CANCELLATA LA MARATONA DI NEW YORK: GLI ITALIANI NON SI FERMANO

La notizia inaspettata ha lasciato tutti senza parole, poiché tutto era confermato. Il sito della maratona a grandi lettere dice: “The 2012 Ing New York City marathon has been canceled”.

Born2Run, che nei giorni scorsi ha fatto l’impossibile (riuscendoci) per portare a New York tutte le persone a cui era stato cancellato il volo, fatica a credere a ciò che è successo.

E’ Claudio Caroni, titolare del tour operator di Reggio Emilia, giunto nella metropoli un paio di ore fa, a parlare: “Ero sul pullman che dal JFK airport porta a Manhattan quando ho ricevuto la notizia e non volevo crederci, poi sono arrivate le conferme e ho dovuto prenderne atto. Il pensiero, dopo la grande delusione, è stato quello di inventarci qualche attività per rendere il soggiorno a New York il più piacevole possibile. Certo è che una decisione di questo tipo, presa a poche ore dallo start della maratona, ci lascia particolarmente stupiti e delusi, anche e soprattutto per gli sforzi enormi fatti per consentire a tutti quanti di raggiungere New York, nonostante le grandissime difficoltà nei collegamenti aerei e sistemazioni alberghiere. Se fosse successo in Italia sicuramente ci avrebbero deriso e additati come i soliti ‘faciloni’”.
Fulvio Massini, preparatore atletico, che nella mattinata ha accompagnato i maratoneti in una sgambata ha affermato: “Decisione disonesta, si sarebbe potuto decidere prima di sospendere prima la gara senza attendere il venerdì sera. E’ molto grave per chi ha lavorato un anno intero e se si fosse saputo solo il martedì nessuno sarebbe partito vista la difficoltà dei voli”.
Così Stefano Baldini: “Sono scivolati sulla realtà… Dovevano saperlo già da martedì che sarebbe stato impossibile gestire un evento così importante, peccato che si siano mosse trentamila persone da tutto il mondo; è un grandissimo danno non solo economico ma anche morale. Noi eravamo qui per correre qui la maratona. Il dispiacere poi è anche per Run4Emilia, il progetto volto alla raccolta fondi in favore del Comune di Reggiolo”.
Born2Run in ogni caso non si ferma e già da domani organizzerà una serie di attività sportive e turistiche per  i “Nati per correre”.

Lascia un commento

Freelifenergy
Utilizzare la menta per combattere il caldo e migliorare la performance
Come combattere il caldo e incrementare la prestazione negli sport di endurance
La Psicologia dello Sport e la teoria dei Marginal Gains
#pastaparty
#Pastaparty intervista Costantin Bostan: in stampelle sulle strade del Passatore. E non solo!
Come alimentarsi durante la preparazione ad un evento sportivo
Il video della Milano Marathon: riviviamo le emozioni in 1 minuto