MAKAU SOFFRE MA VINCE A FRANCOFORTE

Patrick Makau ha iscritto il suo nome al prestigioso albo d’oro della Maratona di Francoforte vincendo in 2h06’08” in una giornata soleggiata ma molto fredda con una temperatura di 2° C che ha vanificato ogni sogno di record.
di Diego Sampaolo


Non è stata una gara facile per Makau che è apparso più volte in difficoltà e si è toccato la coscia. Makau sembrava battuto ma ha saputo reagire rimontando lo svantaggio dopo essere rimasto indietro di circa 10 secondi al 35 km quando l’etiope Deresse Chimsa ha staccato il quintetto che comoneva il gruppo di testa. A 3 km dalla fine Makau ha rimontato Chimsa e lo ha superato involandosi verso la vittoria all’interno della Festhalle, il polo fieristico della capitale finanziaria d’Europa, sede della Banca Centrale Europea della Borsa.

Makau é entrato all’interno della Festhalle accolto da una pioggia di coriandoli in un clima di festa reso ancora più elettrizzante dal ritmo della disco music.

“Ho avuto alcuni problemi muscolari negli ultimi giorni e le mie gamber erano stanche.  Ho avuto crampi lungo il percorso. E’ stata la gara più dura della mia carriera”ha . dichiarato Makau in conferenza stampa.

Ottimo anche il secondo posto di Chimsa in 2h06’52” a tre settimane dal secondo posto ai Mondiali di Mezza Maratona di Kavarna. Gilbert Kirwa, vincitore a Francoforte in 2h06’14”, ha conquistato il terzopostoin 2h07’35”.

Nella gara femminile l’etiope Meselesh Melkamu ha debuttato in maratona con un eccellente 2h21’07 dopo che in precedenza non aveva mai corso in gara distanze al di sopra dei 10 km. Con la prestazione di Francoforte l’etiope ha stabilito la terza migliore prestazione mai realizzata al debutto in maratona dopo il 2h18’56 di Paula Radcliffe a Londra 2002 e il 2h19’34”di Lucy Kabuu (Dubai 2012). Anche la keniana Georgina Rono è scesa sotto il precedente record del percorso detenuto dalla vincitrice dello scorso anno Mamitu Daska correndo in un eccellente 2h21’39. La Daska ha conquistato il terzo posto in 2h23’52”.

“Il mio prossimo obiettivo é correre in 2h18’”, ha dichiarato la Melkamu, argento ai mondiali di Berlino 2009 sui 10000 metri.

In ambito italiano Catherine Bertone ha tagliato il traguardo in 2h34’58” superando Claudia Pinna, tredicesima in 2h37’12”.

 

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Il 17 dicembre corri con Timing Data Service
E’ tutto pronto per l’11° Allenamento di Natale
Road to Reggio Emilia: i top runner al via della maratona
Abbigliamento Accessori Calzature
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre