TREVISO MARATHON, ALLA INCERTI PIACE IL VERDE

La fuoriclasse azzurra nel 2008 corse sul tracciato con partenza da Vidor: “Natura rigogliosa e grande pubblico, lo consiglio a tutti”. Il marito Scaini: “A Ponte della Priula una festa indimenticabile”. Sino al 31 ottobre quota d’iscrizione agevolata e libera scelta della partenza: Vidor, Vittorio Veneto o Ponte di Piave?

Ad Anna Incerti piace il verde. La fuoriclasse azzurra, campionessa europea di maratona 2010, ha un bel ricordo di uno dei tre percorsi che caratterizzerà la Treviso Marathon del prossimo anno.
Il 30 marzo 2008, nella prima edizione della maratona dalle tre partenze, la siciliana partì da Vidor per svolgere un test nella marcia d’avvicinamento all’Olimpiade di Pechino. “Quell’anno– ricorda la Incerti – non corsi maratone in primavera. Finalizzai la preparazione all’Olimpiade e la Treviso Marathon mi sembrò una buona occasione per mettermi alla prova: feci 25 chilometri, superando anche Ponte della Priula. Una grande festa”.
Il tracciato da Vidor a Treviso, dove furono concentrate le atlete di vertice, così come succederà il prossimo 3 marzo, fu una piacevole sorpresa. “La caratteristica principale – spiega Anna – è la natura rigogliosa che accompagna ogni passo. Si parte con una corona di montagne alle spalle, quindi è tutto un susseguirsi di paesi e scorci naturali che riempiono la vista e il cuore. Ricordo la grande partecipazione della gente lungo le strade. Poi, certo, non mancano i saliscendi, ma in definitiva è un tracciato veloce, dove non ci si annoia mai. Lo consiglio a tutti. Oltretutto Treviso è all’inizio di marzo: volendo, resta il tempo di correre un’altra maratona nella prima parte dell’anno”. 
Il tracciato da Vidor a Treviso sarà, con qualche piccola variante, lo stesso su cui si correrà il prossimo 3 marzo. Dopo la partenza dal centro del paese, nei pressi del Centro polifunzionale, il cosiddetto percorso verde si svilupperà attraverso Mosnigo, Moriago della Battaglia, Fontigo, Sernaglia della Battaglia, Falzè di Piave e Colfosco.
In prossimità di Ponte della Priula, poco oltre il 23° chilometro di gara, avverrà la congiunzione con gli altri due percorsi, il bianco (partenza da Vittorio Veneto) e il rosso (start a Ponte di Piave).
Nel 2008 Anna Incerti corse al fianco del marito Stefano Scaini, oltre che della collega d’azzurro, Rosalba Console. “Al di là di ogni valutazione tecnica – racconta Scaini, che tre anni dopo scelse Treviso per il suo esordio in maratona – il percorso da Vidor ha un valore simbolico: si parte in mezzo alla campagna, poi, avvicinandosi alla città, compaiono le industrie. E’ un po’ il percorso che ha caratterizzato lo sviluppo del vostro Veneto, ma anche del mio Friuli. Del 2008 ricordo soprattutto il punto di congiunzione fra i tre percorsi, una festa incredibile. E poi la parata delle associazioni combattentistiche che ci accolse sul ponte: arrivo da una famiglia di alpini, ne fui molto colpito”.
Emozioni di corsa che promettono di rinnovarsi anche il prossimo 3 marzo. A fine mese, il 31 ottobre, scadono i termini per iscriversi alla Treviso Marathon, sfruttando la quota agevolata e scegliendo il percorso su cui correre (1.500 i pettorali a disposizione per ciascuna partenza). 
Domenica 21 ottobre, in mattinata, uno stand della Treviso Marathon sarà a Cimetta di Codognè, in occasione della 35^ Corsa Podistica Campocervaro, uno degli appuntamenti più tradizionali dell’autunno trevigiano. Poi, il fine settimana successivo, passerella all’Expo della Venicemarathon.  

TREVISO MARATHON
Treviso Marathon (www.trevisomarathon.com) è una delle più popolari corse italiane sulla tradizionale distanza dei 42,195 km. Promossa da un gruppo di società sportive, attive nel territorio trevigiano per sostenere, ad ogni livello, la pratica dell’atletica leggera e del triathlon, ha debuttato il 14 marzo 2004, incontrando subito il favore degli appassionati. La sua crescita è stata vertiginosa: nell’arco delle prime cinque edizioni ha raddoppiato il numero dei partecipanti (6.271 gli iscritti all’edizione record del 2008), ritagliandosi uno spazio tra le maratone italiane con più iscritti. Presieduta da Federico Zoppas, Treviso Marathon è apprezzata dagli atleti di livello non professionistico, che l’hanno soprannominata la  “New York d’Italia” per la particolare partecipazione del pubblico lungo il tradizionale percorso da Vittorio Veneto al capoluogo della Marca. Ma si segnala anche per l’eccellente livello tecnico. Lo dimostrano i record della corsa: 2h10’18” per gli uomini (Benjamin Pseret, Ken, 2007) e 2h28’03” per le donne (Shitaye Gemechu, Eth, 2007). Nel 2013 si correrà il 3 marzo e, in occasione della decima edizione, la Treviso Marathon sarà caratterizzata – unica al mondo – da tre partenze poste in altrettante località. Gli atleti scatteranno, in contemporanea, da Vidor, Vittorio Veneto e Ponte di Piave e i tre percorsi si ricongiungeranno attorno al 23° km di gara, in prossimità del passaggio sul fiume Piave. Da lì, la Treviso Marathon proseguirà su un unico tracciato sino a concludersi nel cuore del capoluogo della Marca.        

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Il 17 dicembre corri con Timing Data Service
E’ tutto pronto per l’11° Allenamento di Natale
Road to Reggio Emilia: i top runner al via della maratona
Abbigliamento Accessori Calzature
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre