CROSS NCAA ATTO FINALE: DOMENICA SFIDA SUI PRATI

Sabato 17 Novembre sui prati del Tom Sawyer Park di Louisville, Kentucky si terrà l’ultimo atto della stagione NCAA di cross.

di Stefano Cugusi

Le squadre universitarie sono arrivate in Kentucky dopo varie gare caratterizzate da fasi intermedie iniziate a fine agosto proseguite nel mese di ottobre con le gare di Conference e nella prima settimana di Novembre le gare Regionals, quelle che raggruppano le università secondo una divisione geografica.
Alcuni nomi si sono messi in luce già dalle prime fasi, facendo intendere che il loro obiettivo era la vittoria nella finale nazionale.

Tra gli uomini un nome su tutti, il keniano Lawi Lalang, università dell’Arizona, Tucson, campione uscente 2011, vincitore sul compagno di squadra Stephen Sambu, anche lui keniano nelle gare di Conference e Regionals, arriva a Louisville con tutti i favori dei pronostici.

Chi potrà mettere in difficoltà il duo dell’Arizona è un altro atleta keniano, studente alla Texas Tech, vincitore come Lalang delle proprie prove di Conference e Regionals.
Per quanto riguarda la classifica a squadre i cowboys di Oklahoma State University cercheranno di riportare il trofeo sfuggitogli lo scorso anno per mano dell’Università del Wisconsin, dopo che avevano trionfato nel 2009 e 2010. La squadra ha perso pedine importanti come German Fernandez, ma nelle gare autunnali hanno sempre corso compatti puntando sin dal primo metro sul fattore squadra.
Veniamo alle gare femminili. Jordan Hasey il prodigio giovanile dell’atletica USA dell’Università dell’Oregon, ha l’ultimo tentativo per vincere i Nationals di cross, partita in sordina nelle gare iniziali è in crescita di condizione dopo la prove di Conference e la vittoria ai Regionals.

Dovrà contrastare la concorrenza di Betsy Saina di Iowa State, apparsa sempre in facilità durante le competizioni e Abbey D’Agostino della prestigiosa università Dartmouth.

Le squadre femminili più accreditate per la conquista del titolo sono Oregon, che oltre ad avere una possibile front runner come la Hasey potrà contare su un gruppo compatto da prime venti posizioni; Florida State, quarta lo scorso anno per pochi punti e Iowa State di Saina.

Sarà come ogni evento NCAA un grande spettacolo su un percorso molto veloce com’è tradizione degli ultimi anni delle gare universitarie Usa.
Stay Tuned.

Lascia un commento

Freelifenergy
L’importanza dell’alimentazione e dell’integrazione post allenamento
Ferro con Vitamina C Matt: ridurre la stanchezza e l’affaticamento è facile come bere un bicchiere d’acqua
Il recupero e la regola delle 4 R
#pastaparty
Runtoday VIP/Huawei Venicemarathon è con Maria Colantuono
#pastaparty è con Jhay per Huawei Venicemarathon Runtoday VIP
Stefano Baldini, 15 anni fa l’ORO olimpico ad Atene. Video