CESTONATO SFIORA IL RECORD ITALIANO AI CAMPIONATI ITALIANI ALLIEVI

Ottavia Cestonaro in azione ai Mondiali
Juniores di Barcellona (Fonte Colombo/Fidal)
La triplista veneta Ottavia Cestonaro ha nobilitato la seconda e conclusiva giornata dei Campionati Italiani allievi allo Stadio Luigi Ridolfi di Firenze. La portacolori dell’Atletica Vicentina, finalista agli ultimi Campionati Mondiali Juniores di Barcellona, ha vinto con l’eccellente misura di 13.22, arrivando  a soli dieci centimetri dal suo record italiano allieve stabilito nel corso dell’estate ai Societari allievi all’Arena di Milano. 
La Cestonaro è scesa poi nuovamente in pista per la finale dei 100 ostacoli dove si è classificata al terzo posto in 14”22 ad un solo centesimo di secondo dalla piacentina Camilla Papa.

di Diego Sampaolo

Nei 400 ostacoli Nicola Lorenzi si è imposto in 53”11 rallentando nel finale per festeggiare. Nicola è il fratello minore di Marco Lorenzi, campione europeo juniores con la staffetta 4×400 a Tallin nel 2011. Luca Cacopardo, capofila stagionale ma tornato da Miami dove  è andato per una borsa di studio, si è classificato al terzo posto in 54”77.

La parmense di origine nigeriana Ayomide Folorunso (in attesa di cittadinanza italiana), ha confermato il suo ottimo stato di forma vincendo i 400 ostacoli in 60”79 che sfiora di poco il recente record personale di 60”68 stabilito ai recentissimi Societari di Modena. Un’altra finale che vede coinvolte due ragazze di origini africane è quella del salto in alto femminile dove Erika Furlani di Frascati si è imposta sulla friulana di origini nigeriane Eleonora Omoregie alla misura di 1.75 ma con un errore in meno. Johanelis Herrera ha realizzato la doppietta vincendo i 100 metri femminili in 12”41 dopo il trionfo di Sabato sui 200. Sui 400 meri si è imposto il favorito Andrea Felotti in un buon 49”20.in una gara di ottimi contenuti tecnici dove in sei scendono sotto i 50 secondi.

Il romagnolo Alessandro Faragona ha fatto segnare la terza migliore prestazione all-time allievi in Italia sui 110 ostacoli fermando il cronometro in 13”97. Solo Lorenzo Perini, Andrew Howe e Ivan Mach Di Palmstein hanno corso più velocemente nella storia della specialità a livello allievi.

Nel mezzofondo si è messo in luce Yemenebarhan Crippa, trentino di origini etiopi, ha conquistato il titolo italiano sui 3000 metri in 8’42”63 con dieci secondi di vantaggio sul secondo. In campo femminile Eleonora Vandi ha conquistato il titolo italiano degli 800 metri in 2’15”60 dopo aver dominato negli anni scorsi nella categoria cadette.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
ALLA SCOPERTA DELLA LUCCAMARATHON 2017
2 MESI ALLA MARATONA DI PISA: SCOPRIAMO I PROGETTI CHARITY
32^ Huawei Venicemarathon da record!
Abbigliamento Accessori Calzature
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli
CARBON ENERGIZED SUIT E DRYARN. ENERGIZE YOUR BODY
GARMIN FORERUNNER® 30, LA SEMPLICITÀ DI CORRERE