FIRENZE MARATHON: TRACCIATA LA LINEA VERDE

Oggi la città di Firenze si è svegliata con l’asfalto intersecato da una linea verde continua, lunga 42 chilometri e 195 metri. È la linea ideale che segna il percorso più breve della maratona che si correrà domenica. La notte scorsa è entrata in azione come ogni anno la “task force” di Firenze Marathon che ha scelto una delle giornate senza pioggia della settimana che precede la gara per effettuare la spedizione, dopo ovviamente aver ottenuto le autorizzazioni dall’Ufficio Mobilità del Comune di Firenze.


La linea verde viene tracciata con una vernice speciale, che si decolorerà da sola qualche giorno dopo la gara, e sparirà. Ed è ormai un’operazione in cui sono specializzati gli uomini di Firenze Marathon, tanto che il gruppo dei “tracciatori” viene chiamato a disegnarla anche in altre maratone o mezze maratone in Toscana, come era successo per esempio per quella del Mugello.
L’altra notte il gruppo è partito dalla sede logistica di Firenze Marathon all’Osmannoro. Prima tappa la zona di via il Prato, e poi il centro storico e l’Oltrarno. Il furgone con a bordo la speciale attrezzatura era guidato da Mauro Pieroni, con al suo fianco Nello Baroncini. Sul retro Luigi Ignesti a “dipingere” l’asfalto. A tallonarlo a protezione l’automezzo della protezione civile della Pubblica Assistenza di Signa guidato da Mauro Drovandi, con a bordo anche Sara Calamai e Matilde Benelli, responsabili della segreteria di Firenze Marathon. A chiudere la fila anche la vettura elettrica in dotazione all’ufficio stampa. Di scorta i motociclisti a fare da staffette (tutti con indosso le pettorine identificative con la scritta Firenze Marathon), uno dei quali a dirigere le operazioni era come sempre Luigi Soriani, responsabile del percorso, che ha guidato il gruppo per la strada più breve nei vari segmenti di tracciato da “trattare” e in modo da evitare di percorrere i sensi unici in direzione contraria: alla fine, come per un puzzle, la linea ha formato un anello lungo 42,195 chilometri.
La truppa è transitata per le vie cittadine, attraversando strade non intasate dal traffico vista l’ora notturna, e incrociando via via gli sguardi di turisti e fiorentini,  ora sorpresi e stupiti, ora per un attimo presi dal panico, qualcuno che occhieggiava dalle finestre. Cosa fa questa strana brigata? Atti di sabotaggio? Poi immediatamente tutti capivano e sorridevano. “E’ la maratona di Firenze che passerà di qui..!“. L’evento è del resto ormai arrivato a ritagliarsi un posto nel cuore della città e dei fiorentini. Foto di gruppo al termine del lavoro. E la consapevolezza che il conto alla rovescia è davvero cominciato.

Lascia un commento

Freelifenergy
Utilizzare la menta per combattere il caldo e migliorare la performance
Come combattere il caldo e incrementare la prestazione negli sport di endurance
La Psicologia dello Sport e la teoria dei Marginal Gains
#pastaparty
#Pastaparty intervista Costantin Bostan: in stampelle sulle strade del Passatore. E non solo!
Come alimentarsi durante la preparazione ad un evento sportivo
Il video della Milano Marathon: riviviamo le emozioni in 1 minuto