IL VENETO VINCE LA KINDER *CUP CADETTI


La rappresentativa del Veneto ha vinto la Kinder + Cup di Jesolo, il Campionato Italiano cadetti conclusosi oggi al Campo Armando Picchi. La squadra di casa ha battuto di 17 punti i campioni uscenti della Lombardia di 17 punti (558, 5 punti contro 541,5). La Toscana ha concluso al terzo posto nella classifica combinata maschle e femminile ma ha trionfato nella classifica maschile davanti alla Lombardia e al Veneto.
di Diego Sampaolo

La rappresentativa veneta ha vinto la classifica femminile davanti alla Lombardia e al Friuli Venezia Giulia.

La rassegna giovanile ha regalato quattro primati di categoria. Nell’ultima giornata é arrivato uno dei risultati copertina della manifestazione giovanile per merito del saltatore in alto livornese Filippo Lari che vola a 2.07 cancellando per un solo centimetro il primato nazionale cadetti detenuto dal 2000 dal grande Andrew Howe che saltò 2.06 nel 2000 sulla pedana di casa di Rieti.

Il Veneto ha suggellato il trionfo con uno stupendo primato italiano cadetti della 4×100 femminile. La formazione composta da Annamaria Scarpis, Anna Schena, Rebecca Borga e Beatrice Fiorese hanno fermato il cronometro in 47”99 polverizzando di quattro centesimi di secondo il precedente primato detenuto da un altro quartetto veneto due anni fa nell’edizione di Cles 2010.

Il senese Yohannes Chiappinelli,etiope di nascita ma adottato da una famiglia toscana, ha polverizzato il suo record cadetti dei 2000 metri migliorandosi da 5’29”68 a 5’29”15. Notevole anche il progresso della pugliese Noemi Stella che ha frantumato il suo primato dei 3000 metri di marcia da 13’38”81 a 13’16”67. La Stella è l’ennesimo prodotto della scuola di marcia della Don Milani.

Il bresciano Andrea Federici ha stabilito la seconda migliore prestazione all-time cadetti del salto in lungo con 7.03  Nella storia solo Andrew Howe ha saltato più lontano a livello cadetti in Italia con il suo fantastico 7.52 stabilito nel 2000. Non è riuscito invece alla lombarda di origini ucraine Nicole Reina l’attacco al primato italiano cadette dei 2000 metri. La promettente mezzofondista lombarda, vincitrice già nella passata edizione, si è confermata campionessa italiana nella sua categoria con un ottimo 6’15”55 battendo la veneta Francesca Tommasi (6’19”81).

Diego Pettorossi è salito al terzo posto delle liste all-time sugli 80 metri con 9”04 stabilito in batteria prima di vincere la finale in 9”22. Ottima anche la bolzanina Julia Calliari che è scesa per la prima volta sotto i 10 secondi sugli 80 metri con 9”98 in batteria prima di scendere ancora in finale a 9”90, sesto tempo all-time in Italia.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Il 17 dicembre corri con Timing Data Service
E’ tutto pronto per l’11° Allenamento di Natale
Road to Reggio Emilia: i top runner al via della maratona
Abbigliamento Accessori Calzature
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre