FIRENZE MARATHON 2012: IL DIRETTORE TECNICO FULVIO MASSINI COMMENTA LA GARA

Davanti a lui stava invece correndo s 3’02” – 3’03” quello che tutti credevano fosse il pacer invece era lo svedese Mustafa Mohamed. E’ vero colore della pelle e nome non sono proprio di origine scandinava, ma il passaporto parla chiaro.

Il giovane keniano sposando una bella svedese ha acquistato la nazionalità nord europea. Mohamed con la sua corsa scomposta, dispersiva è arrivato al avere 52” secondi di vantaggio sui sui inseguitori. Piu’ volte ho cercato di stimolare il pacer a fare il suo lavoro, ma senza risultato. Al 7 km si è addirittura staccato dal gruppo ed è rimasto dietro. Raccontandomi una bugia colossale mi ha dettio di aver accusato male ad una gamba, ma dai suoi occhi persi per Firenze e dalla sua andatura si capiva chiaramente che lui proprio non ce la faceva. Sparito il pacer gli altri, atleti di grande personalità hanno iniziato, finalmente, a correre. Mustafà come era prevedibile al 30 km è scoppiato, mente Schumi, Asefa e Berga hanno iniziato a correre fra i 2’55” ed i 3’01” a km. La vittoria è andata a Shumi che ha dichiarato di voler tornare a correre a Firenze, ma dopo aver corso a Dubai in 2:04′- 2:05”.

La gara femminile è stata dominata dall’etiope Schru Deriba Lume.
I tempi ottenuti dai due vincitori non sono stati eccezionali, ma nemmeno scadenti. Primo uomo Leonardi che è riuscito a correre in meno 2:19’55”.Prima donna Denise Cavallini italiana e per lo più toscana, madre di due bellissime gemelline. Bravi. Era attesa Martina Celi  favorita fra le italiane, ma come a Venezia si è ritirata. Nel complesso una buona edizione anche sul piano tecnico.
Molti atleti hanno avuto i crampi. La causa per la maggior parte di loro è stato il ritmo troppo elevato con il quale hanno corso la prima parte della gara. Per altri può avere influito una non corretta idratazione e per altri ancora la scarsa resistenza alla forza propriocettiva richiesta per correre sul lastricato. Alla prossima.

Lascia un commento

Freelifenergy
Come dimagrire con la corsa: scopri i programmi di allenamento!
L’importanza dell’alimentazione e dell’integrazione post allenamento
Ferro con Vitamina C Matt: ridurre la stanchezza e l’affaticamento è facile come bere un bicchiere d’acqua
#pastaparty
Runtoday VIP/Huawei Venicemarathon è con Maria Colantuono
#pastaparty è con Jhay per Huawei Venicemarathon Runtoday VIP
Stefano Baldini, 15 anni fa l’ORO olimpico ad Atene. Video