DYLAN TITON, CHIAMATA EUROPEA

Nella foto Dylan Titon
L’atleta di Assindustria Sport domenica sarà a Budapest per partecipare ai campionati continentali di corsa campestre
«Il percorso mi piace, la squadra juniores può andare lontano»

E sono tre. Dylan Titon si prepara a vestire la maglia azzurra per la terza volta nel 2012: domenica 9 dicembre sarà a Budapest per partecipare ai campionati europei di corsa campestre con la squadra juniores della nazionale, nella quale figurano anche Lorenzo e Samuele Dini, Italo Quazzola e gli italo-etiopi Nekagenet e Yemaneberhan Crippa.
«Credo di poter affermare che questa è la mia miglior stagione di sempre – racconta il diciannovenne portacolori di Assindustria Sport Padova – Negli ultimi mesi ho sacrificato un po’ l’attività in pista ma credo che ne sia valsa la pena. Non posso che essere soddisfatto di come è andata sin qui, con la partecipazione agli Europei e ai Mondiali di corsa in montagna. Arrivo a questo nuovo appuntamento in una condizione di forma crescente e, oltretutto, so che in Ungheria troverò un percorso che si confà abbastanza alle mie caratteristiche, perché presenta un dislivello di un centinaio di metri e un fondo sconnesso, adatto a chi, come me, è abituato ai saliscendi. Obiettivi? La concorrenza è tanta ma credo che la nostra squadra possa arrivare in alto».
Fratello dell’azzurrina Letizia, atleta a sua volta e ora negli Stati Uniti con una borsa di studio all’Eastern Kentucky University, nella città di Richmond, Dylan studia al quinto anno del liceo delle scienze umane, e guarda già al futuro. «Non mi dispiacerebbe ripercorrere i passi di Letizia. Se trovassi, come è successo a lei, un’università che mi interessa, disposta a considerarmi per una borsa di studio, potrei fare anch’io un anno negli Stati Uniti. Letizia? La sentiamo spesso via skype e tornerà in Italia a Natale. Mi racconta che la sua è un’esperienza più faticosa del previsto ma è contenta di aver deciso di provare».
Titon partirà con la nazionale italiana questo pomeriggio (venerdì) con un doppio volo Venezia-Monaco, Monaco-Budapest ed è pronto ad affrontare la diciannovesima edizione della rassegna continentale. L’Italia del cross si presenta all’appuntamento con una formazione di 33 elementi composta da 17 uomini (6 seniores, 5 promesse e 6 juniores) e 16 donne (6 seniores, 5 promesse e 5 juniores). A Budapest, sono attesi in gara 539 atleti in rappresentanza di 35 Paesi, cifra record per la manifestazione. La gara under 20 maschile si svolgerà su un tracciato di 6.025 metri complessivi, con partenza alle ore 10.55. Rai Sport 2 trasmetterà in diretta la rassegna dalle 9.50 alle 15.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Federica Dal Rì conquista il tricolore e l’Agsm Veronamarathon
EKIRUN 2017 PER IL TERZO ANNO IL SOL LEVANTE ILLUMINA MILANO
TUTTE LE GARE FIRMATE TDS DI DOMENICA 19 NOVEMBRE
Abbigliamento Accessori Calzature
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli