le loro fila ci sono anche giudici nazionale i internazionali
•     Un ringraziamento particolare al nostro consigliere regionale Amedeo Merighi che con la sua competenza mi ha aiutato nello svolgimento della mia mansione neopresidente.
•     Un grazie e ancora grazie a tutte le società sportive che nonostante il difficile momento, non si sono sottratte al gravoso ma esaltante impegno di far crescere come atleti e come uomini i ragazzi loro affidati.
•     Una parola è doveroso spenderla per ricordare la fattiva collaborazione con tutto il comitato regionale.
•     Infine una riconoscenza sentita e un saluto speciale in ricordo dell’amico Piero Guarneri, recentemente scomparso, che ha dedicato una vita all’atletica leggera.
Come dirigente vengo dall’atletica praticata in pista,  però,  grazie al mio ruolo all’interno della Fidal ho avuto l’opportunità di conoscere da vicino anche le realtà della strada e della montagna; queste nuove conoscenze mi hanno arricchito personalmente dandomi la consapevolezza che nella nostra provincia c’è la volontà di promuovere l’atletica a 360 gradi e che il nostro compito è quello di sostenerla e incrementarla per quanto possibile.
La mia ricandidatura è motivata dal fatto di avere ancora la voglia e l’entusiasmo di proseguire in questa avventura che tanto mi ha dato,  stimolato anche dall’apertura del nuovo impianto indoor. Impianto che speriamo possa dare alla nostra provincia un ulteriore impulso alla pratica della nostra tanto amata atletica.
Tante cose sono state fatte alcune bene altre meno, si poteva fare di più; nelle vostre mani la capacità di valutare e giudicare.



Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Federica Dal Rì conquista il tricolore e l’Agsm Veronamarathon
EKIRUN 2017 PER IL TERZO ANNO IL SOL LEVANTE ILLUMINA MILANO
TUTTE LE GARE FIRMATE TDS DI DOMENICA 19 NOVEMBRE
Abbigliamento Accessori Calzature
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli