VERONA MARATHON AI NASTRI DI PARTENZA

Tecnica, passione, solidarietà, sport ed arte, sono solo alcuni degli ingredienti dell’ormai imminente Veronamarathon, appuntamento podistico che domenica 7 ottobre richiamerà gli amanti della corsa nella città scaligera per l’11.a edizione.

In questi giorni gli iscritti sono alla soglia di quota 2000 e i numeri sono destinati a crescere, dato che le iscrizioni saranno in corsa fino alla giornata di vigilia, a breve ci si attende dunque una vera e propria invasione di podisti nel veronese e, in particolare, a Sant’Ambrogio di Valpolicella, località di partenza.
La Veronamarathon ha molto da offrire, insieme allo spettacolo agonistico c’è anche attenzione alla solidarietà, è previsto infatti un “Charity Program” grazie al quale si sosterranno diverse associazioni no-profit (in tutto sono 24 quelle aderenti al programma), attraverso l’assegnazione di 6.000 pettorali messi a disposizione dallo staff e, soprattutto, con la donazione del 40% delle iscrizioni raccolte per la Last 10 km Marathon.
Quest’ultima è una delle tante opportunità sportive offerte in parallelo alla maratona veronese, si tratta di una corsa non competitiva che si svolge sugli ultimi 10 km della maratona e che persegue, appunto, scopi benefici.
I grandi gesti sociali ed umani andranno anche oltre la Last 10 km Marathon, ne è un esempio la presenza a Verona di circa 40 componenti dell’associazione lombarda “Musa”, una società che si prefigge di abbattere le barriere e di evitare l’emarginazione delle persone cosiddette diverse.
In particolare, una staffetta con membri dell’associazione parteciperà alla Duo Veronamarathon, uno degli altri appuntamenti paralleli alla maratona dove si corre in coppia e a staffetta, con un concorrente impegnato sui primi 26 km e l’altro nei rimanenti 16,195. A prendere parte a questa corsa ci saranno, appunto, gli atleti di “Musa” capitanati da Claudio Pellegri, i quali spingeranno su una hand bike modificata ad hoc Romina Monti, componente dell’associazione con difficoltà motorie, regalandole così il sogno di partecipare alla maratona veronese, tra il tifo dell’abbondante seguito dei compagni di squadra in trasferta.
Un bel gesto di solidarietà che si accompagna alla tante altre declinazioni in scena alla Last 10 km Marathon; oltre a questi citati appuntamenti, “Last” e “Duo”, a fianco della maratona tradizionale ci sarà anche la competitiva Verona Race, appuntamento agonistico sugli ultimi 10 km della maratona.
Dopo la Veronamarathon e gli eventi sportivi affini di domenica, lo spettacolo nella città veneta perdurerà nei giorni successivi, proseguendo l’8 e il 9 ottobre con l’atteso concerto di Adriano Celentano all’Arena, un’esibizione speciale perché arriva dopo 18 anni di assenza dalle scene live del “molleggiato”. Tra i tanti ospiti che renderanno unico questo concerto c’è Gianni Morandi, coinvolto anche nella Veronamarathon perché, da podista appassionato, ha confermato la propria partecipazione a fianco di un runner d’eccezione, Lorenzo Lo Preiato, da anni impegnato tra maratone e mezze maratone nonostante i suoi sei bypass.
Sono tanti i motivi che rendono degna di nota questa 11.a Veronamarathon, il miglior biglietto da visita rimane il suggestivo percorso della maratona, con partenza da Sant’Ambrogio di Valpolicella alle 9.30 del mattino di domenica 7 ottobre.
Un tracciato affascinante, i primi km sono all’insegna dei dolci saliscendi tra le coltivazioni di vigneti della Valpolicella, dove nascono i pregiati vini locali come l’Amarone e il Recioto. Dopo i passaggi per San Pietro in Cariano, San Floriano, Corrubbio di Negarine, Pedemonte e Parona, si approderà alle porte di Verona, correndo a fianco del fiume Adige e passando dal traguardo della mezza maratona (al km 21,097).
Il percorso condurrà dunque allo Stadio Comunale, dopo 26 km dallo start, dove i primi frazionisti della Duo Veronamarathon troveranno il proprio compagno per il passaggio del testimone. A questo punto davanti agli occhi dei runners si aprirà lo spettacolo della città antica, in particolare con Rione San Zeno, Corso Porta Palio, Viale Valverde e Piazza Bra.
I successivi 10 km circa saranno ancora all’insegna del centro di Verona, si sfilerà davanti al Palazzo della Gran Guardia, a Porta Vescovo e all’antico rione popolare di Veronetta. Poi, una volta oltrepassato Lungadige Bartolomeo Rubele, i corridori affronteranno il tratto più “movimentato” della gara destreggiandosi tra le viuzze cittadine del pieno centro storico. Superato il Castello Scaligero e il suo ponte medievale, si proseguirà l’immersione nell’arte passando per Piazza Erbe, Corso Portoni Borsari e i bei palazzi di Corso Cavour, anteprima al gran finale con la trionfale chiusura nel palcoscenico dell’Arena, eccezionale traguardo della Veronamarathon 2012, dove i primi concorrenti sono attesi attorno alle 11.30.
La gara, organizzata da G.A.A.C. 2007 Veronamarathon Asd insieme a Veronamarathon Eventi e al Comune di Verona, sarà trasmessa in diretta radio da RTL 102.5, che nella giornata di domenica 7 ottobre sarà attiva a Piazza Bra con un’unità mobile.
Le iscrizioni alla maratona sono in corsa fino al 6 ottobre, entro il 30 settembre la quota da versare sarà agevolata (40 Euro, 47 per i non tesserati) mentre poi aumenterà di 20 Euro.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
STELVIO MARATHON SOGNA IN GRANDE PERCORSO GIÀ SEGNALATO E TESTABILE!
DOMENICA 29 OTTOBRE C’E’ LA MEZZA MARATONA D’ITALIA A IMOLA
BRESCIA ART MARATHON 2018: 31 OTTOBRE…ATTENZIONE AL CAMBIO QUOTA!
Abbigliamento Accessori Calzature
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli
CARBON ENERGIZED SUIT E DRYARN. ENERGIZE YOUR BODY
GARMIN FORERUNNER® 30, LA SEMPLICITÀ DI CORRERE