SLIMANI E CAPUSTIN VINCONO LA TERZA EDIZIONE DELLA ROYAL HALF MARATHON PER TELETHON

Tutto secondo pronostico. Benazzouz Slimani (Cus Parma) e Ana Capustin(Cus Torino) si sono aggiudicati la terza edizione della Royal Half Marathon, corsa podistica organizzata da Il Giro d’Italia Run. In copertina anche l’ex sindaco di Torino Sergio Chiamparino che, migliorando il suo primato personale sulla distanza, prosegue il cammino di avvicinamento al traguardo della maratona: “Calma e gesso, per adesso mi godo questa piccola impresa realizzata in una bellissima giornata di sole”.

Il via stamani alle 10 nella splendida cornice di Piazza Castello. L’arrivo al Parco Michelotti (zona Gran Madre), al termine di un percorso molto suggestivo che per lunghi tratti ha costeggiato le sponde del Po per poi attraversare il Parco del Meisino, transitare a San Mauro e tornare nel pieno centro di Torino.
Il marocchino naturalizzato italiano Benazzouz Slimani, classe 1975, ha completato i 21,097 km in 1h08’47”, sbriciolando il precedente record della corsa di Salvatore Calderone che nel 2011 chiuse in 1h11’17”. Secondo, distanziato di pochissimi centimetri, il marocchino Abdelhadi Laaouina (Atletica Susa), in 1h’08’48”. Sul terzo gradino del podio Ezio Tallone(Dragonero), che ha fermato il cronometro dopo 1h11’30”.
Forte di un personale sulla distanza di 1h04’29”, nonché reduce dal recente successo alla Lago Maggiore Marathon (2h14’58”), Slimani ha perso una trentina di secondi per colpa di un piccolo problema capitato al suo compagno di corsa: “Purtroppo ho allungato la mia fatica di circa 200 metri – spiega Slimani, residente a Padova -, ma sono comunque soddisfatto della mia prestazione su un percorso misto, con tratti in asfalto alternati ad altri sterrati. Dedico la vittoria a mia figlia Sara di 3 anni”.
Tra le donne netto successo della grande favorita della vigilia, la romena naturalizzata italiana Ana Capustin (Cus Torino), che ha tagliato il traguardo in 1h20’22”, 4 minuti sopra il suo personale di 1h16’21”. “E’ la prima volta che corro la Royal Half Marathon – spiega la Capustin -, ma conoscevo molto bene il tracciato, la mia pista di casa, la strada sulla quale mi alleno. E’ stata un’ottima gara in vista della stagione del cross ormai alle porte”. Seconda piazza per Grazia Cammalleri (Podistica Tranese) in 1h26’39”, terza Stefania Cherasco (Dragonero) in 1h30’02”.
La Royal Half Marathon ha inoltre incoronato i nuovi Campioni Italiani dei Medici Veterinari: Giuseppe Sinopoli e Ombretta Zanetti.
Tornando all’ex sindaco di Torino Sergio Chiamparino, pettorale numero 1, ha completato la sua fatica in 2h00’23”: “Ho chiuso vicinissimo alle due ore, migliorando di 6 minuti il mio primato personale sulla mezza maratona. Il tutto, nonostante una ferita alla mano che mi sono procurato inciampando in una radice. E’ la seconda mezza maratona che corro dopo quella di ottobre nel Parco della Mandria. Il percorso è davvero molto bello, valorizza la zona fluviale e il Parco del Meisino, con diversi saliscendi e un suggestivo passaggio nel centro storico di San Mauro”.
Tre distanze un solo traguardo: la solidarietà.L’ultimo grande evento podistico torinese del 2012 ha registrato quasi 2.000 iscritti, suddivisi tra la Royal Half Marathon, la Gara Breve (6 km non competitivi) e la Monge Pet Race (6 km per bipedi con quadrupedi al guinzaglio). Tutti i ricavati di queste ultime due manifestazioni verranno devoluti a Telethon, la fondazione italiana che da vent’anni sostiene la ricerca sulla distrofia muscolare e altre malattie genetiche.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Black Friday: occasione strepitosa Venicemarathon!
IO corro e MyMARATHON, i progetti running a misura di donna
Firenze Marathon con oltre 10mila al via. Tutte le info
Abbigliamento Accessori Calzature
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli