Ultramaratona del Tricolore, Reggio Emilia: un successo!

Ilaria Fossati

Maria Ilaria Fossati e Germano Gentile Campioni Italiani IUTA della sei ore

E’ stato un successo l’Ultramaratona del Tricolore andata in scena sabato 27 ottobre sulla pista ciclistica Cimurri a Reggio Emilia che assegnava anche i titoli di Campione Italiano IUTA sulla distanza della Sei ore. Ma andiamo con ordine: alle ore 8 sono partite le due gare, la 12 ore e la 100 km, alle quali hanno partecipato 38 atleti. Alle ore 10 è partita la Sei ore che assegnava i titoli di specialità alla quale hanno partecipato 56 atleti. 

Insieme è partita anche la maratona con 20 atleti arrivati. Gli iscritti alle gare in programma erano molti di più, ma il tempo inclemente su tutta la penisola ha fatto desistere tanti a mettersi in viaggio. Tuttavia sulla pista Cimurri la pioggia ha deciso di far capolino soltanto nel pomeriggio, dando modo di godere di una bella festa e di un clima più che amichevole, oltremodo accogliente. E’ il bello di queste manifestazioni, dettate sempre da un clima fraterno fra gli atleti, dalla voglia di divertirsi e di stare insieme, magari a colpi di chilometri, inanellando giri su giri. C’era chi era concentrato sul proprio obiettivo senza mai disdegnare un saluto, un sorriso, c’era chi invece, e forse erano i più, che avevano voglia di trascorrere una giornata lieta e festosa in compagnia di amici.

La prima prova a concludersi nel pomeriggio è stata la Sei ore ove l’hanno spuntata Maria Ilaria Fossati (Road Runners Milano), terza assoluta e prima donna con 70,136 km percorsi e Germano Gentile (Nadir On The Road) con 76,856km che si sono laureati Campionati Italiani Iuta di specialità. Seconda donna si è classificata Simonetta Castelli (Altitude) con 60,685 km e terza Paola Ramponi (Avius Pavia) con 58,844 km. Secondo uomo è stato Andrea Accorsi (Atl. Calderara) con 74,915 km e terzo Michele Locatelli (Runners Bergamo) con 69,265 km.

Fabio Busetti (AVIS Oggiono), si è aggiudicato la 100 km in 9h21’50” precedendo nell’ordine Stefano Verona (Pod. Biasola) in 9h39’00, Giovanni Rotondella (Giro d’Italia Run) in 10h12’03 e Alessandro Boglioni in 11h27’57.

Tiziano Marchesi (Runners Bergamo) lascia il suo sigillo sulla 12 ore di Reggio Emilia, vincendo e sfiorando il suo personale (peraltro conseguito ai Mondiali di 24 ore a Brive di passaggio nella 12 ore) con 128,851 km. Secondo di misura si é classificato Franco Miazzi (OTC Como) con 128,520 km che ha preceduto Vincenzo Tarascio (SanRemo Runners) con 117,773 km. In verità al terzo posto assoluto si è piazzata la prima classificata femminile Laura Ravani (CAI Pistoia) con 118,470 km. Nonostante la sua recente brillante 24 ore di Grenoble (196 km) ha vinto con largo vantaggio sulla cubana, naturalizzata svizzera Juana Vasella che ha totalizzato 109,765 km. Al terzo posto si è piazzata Giancarla Agostini con 108,023 km.


La maratona è appannaggio di Marco Bonini (Guglia di Sassuolo) che la chiude in 3h24’, davanti a Fausto Finiguerra (Pico Runners) 3h36’20’’. Terzo Stefano Giorgio (Barletta Sportiva) 3h45’20’. Sara Valdo (Runners Bergamo) fa sua la maratona femminile precedendo di due minuti la compagna di società, Adele Di Lorenzo.

Nel mentre sulla pista molti atleti inanellavano giri su giri, alle ore 9.00 si è svolta l’Assemblea dei soci IUTA, con 48 presenze votanti. l’Assemblea ha accolto la proposta di nomina a Presidente di Assemblea di Mario Ardemagni, campione del mondo della 100 km nel 2004 che ha condotto poi la riunione. L’Assemblea ha poi votato per acclamazione all’unanimità il Presidente, nella persona di Gregorio Zucchinali, che si accinge quindi a ricoprire per altri quattro anni l’importante ruolo di guida dell’Associazione e ha deliberato in 19 i membri del costituendo Consiglio Direttivo.

Nel pomeriggio, mentre si concludevano le varie gare si procedeva alle premiazioni alla presenza del direttivo IUTA, degli Assessori Prov.li Marco Fantini e Com.le, Mauro Del Bue e del Direttore del personale della Lombardini Motir, Claudio Gallo.

Un’organizzazione immane quella messa a disposizione dalla Podistica Biasola, nell’organizzare la 1^Lombardini Ultramarathon Cup e dell’ideatore Antonio Tallarita, che non ha bisogno di presentazioni. L’Organizzazione ringrazia gli sponsor tra i quali la Saucony, il CTR con il Dottor Citarella, la SIXS, la BIG ONE, Micro-mell, Lombardini Motori, l’AVIS comunale di reggio Emilia e tutti i volontari che hanno contribuito al successo di questa prima manifestazione, ma soprattutto si ringraziano gli atleti convenuti, il vero motore della manifestazione, con la loro forza, la loro sportività, l’amicizia dimostrata anche nelle situazioni difficili. L’Ultramaratona del Tricolore dà appuntamento al 2013!

Le classifiche dell’Ultramaratona del Tricolore di Reggio nell’Emilia:
CLASSIFICHE COMPLETE (in excel compresa Maratona)- 6 ore100 km 12 ore

Lascia un commento

Freelifenergy
Come dimagrire con la corsa: scopri i programmi di allenamento!
L’importanza dell’alimentazione e dell’integrazione post allenamento
Ferro con Vitamina C Matt: ridurre la stanchezza e l’affaticamento è facile come bere un bicchiere d’acqua
#pastaparty
Runtoday VIP/Huawei Venicemarathon è con Maria Colantuono
#pastaparty è con Jhay per Huawei Venicemarathon Runtoday VIP
Stefano Baldini, 15 anni fa l’ORO olimpico ad Atene. Video